5 maggio 2013

Alzi la mano chi non si è mai sentito "bloccato" in fotografia, incapace di fare il salto di qualità per passare al "livello" successivo, chi non ha mai sperimentato un blocco creativo, o si è trovato incapace di trovare nuovi spunti e nuovi stimoli.
Una valida soluzione a queste patologie può essere, secondo il fotografo Chico De Luigi, l'impegno a mantenere un diario fotografico on-line. Qualcosa di molto simile ad un "progetto 365":
«Coltivare quotidianamente un diario per immagini può essere la maniera migliore per tenere allenati gli occhi e i riflessi.» (Interviste Clickblog: Chico De Luigi)
Tuttavia, se guardo - a mo' di esempio - il suo diario fotografico online (il "Blob"), mi domando come quella che ai miei occhi appare come una serie di fotografie "banalotte" possa aiutarmi a cresecere dal punto di vista fotografico. E' sufficiente inquadrare e scattare?

E' anche vero che pure Fontana scriveva che «come per i pittori vigeva la regola "nullo die sine linea", anche per il fotografo c'è il dovere di tenere sempre vigile lo sguardo.», quindi qualcosa bisognerebbe pur impegnarsi a farla tutti i giorni.

Non so; da una parte questa idea del "diario per immagini" mi incuriosisce, dall'altra mi lascia piuttosto perplesso.


(Giovanni B.)

3 commenti: