In evidenza

Software, gratuiti e non, per la fotografia e i video

Fotoreporter per un giorno. L'iniziativa per i ragazzi dai 6 ai 13 anni al Mudec di Milano

Mudec Education, in collaborazione con Fujifilm, organizza quattro giornate (sabato 9 e 30 aprile, sabato 7 e 21 maggio) di laboratori gratuiti aperti a tutti i bambini e ragazzini che sognano di fare i fotoreporter. L’ingresso è gratuito dietro iscrizione e fino a esaurimento posti. Per info: mudec.it - Per iscrizioni: 02 54917; ufficiogruppi@ticket24ore.it


In occasione della mostra in corso al Mudec (via Tortona 56 - Milano) dedicata a Henri Cartier-Bresson, uno dei padri del fotogiornalismo del Novecento, Mudec Education in collaborazione con instax by FUJIFILM presenta "Fotoreporter per un giorno", un progetto didattico gratuito rivolto ai bambini e ai giovanissimi che sognano di diventare fotoreporter o che, semplicemente, sono affascinati dal mondo delle immagini e delle fotografie, 

A partire da sabato 9 aprile e per altre tre giornate - sabato 30 aprile e sabato 7 e 21 maggio, con turni la mattina e il pomeriggio - Mudec Education trasformerà per un giorno i ragazzini in fotoreporter; in questo progetto è supportato da FUJIFILM che mette a disposizione dei partecipanti le sue fotocamere istantanee Instax, semplici da utilizzare e che permettono di stampare immediatamente le fotografie, per condividerle nel gruppo di lavoro e, ovviamente, portarle a casa come ricordo della giornata.

Dopo una visita guidata alla mostra “Henri Cartier-Bresson. Cina 1948-49 | 1958”, aperta al pubblico fino al 3 luglio 2022, i partecipanti, divisi in gruppi da 10 con i loro accompagnatori adulti, incontreranno un fotoreporter professionista che spiegherà ai bambini cosa significa essere un fotoreporter, cosa vuol dire raccontare una storia attraverso le fotografie e insegnerà al gruppo le tecniche base per ottenere un buono scatto.

Henri Cartier-Bresson, Peking, dicembre 1948 - © Fondation Henri Cartier-Bresson / Magnum Photos 

Al termine dell’incontro i bambini, divisi in gruppi e accompagnati dal genitore, partiranno alla volta di una vera e propria esplorazione del Museo: muniti di fotocamera istantanea saranno liberi di esplorare gli angoli più remoti del Mudec alla ricerca di quello “scatto perfetto” che rappresenti meglio, per loro, il concetto di “Il mio Museo”. Ricordando l’ “istante decisivo” di Henri Cartier-Bresson, ogni partecipante realizzerà un portfolio di 10 scatti stampati su pellicole instax.

Le dieci fotografie verranno raccolte, catalogate e poi mostrate a tutti gli altri bambini in laboratorio. Al termine dell’attività il fotoreporter fornirà la propria lettura di ogni scatto, dando così vita a una vera e propria mostra all’interno dell’aula didattica. Da questo progetto nascerà poi una mostra collettiva digitale, fruibile su una pagina dedicata al progetto all’interno del sito del Mudec.

I laboratori, della durata di circa tre ore e completamente gratuiti fino a esaurimento posti e dietro prenotazione, sono rivolti a bambini e ai ragazzini in età scolare, in particolare dai 6 agli 8 anni e dai 9 ai 13 anni.

Commenti