A Milano un museo dedicato alla fotografia sportiva

Apre a Milano, all’interno del Centro Museale Spazio Tadini, lo Sport Photography Museum (SPM), il primo spazio in Europa dedicato esclusivamente alla fotografia sportiva d’autore.

Alessandro Trovati, Bolt, Olympic Games, Rio 2016
© Alessandro Trovati, Bolt, Olympic Games, Rio 2016

Il progetto nasce per iniziativa di Alessandro Trovati, fotografo sportivo tra i più importanti sulla scena internazionale e Canon Ambassador dal 2017, e Federicapaola Capecchi, curatrice di fotografia e coreografa; i due sono impegnati da quasi 5 anni nell'affermazione del valore, anche autoriale, della fotografia sportiva e la nascita di questa realtà è la normale evoluzione del loro impegno e del lavoro che continueranno a fare per la fotografia sportiva.

L'iniziativa si propone di promuovere il valore della fotografia sportiva non solo dal punto di vista documentativo, ma anche e soprattutto culturale perché lo sport è occasione di scambio politico-sociale ed etico, è promozione di sani stili di vita, è promozione del diritto alla salute e all'uguaglianza.

La scelta di far nascere SPM proprio in quello che era lo Studio di Emilio Tadini, inoltre, è una chiara presa di posizione: fotografare lo sport è un'arte, non è solo cronaca.

Lo Sport Photography Museum si pone anche come punto di riferimento per la ricerca, la formazione, la storia, la conservazione, l’approfondimento e l’archiviazione della fotografia sportiva e la stampa: ospiterà, infatti, un laboratorio di stampa e Fine Art ed il primo archivio fotografico sportivo internazionale.

SPM inaugura la propria attività con la Mostra Permanente di Alessandro Trovati: un percorso narrativo attraverso il suo bianco e nero e il suo colore, con gli scatti di Mohammed Farah e Usain Bolt (Rio 2016), Yuri Chechi (Atene 2004), Simone Beals (Rio 2016), Michael Fred Phelps, Sofia Goggia (Pyeongchang 2018), l’Hockey femminile (Londra 2012), il nuoto sincronizzato - solo per citarne alcuni.
Parallelamente verrà ospitato un piccolo omaggio ad alcuni scatti che hanno fatto la storia di fotografi sportivi come Cesare Galimberti, Armando Trovati, Carlo Borlenghi, Giancarlo Colombo, Ercole Colombo.

Successivamente, dal 26 febbraio 2022 al 23 marzo 2022 – SPM ospiterà la Mostra Personale di Samo Vidic, fotografo sportivo sloveno e Canon Ambassador.

È possibile vistare SPM (Casa Museo Spazio Tadini, via Niccolò Jommelli 24, Milano) il mercoledì e giovedì 15:30/19:30; il venerdì 16:30/21 e il sabato 15:30/19:30. Ulteriori informazioni sul sito dello Sport Photography Museum.

Commenti