25 novembre 2019

11/25/2019
L'Aquila, giugno 2016
L'Aquila è bella anche se è ancora tremendamente ferita. La ricostruzione del dopo terremoto prosegue, ma è un lavoro immane e lento. Eppure è ancora bello passeggiare per le vie del suo centro, nonostante sia un immenso cantiere e l'odore del cemento impregni costantemente l'aria. Ma, se ne hai occasione, vai a rendere omaggio a questa tormentata città (e, se ti serve un consiglio su dove andare a mangiare, scrivimi, che lì ho due ristoranti che sono nostre mete fisse, anche se molto meno fisse di quanto mi piacere).


Ciao
Giovanni

0 commenti:

Posta un commento