21 luglio 2016

Diciamo che:
  • hai un'amica (o un amico) appassionata/o di fotografia e, casualmente,
  • ti è stato detto che le potrebbe piacere ricevere, in regalo, un libro di fotografia ma tu, purtroppo,
  • non sai che pesci pigliare.

Se vuoi, io qualche idea da condividere ce l'ho! :)

Fotografia del libro Annie Leibovitz At Work
Un regalo "sbagliato" che si è rivelato azzeccatissimo

Inizio dividendo in due il concetto molto astratto di "libri di fotografia": da una parte metto i manuali di fotografia, dall'altra le pubblicazioni che raccolgono opere fotografiche (per autore, per genere, per periodo e così via).


Partiamo dai manuali di fotografia.
Se posso darti un consiglio, tra le nuove edizioni i migliori - a mio parere - sono "L'occhio del fotografo" e "L'esposizione fotografica" di Michael Freeman, ed. Logos.
Come si può (forse) intuire dal titolo, non sono manuali adatti a chi deve iniziare a prendere confidenza con la macchina fotografica, ma possono essere molto utili all'appassionato che, dopo i primi scatti e l'entusiasmo iniziale, vuole provare a sviluppare il proprio stile.

Certo, se ti capitasse tra le mani "La fotografia: principi di composizione" o "L'occhio del fotografo" (di Andreas Feininger, ed. Vallardi) sarebbe il massimo, ma non sono riuscito a trovare edizioni italiane recenti (e quella che ho me la tengo molto stretta).
Sul mercato dell'usato, in inglese, non è invece impossibile trovare qualche copia su AbeBooks.


Nel secondo caso, la scelta di un libro fotografico dipende molto dal genere fotografico o dal fotografo che piace alla tua amica/o: se non riesci a scoprire qualche indizio, punta ai mostri sacri - Eugene Smith, Robert Capa, Henry Cartier-Bresson, Richard Avedon, eccetera - e vai sicuro.
E, comunque, non preoccuparti troppo; anche sbagliando completamente genere potresti fare un regalo graditissimo!

Tempo fa dei carissimi amici mi regalarono il libro "Annie Leibovitz. At work." Se non me lo avessero regalato loro, io non mi sarei mai comprato un libro della Leibovitz sulla Leibovitz e non sarei, quindi, mai riuscito ad apprezzare questa grandissima fotografa. Col senno di poi, un regalo sbagliato che si è rivelato azzeccato e molto apprezzato.

On-line trovi anche qualche editore indipendente, dove puoi trovare edizioni limitate e numerate o, comunque, originali. Ti segnalo The Velvet Cell (UK) e l'italiano Witty Kiwi; in entrambi i casi i prezzi sono accessibili.

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento