20 marzo 2013

Un week-end alle terme in Toscana (con la macchina fotografica, si intende!)

No, non sono diventato un tipo da massaggi, accappatoio e lettino. Il week end alle terme in Toscana è stato un bellissimo pretesto per portare la famiglia (e la Panasonic G5, splendida compagna di viaggio) a vedere gli incredibili paesaggi che le acque termali hanno creato in Val d'Orcia. Mete designate: Bagni San Filippo, Bagno Vignoni e San Casciano dei Bagni.

Fotografia di torrente tra i sassi
Bagni San Filippo

Assolutamente da vedere, a Bagni San Filippo, il Fosso Bianco e la cascata della Balena Bianca (dove ci si può immergere liberamente nella acque calde di queste terme naturali) e, a Bagno Vignoni, oltre alla vasca termale in centro al paese, il Parco dei Mulini.

Fotografia del Fosso Bianco a Bagni San Filippo
Bagni San Filippo, il Fosso Bianco

Fotografia in bianco e nero del Fosso Bianco a Bagni San Filippo
Bagni San Filippo, il Fosso Bianco

Fotografia della concrezione calcarea del Fosso Bianco a Bagni San Filippo
Bagni San Filippo, il Fosso Bianco (dettaglio)

Fotografia dei ciottoli del torrente del Fosso Bianco a Bagni San Filippo
Bagni San Filippo

Fotografia in bianco e nero della cascata della Balena Bianca a Bagni San Filippo
Bagni San Filippo, la Balena Bianca

Dettaglio della cascata della Balena Bianca a Bagni San Filippo
Bagni San Filippo, la Balena Bianca (dettaglio)

Dettaglio in bianco e nero della cascata della Balena Bianca a Bagni San Filippo
Bagni San Filippo, la Balena Bianca (dettaglio)

Fotografia panoramica in bianco e nero del Parco dei Mulini a Bagno Vignoni
Bagno Vignoni, il Parco dei Mulini

Fotografia in bianco e nero del Parco dei Mulini a Bagno Vignoni
Bagno Vignoni, il Parco dei Mulini

Fotografia a colori del Parco dei Mulini a Bagno Vignoni
Bagno Vignoni, il Parco dei Mulini

Poichè "non di sola fotografia vive il fotografo", noi abbiamo mangiato all'osteria "La Parata" a Bagno Vignoni e siccome ci siamo trovati molto bene, ve la segnalo: da provare la ribollita (ovviamente), i pici all'aglione e la trippa alla fiorentina.


Giovanni B.

2 commenti:

  1. Ultimamente lo sto vedendo da tutte le parti e me ne stanno parlando in tanti!!! Sarà mica il caso di andarci sul serio!?! Ehehehehehe

    Bella serie!!! :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Davide, io non posso che consigliarteli: sono paesaggi assolutamente fuori dall'ordinario.


    PS: se ti fermi a Bagni San Filippo, davanti all'ingresso del sentiero che porta al fosso bianco c'è un bar che fa dei panini fantastici. Da provare.

    RispondiElimina