2 gennaio 2013

Buoni (ma seri) propositi fotografici di un fotoamatore per il 2013.
(di Giovanni B.)

I primi giorni dell'anno sono splendidi: mesi, settimane, giorni e ore sembrano abbondare e l'orizzonte appare ancora lontano. Nuove idee, nuovi progetti, nuovi sogni... tutto sembra possibile. Anche il desiderio, da tempo un po' troppo sopito, di migliorare come fotografo.

Per evitare di avviare cento cose e di realizzarne zero in questi giorni di ferie sono, addirittura!, riuscito a declinare questi 7 obiettivi (se volete riciclarne qualcuno, fate pure):

1. Stampare di più
Negli ultimi anni la maggior parte delle mie fotografie è finita sul web, sparpagliata tra il blog, Instagram, Facebook e compagnia bella. Quest'anno voglio invertire la tendenza: stampare di più e postare di meno. Ieri ho recuperato un vecchio Moleskine®, quasi intonso, sul quale incollerò tutte le foto scaricate da Instagram che ho iniziate a stampare (in piccolo formato, 7cm x 7cm). E avanti così nei prossimi giorni: le fotografie invece che su Instagram e simili finiranno nel Moleskine®.

2. Realizzare un progetto fotografico
Da tempo ho un paio di progetti fotografici ben delineati nella mia testa, e in quest'anno ne voglio realizzare almeno uno. (PS: la scusa "qui non c'è nulla di interessante da fotografare" non è ammessa).

3. Sviluppare mini-idee
Quante volte ho guardato qualcosa pensando a come l'avrei potuta fotografare? Tante, lo ammetto.
E non parlo di progetti fotografici, ma di uno o due scatti al massimo. Giusto per dare un po' di concime all'alberello della creatività. Ma, come noto, "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare". Bene, è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e di remare per attraversarlo - almeno una volta - questo benedetto mare!

4. Apprendere nuove tecniche
Il digitale ha reso più facile, e meno costoso, sperimentare nuove tecniche (HDR, light painting, metodo Brenizer, effetto Dragan, ecc. ecc. ecc.): perchè non approfittare di questa opportunità? Senza strafare, giusto per il gusto di provare un paio di nuove strade.

5. Non comperare nuove fotocamere o obiettivi
Il che, tradotto, significa cercare di ottenere il massimo da quello che già ho. Onestamente non so se riuscirò a centrare questo obiettivo, perchè da tempo mi stuzzica l'idea di una mirrorless da tenere in saccoccia. Ma ho già una reflex e uno smartphone. E anche lo smartphone scatta fotografie, e c'è l'ho sempre in tasca. Mannaggia!

6. Fotografare di più, fotografare meglio
All'inizio avevo scritto solo "fotografare di più", ma non è quello che mi interessa. L'obiettivo è quello di scattare in situazioni differenti, con soggetti differenti e concentrandomi maggiormente sullo scatto. In altre parole, la fotografia del gattino o del caffè con cornetto non rientra in questo obiettivo nr. 6.

7. Condividere le conoscenze
Intendiamoci, non ho alcuna pretesa o ambizione di potermi assurgere a docente di fotografia, ma ho imparato che condividere le proprie conoscenze - in qualsiasi campo - è un'ottima occasione per razionalizzarle e per scoprire inevitabili lacune. Quindi, perchè non provare a mettersi in gioco anche sotto questo aspetto?

Oggi è il giorno due gennaio, davanti a me si stende - come un'immensa prateria ancora tutta da esplorare - il 2013: 8712 ore da dedicare alla famiglia, al lavoro, agli amici e, ovviamente, alla fotografia.
Tra un anno vi dirò come è andata e se ho rispettato i miei buoni (ma seri) propositi fotografici per il 2013.

6 commenti:

  1. azz.... mi hai copiato i propositi ;-) quasi almeno...

    in realtà non sono del tutto convinto del fotografare di più, fotografare meglio. penso che sia soprattutto importante fotografare/produrre meglio, anche a scapito della quantità, soprattutto se decidi di aumentare il tasso di progettualità. imho.

    ciao!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Paolo
    tutto dipende dalle quantità di partenza!

    RispondiElimina
  3. mmmmhhh... qualche migliaio di scatti all'anno li porto a casa (tra tutte le fotocamere). dipende da quanti ne fai tu :)

    RispondiElimina
  4. Buona parte son condivisi... soprattutto lo stampare di più, nel 2012 non ho stampato praticamente nulla O_O"

    RispondiElimina
  5. Stampare sto stampando... quanto al fotografare di più, forse è meglio precisare che l'idea non è quella di mettermi a fare mille scatti della colazione del mattino, ma di cercare più occasioni per fotografare, fotografando (quindi) di più. Buon WE!

    RispondiElimina
  6. Io, invece, dovrei scattare di meno... tra matrimoni di amici, saggi di danza ed eventi vari ho collezionato circa 20.000 scatti nel 2012

    RispondiElimina