10 febbraio 2013

di Giovanni B.

Mi sono imbattuto in questo video, del fotografo danese Jonas Normann, che racconta Tenderloin USA, un progetto di street photography interessante e diverso dal solito: due fotografi, Brad Evans e Travis Jensen, hanno fotografato per un anno Tenderloin, un quartiere di Los Angeles turbolento e considerato pericoloso. I due, però, hanno scelto di non mostrare solo gli aspetti negativi o pericolosi della vita del quartiere, ma di documentarne anche gli aspetti positivi: come la gente vive, lavora e cresce i propri figli.


Il progetto è poi sfociato in una pubblicazione (acquistabile on-line dal sito del progetto), il cui ricavato è devoluto ad un'associazione locale (la Larkin Street Youth Services) che fornisce assistenza ai ragazzi della zona senza tetto o a rischio delinquenza.

Fotografia della copertina della rivista di street photography Tenderloin USA

Nel suo piccolo, anche la fotografia può cambiare un po' il mondo.

Fonte: digital photography school

0 commenti:

Posta un commento