4 gennaio 2013

...
Giornalista: Penso a quella tua fotografia della donna spagnola che butta l'acqua in strada. Era stata preparata?
Eugene Smith: Non avrei esitato a chiederle di gettare dell'acqua. Non sono contrario alla messa in scena ... se, e solo se, sento che questo può dare maggior risalto a qualcosa di autentico.
G: Cartier-Bresson non l'ha mai fatto…. Perchè violi una delle regole fondamentali della candid photography?
E.S.: Non ho scritto le regole, perché dovrei rispettarle? Dedico un sacco di tempo e di studio per approfondire quello che devo fotografare; se sento che è legittimo, chiedo e sistemo le cose. L'onestà è nella mia - in quanto fotografo - capacità di comprendere.

(New York Times, intervista a W. Eugene Smith del 1956, via Dennis Rito)

0 commenti:

Posta un commento