5 dicembre 2017

Viviamo nell'illusione dell'immortalità, dando per scontato ogni prossimo secondo della nostra giornata e che il domani sarà quantomeno uguale all'oggi.
E in questa menzogna si annida la noia, l'ansia, il male di vivere e la ricerca ossessiva di futili obiettivi.


Per liberarsi da questa illusione è necessario accettare il fluire del tempo.
Le conseguenze mi sembrano evidenti: quando ogni singolo secondo, nostro o altrui, non è più scontato, diventa un dono prezioso che non può essere sprecato.

Le conseguenze sulle nostre fotografie, perchè fotografiamo e cosa fotografiamo, mi sembrano evidenti.

Ciao
Giovanni B.


PS: se non sai che pensare, condividi! :)

0 commenti:

Posta un commento