27 gennaio 2018

"Mamma, mi sto annoiando, cosa posso fare?"
"Guardati attorno, inventati qualcosa: la noia ti fa bene"
Da anni cerchiamo di convincere i nostri figli che la noia fa bene, è la sorgente della creatività.


Non siamo i soli a pensarla così:
  • Teresa Belton, ricercatrice inglese esperta di problemi dell'infanzia e dell'apprendimento, già nel 2013 ha sottolineato il diritto dei bambini ad annoiarsi, per poter sviluppare la loro creatività;
  • Peter Toohey, docente di letteratura antica all'Università di Calgary, nel libro "Boredom: A Lively History" sostiene che "la noia è quasi sempre essenziale per la creatività; stimola la ricerca di idee alternative come null'altro";
  • Sandi Mann, ricercatrice universitaria in Inghilterra, sottolinea che:  "...annoiarsi non è un male. A volte è bello annoiarsi. Penso alle tante idee che vengono fuori ai pendolari quando viaggiano per arrivare a lavoro".
Purtroppo, stiamo rinunciando a questi preziosi spazi di noia. "Nessuno più, prosegue Mann, aspetta l'autobus o il treno senza giocare con il cellulare. Ogni volta che abbiamo un momento vuoto lo riempiamo con i nostri telefoni",

Ed arriviamo così a questo video, di Simon Sinek. Tratta diversi temi, ci tornerò in futuro; al momento quello che ci interessa è, più o meno, al minuto 14.14:
Se non hai il telefono, ti puoi godere il mondo. Ed è così che arrivano le idee. Non è con l'attenzione costante che arrivano le idee. Le idee arrivano quando la nostra mente divaga, vedi qualcosa e... "potrei fare così!". Questa è innovazione. Ma ci stiamo privando di tutti quei piccoli momenti.


Ciao
(e, se ti piace, condividi!)
Giovanni B.

2 commenti:

  1. il video e' davvero la cigliegina sul post!
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Walker. Sì, il video ha veramente tanti spunti di riflessione interessanti. Buon we!

      Elimina