4 dicembre 2019

12/04/2019
Catania, giugno 2018
Non puoi capire la Sicilia senza passare per i suoi mercati; affollatissimi, invadono le strette vie del centro come l'edera un vecchio muro.
Gli odori, i colori, le grida sono forti, disorientano e confondono. Oppure, ammaliano.
E quest'ultimo è il mio caso: in tutto quel movimento di persone e di voci sento la ricchezza e la vitalità di questa regione, e mi affanno per fissarle nella mia memoria e sul mio sensore.

Giovanni B.
Next
This is the most recent post.
Post più vecchio

0 commenti:

Posta un commento