15 ottobre 2018

10/15/2018
Questa fotografia di Elliott Erwitt, che ritrae il duro confronto verbale tra Nikita Krusciov e Richard Nixon, la conosciamo tutti. Ma solo di recente ho letto il "dietro le quinte" di questa foto e di cosa si erano appena detti i due politici, e sono abbastanza sicuro che questa possa essere una novità anche per te.

Kruscev e Nixon, fotografia di Elliott Erwitt, 1959
Elliott Erwitt, 1959
Lo racconta lo stesso Erwitt nel già citato "Magnum. I primi cinquant'anni della leggendaria agenzia fotografica" (di Russell Mirrel, edizioni Contrasto), una incredibile miniera di aneddoti e informazioni:
Ero a Mosca a fotografare frigoriferi per Westinghouse nel padiglione americano [...] Kruscev e Nixon gironzolavano per la fiera, nessuno sapeva dove stessero andando, non c'era un programma, perciò ragionai e poi tirai a indovinare, supponendo che andassero in un determinato posto, e come da copione arrivarono lì recitando le loro stupidaggini proprio di fronte a me. Cosi potei seguire la conversazione. [Erwitt capisce il russo.] Nixon stava parlando di quanta carne rossa mangiamo rispetto ai russi, che mangiano soltanto cavoli, e cose di questo tipo, e a un certo punto Kruscev ha detto a Nixon di andare a fanculo lui e sua nonna - questa parte non è stata tradotta. Una delle mie fotografie fu utilizzata nella campagna di Nixon per mostrare il suo atteggiamento da duro mentre punta il dito contro Kruscev e dimostrare che sapeva tener testa ai sovietici... insomma cose così. Sono soddisfatto della fotografia, credo sia una bella foto, ma non sono particolarmente fiero dell'uso che ne fu fatto. Ma cosa ci si può fare? Il fotografo fa le foto e basta.
E' divertente pensare che due tra gli uomini più potenti al mondo si stessero prendendo a male parole come due adolescenti qualsiasi. :)

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento