14 settembre 2017

9/14/2017
In occasione del festival biennale “Bassano Fotografia 2017. Oltre l’immagine”, il Museo Civico di Bassano ospita la mostra fotografica “Robert Capa. Retrospective”, dedicata al lavoro straordinario di Robert Capa, pseudonimo di Endre Friedmann, inventato nel 1936 insieme alla compagna Gerda Taro.

Robert Capa in mostra a Bassano del Grappa

Tra le 97 fotografie esposte, realizzate dal 1936 al 1954, anno della sua morte in Indocina, trovano spazio non solo i cinque grandi conflitti mondiali del XX secolo, di cui Capa è stato testimone oculare, ma anche ritratti e fotografie di amici e artisti (Gary Cooper, Ernest Hemingway, Ingrid Bergman, Pablo Picasso, Henri Matisse, Truman Capote, John Huston, William Faulkner e John Steinbeck).

Il visitatore potrà ripercorrere la vita e il lavoro di Capa sin dal suo primo incarico internazionale per l’agenzia berlinese Dephot, a Copenaghen nel 1932, per la conferenza di Trotskij.
In mostra anche le fotografie delle tumultuose parate di Parigi del 1936 e della guerra civile in Spagna; a queste si aggiungono i reportages della resistenza della Cina all’invasione giapponese del 1938, della Seconda guerra mondiale, che Capa seguì sui diversi fronti di battaglia con le dense immagini della conquista della Sicilia e di Napoli del 1943, per arrivare al D-Day e alla liberazione di Parigi del 1944, l’invasione in Germania con i parà americani del 1945, il viaggio in Russia del 1947, fino alla fondazione ufficiale dello stato di Israele del 1948 e il suo ultimo incarico di guerra in Indocina del 1954.


Robert Capa. Retrospective
Dal 16 settembre al 5 novembre
Museo Civico di Bassano del Grappa, Piazza Garibaldi 34, Bassano del Grappa (VI)
Info

0 commenti:

Posta un commento