26 febbraio 2018

2/26/2018
In realtà questa lezione sul ritratto fotografico è di Yousuf Karsh, ma Sir Winston Churchill è indubbiamente più universalmente noto.
Il fatto è riportato in questo video, a partire dal minuto 1.20:
Churchill's cigar was ever present.
I held out an ashtray, but he would not dispose of it.
I went back to my camera and made sure that everything was all right technically.
I waited.
He continued to chomp vigorously at his cigar.
I waited.
Then I stepped toward him and, without premeditation, but ever so respectfully, I said "Forgive me, sir" and plucked the cigar out of his mouth.
By the time I got back to my camera, he looked so belligerent he could have devoured me.
It was at that instant that I took the photograph.
La traduzione è dopo il video.


Nelle parole di Yousuf Karsh:
Il sigaro di Churchill era onnipresente.
Gli porsi un posacenere, ma non lo prese.
Tornai alla mia macchina fotografica e mi assicurai che tutte le impostazioni fossero corrette.
Aspettai.
Lui continuava a masticare vigorosamente il suo sigaro.
Aspettai.
Feci un passo in avanti e, senza pensarci su, ma sempre con molto rispetto, dissi "Mi perdoni, Sir" e gli strappai il sigaro dalla bocca.
Il tempo di tornare alla mia macchina fotografica che lui aveva uno sguardo così aggressivo che mi avrebbe potuto sbranare.
E' stato in quell'istante che ho scattato la foto.
Winston Churchill fotografato da Yousuf Karsh
Winston Churchill - Foto di Yousuf Karsh

Commenta Sean Tucker, l'autore del video:
Karash scattò altre foto in quella sessione, ma fu questa prima immagine, in cui colse quel momento inopportuno, che ebbe successo, sostanzialmente perchè era l'immagine di Churchill che il resto del mondo conosceva; riconoscevano la sua anima e la persona che il mondo intero disperatamente anelava in quel momento (era il 1941, ndr).  Karash riuscì a cogliere lo spirito guerriero da bulldog di Churchill; questo è il compito del fotografo quando fa un ritratto, tirare fuori la tua vera identità.
Tutto questo, e poi ho concluso, mi fa venire in mente una frase di Oliviero Toscani (Master of Photography 2017):
Quando fai una foto sei tu la celebrità.
Ciao
Giovanni B.

L'hai trovato interessante? Condivi il post, grazie!

0 commenti:

Posta un commento