26 luglio 2017

Credo che questa sia una delle cose più utili che ho letto in questi ultimi mesi.
Tutto nasce da uno scambio di "battute" su Instagram (IG) tra David Alan Harvey (fotografo Magnum, ha bisogno di presentazioni? in ogni caso qui c'è il suo sito) e un appassionato che desidera partecipare ad un suo workshop, ma non ha i soldi perchè sta risparmiando per comprare una nuova macchina fotografica.

David Alan Harvey foto da Based on a True Story
Foto di David Alan Harvey. Da "Based on a true story"

I commenti sono più di 60, ho estrapolato quelli che ci interessano e li ho tradotti cercando di rispettare lo stile originale. Spero apprezzerai lo sforzo :)
...
c_e_g Mi piacerebbe ma non posso permettermelo sto mettendo da parte i soldi per una nuova macchina fotografica. Tuttavia sono sicura che il workshop è fantastico. Magari per un altro appuntamento a NYC
...
davidalanharvey @c_e_g Di cuore non spendere così tanti soldi per una nuova macchina fotografica. Le fotocamere non fanno fotografie. Il miglior investimento è di assegnarti un buon progetto. Usa poca attrezzatura. Lo smartphone è sufficiente.?
...
vincentbgirardi Penso che sia fuorviante dire che si può ottenere un lavoro eccellente con un iPhone, ma forse i miei standard qualitativi sono troppo alti
...
davidalanharvey @vincentbgirard Dipende da cosa intendi per standard di "qualità". Dal punto di vista tecnico, una M10 è meglio di un iPhone. Tuttavia, con un iPhone puoi probabilmente catturare dei momenti più spontanei
davidalanharvey @vincentbgirard Per il mio tipo di lavoro che è per lo più creare una relazione con le persone so che potrei realizzare tutto un servizio per una rivista con un iPhone e tu non noteresti la differenza. Dai un'occhiata al mio libro su Rio. "Based on a true story" e dimmi quali fotografie sono state fatte con un iPhone e quali con una Leica. Ho usato entrambe. E' un libro di grande formato e avresti difficoltà a distinguerle. Da questo punto di vista quindi non volevo certo fuorviare
...
vincentbgirard @davidalanharvey se parliamo di fotografia documentaria sono "ok" ma possiamo ottenere una stampa fine art con uno smartphone, questo è discutibile. Tuttavia, mi fa piacere che ne stiamo parlando
...
davidalanharvey @vincentbgirard Se parliamo di grandi stampe fine art un file di grosse dimensioni o la pellicola è ovviamente preferibile. Per questo motivo uso la GFX, scatto con pellicola medio formato e stampo in camera oscura per alcuni collezionisti. Tuttavia non era di questo che stavamo parlando. Il tuo lavoro per quello che vedo su IG è per lo più street photography e potrebbe essere fatto con lo smartphone. Posso dire che alle aste di stampe fine art ho visto di tutto dalla ferrotipia alle Holga alle Polaroid. Ma questa è inziata come una chiacchierata anzitutto sul VEDERE le immagini. Hai visto il libro Libyan Sugar di Mike Brown? Realizzato interamente con un iPhone 4!! Nel tuo caso di sicuro hai bisogno di focalizzarti su quello che stai cercando di esprimere. Dalle foto su IG non lo capisco. Non c'è originalità stile o un focus. Definisci questo prima e poi scegli la fotocamera che risponde meglio ai tuoi bisogni. Alla fine parliamo di FOTOGRAFIE. Una brutta fotografia ad alta risoluzione è sempre una brutta fotografia.
...
vincentbgirard @davidalanharvey grazie per aver dato un'occhiata alle mie foto su IG hai altri consigli da darmi? Non riesco a decidermi se dedicarmi solo al bianco e nero o al colore
...
davidalanharvey @vincentbgirard mi sembra che tu preferisca il BN. Dico sempre ai fotografi di fare ciò che sembra loro più congeniale. Non ha alcun senso provare ad essere qualcun'altro
vincentbgirard @davidalanharvey Grazie mille per i consigli David, mi tengo la mia m4 con pellicola HP5 e alcune medio formato 6x& con le quali mi sento a mio agio, ero un po' in confusione. Ti aspetto per un workshop a Washington sarò entusiasta di partecipare. P.S ho guardato Libyan Sugar di Brown ed è meraviglioso
...
Oltre al fatto che mi ha stupito il fatto che David Alan Harvey risponda a tutti i commenti, tre sono le lezioni che ho tratto da questo dialogo online:
  • Il miglior investimento è assegnarsi un progetto fotografico
  • Prima bisogna capire cosa si vuole esprimere con la propria fotografia, poi si può scegliere la fotocamera
  • Fai ciò che ti è più congeniale. Non si guadagna nulla a scimmiottare gli altri.
Nessuna di queste ha nulla a che vedere con l'acquisto di una nuova macchina fotografica. :)

Ciao
Giovanni B.

PS: Ti piace? Condividi, grazie!

6 commenti:

  1. Alla faccia dei forum imbottiti di post sulle dimensioni dei sensori... :):)
    La progettualità è fondamentale. Nel mio piccolo riesco a tirar fuori immagini discrete solo quando ho un progetto da portare avanti, anche piccolo e stupido.
    Il tuo blog mi piace. Mi permette di esprimere le mie idee.
    Grazie
    Ciao
    Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alberto. Troppo attenzione all'attrezzatura, e poco al messaggio: era la strada che avevo iniziato a percorrere anch'io con Mag72. Perchè parlare di attrezzatura fa fare i numeri.
      Poi ho deciso di fare una cosa che mi piacesse: cercare di parlare di fotografia, di idee. Per questo mi fa piacere che il mio blog ti piaccia, ancora di più perchè ti "permette di esprimere le tue idee". Restassimo solo noi due a leggerlo (non è così, al momento siamo più di 2500 ogni giorno) per me sarebbe comunque un successo!

      A presto
      Giovanni

      Elimina
    2. ti meriti i 2500 sperando diventino molti di più
      ciao

      Elimina
  2. 'Oltre al fatto che mi ha stupito il fatto che David Alan Harvey risponda a tutti i commenti....'
    Siamo arrivati al punto di rimanere stupiti dalla buona educazione?
    E comunque i Veri Grandi Fotografi non hanno bisogno di 'tirarsela' o di sentirsi superiori. Sono grandi. Punto. E lui è un grande. E come tutti i grandi è umile e umano. L'ho visto di recente a Roma a una sua mostra e credo che tanta gente abbia ancora molto da imparare da lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In un mondo di maleducazione imperante, dove i capi-ufficio ti parlano senza nemmeno guardarti, gli impiegati allo sportello ti trattano come un deficiente se osi chiedere qualcosa, e le parole "grazie" e "prego" sì, rimango stupito e anche un po' commosso nel notare la normalità di un fotografo indiscutibilmente grande.
      Purtroppo, non tutti i grandi sono umili e umani, anche se credo di intendere ciò che sottintendi: non si può essere veramente grandi se non si sa essere "umili e umani".
      Sul fatto che tanta gente abbia ancora molto da imparare da lui, io non ho dubbi. Sono il primo. Per questo lo seguo :)

      Ciao, e grazie
      Giovanni

      Elimina