FOTOLEGGENDO, tutto il programma della XV edizione del festival romano di fotografia

Dal 24 giugno al 20 luglio 2022, in occasione dei vent’anni di attività culturale e formativa all’interno del panorama fotografico romano, Officine Fotografiche (via Giuseppe Libetta 1 a Roma) presenta al pubblico, dopo tre anni di pausa, la XV edizione del Festival FotoLeggendo, sotto la direzione artistica di Emilio D’Itri, con la prima edizione del Premio alla memoria del fotografo e docente di Officine, Emiliano Mancuso, scomparso a settembre 2018. L'ingresso è gratuito.

L'obiettivo del festival è divulgare la cultura fotografica, avvicinare al mondo della fotografia e renderla accessibile anche a chi solitamente non opera nel mondo delle arti visive. Nell’edizione di quest’anno un sottile filo di Arianna unisce racconti di famiglie circensi, travestiti e realtà distopiche, anticipato dal lancio del Premio Emiliano Mancuso al miglior portfolio.

Il progetto mira a creare occasioni di socializzazione e di crescita culturale con diverse modalità, aggregando un pubblico ampio ed eterogeneo. Prevede infatti sia un’esposizione di mostre fotografiche e proiezioni ad accesso gratuito, con contenuti che mirano a sensibilizzare il pubblico su tematiche sociali, sia incontri aperti a tutti che creano importanti momenti di aggregazione e partecipazione.

Le presentazioni degli autori consentono un approfondimento culturale che coinvolge un pubblico trasversale anche non esperto di fotografia, le presentazioni editoriali forniscono un’aura di internazionalità al festival convogliando l’interesse di un pubblico ampio, i talk con autori riconosciuti permettono uno sguardo innovativo sul panorama fotografico contemporaneo, le lectio magistralis forniscono ai partecipanti gli strumenti per leggere le immagini ed interpretare il mondo in cambiamento che viene rappresentato.

La proposta formativa, anch’essa ad accesso gratuito, avvicina un pubblico variegato alla fotografia attraverso laboratori per adulti e per bambini.

I laboratori proposti saranno ripetuti durante la durata del festival ospitati negli spazi della manifestazione parco Schuster 2022.

Per il pubblico più specializzato e gli aspiranti fotografi sono proposte due diverse occasioni di incontro, attraverso le letture portfolio con professionisti del settore e attraverso il Grant Emiliano Mancuso. In entrambi i casi è prevista una premiazione pubblica a chiusura delle giornate inaugurali.



Le mostre

Lorenzo Castore - GLITTER BLUES | Marcello (Lulù) e Antonio (Cioccolatina) partono ogni giorno dalle loro case in periferie lontane dal centro della città verso il quale convergono per arrivare a San Berillo. Con loro Ramona, Brigida, Ornella, Monica la vichinga, Fiorella, Rosa, Ambra, Graziella si muovono per la città da un estremo ad un altro, mischiandosi al caos di un’umanità varia in cui tutto sembra indistinto.

Stephanie Gengotti - Circus Love – The Magical Life of Europe’s Family Circuses | Circus Love è un progetto a lungo termine sul ‘nouveau cirque’ in cui l’autrice racconta la storia e la vita quotidiana di sei famiglie circensi. È un gioioso ma potente urlo di ribellione per riaffermare la dimensione umana, per evidenziare le necessità prioritarie di recuperare il senso di condivisione, di famiglia e il bisogno di riscoprire il rapporto con la Natura.

Gabriele Cecconi - KUWAIT SOUL | Il Kuwait, uno dei paesi più piccoli e ricchi del mondo, raramente sotto i riflettori ma al centro della scena durante la prima Guerra del Golfo, è ancora oggi un luogo di estremi: le temperature estive raggiungono livelli record, solo il due per cento della terra del Paese è coltivabile, le raffinerie di petrolio contribuiscono alla pessima qualità dell'aria che ha un pesante impatto sulla salute della popolazione del Paese. Negli ultimi anni ha goduto di un'enorme ricchezza economica e ha sviluppato una visione piuttosto estrema del modello capitalista: una realtà in cui un materialismo di livelli quasi distopici si fonde con forti tradizioni islamiche. (In collaborazione con parallelozero)

Alta formazione | Presentazione dei migliori lavori degli studenti dei tre percorsi di Alta Formazione di Officine Fotografiche.

Paris Photo-Aperture Foundation Photobook Awards | E' uno dei maggiori premi internazionali riservato esclusivamente alle pubblicazioni di libri fotografici e a cui partecipano le più importanti case editrici di tutto il mondo, quelle indipendenti, ed anche self-publishing. Officine Fotografiche ospita l’unica tappa italiana della mostra itinerante.


Le proiezioni

Stefano De Luigi - PORNOLAND REDUX | A distanza di vent'anni, l'autore ha rivisitato completamente la sua opera restituendoci una visione più personale con più della metà delle fotografie inedite. Pornoland Redux è la storia del ritorno da una terra dove si combattono battaglie e si compiono imprese epiche, un luogo di cui tutti parlano e che tutti vorrebbero almeno visitare. I confini di Pornoland possono essere ampi e sfumati - Berlino, Budapest, Praga, Tokyo, Los Angeles o Milano - ma il luogo geografico non è definito da "fatti": è essenzialmente una rappresentazione di fantasie, allucinazioni oniriche, dettagli e ossessioni, tutte ancora più reali della realtà stessa.


Il programma del festival in sintesi

  • Giornate Inaugurali: 24/25/26 giugno presso Officine Fotografiche Roma - via Giuseppe Libetta, 1 - Roma.
  • Inaugurazione: venerdì 24 giugno ore 18.30.
  • Apertura: mostre, letture portfolio, talk, incontri con gli autori, premi, laboratori fotografici gratuiti per adulti e ragazzi, presentazioni editoriali e proiezione di documentari.
  • Ingresso gratuito.

Commenti