11 aprile 2017

4/11/2017
Libya: A human marketplace. Le fotografie di Narciso Contreras, in mostra al Palazzo Reale di Milano, testimoniano la brutale realtà del traffico di esseri umani ai confini della Libia post-Gheddafi.

Libya: A human marketplace. Di Narciso Contreras
Libya: A human marketplace. Fotografia di Narciso Contreras

Il fotografo messicano, vincitore del Prix Carmignac di fotogiornalismo, dà un volto alla crisi umanitaria che vede migranti, rifugiati e richiedenti asilo ritrovarsi in balia delle milizie che li sfruttano a fini commerciali ed economici. Bloccati dentro centri di detenzione, sono sottoposti a condizioni di vita disumane dovute al sovraffollamento delle carceri, all’assenza di infrastrutture sanitarie e ai violenti pestaggi.

Nel corso del viaggio, avvenuto da febbraio a giugno 2016, il fotogiornalista ha costruito un racconto avvincente che sottolinea come, invece di essere un luogo di transito per i migranti diretti in Europa, la Libia sia in realtà diventata una roccaforte del traffico di esseri umani dove ogni giorno esseri umani sono comprati e venduti.


Libya: A Human Marketplace -­ Narciso Contreras
Dal 22.04 al 13.05.2017
Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12, Milano
Info

0 commenti:

Posta un commento