20 aprile 2017

4/20/2017
Gli spazi di Armani / Silos, a Milano, ospitano fino al 30 luglio le fotografie di Larry Fink, tratte da due diversi lavori, The Beats e The Vanities, realizzati a 45 anni di distanza e dedicati, rispettivamente, alla generazione anticonformista dei beatnik e alle feste hollywoodiane degli anni 2000.

La mostra, The Beats and The Vanities per l'appunto, comprende 125 fotografie in bianco e nero, 54 tratte dal libro The Beats e 71 dal libro The Vanities.

Dancing in the Sand, Ohio 1958, photo: Larry Fink

Ed è proprio l'autore ad evidenziare i punti di contatto tra questi due progetti, apparentemente molto lontani:
Mi fa molto piacere che Giorgio Armani abbia deciso di mostrare The Beats e The Vanities insieme. Le foto hanno più elementi in comune di quanto non sembri a prima vista: seppure da due opposti livelli di egotismo, The Beats e The Vanities abitano la stessa vallata. In entrambi i casi i soggetti i ritratti vogliono essere al centro dell'attenzione. È bello che Armani abbia visto e colto questo aspetto e che quindi per la prima volta le immagini vengano esposte nello stesso spazio. ... Certo le foto sono state scattate a 45 anni di distanza. Il lavoro di The Beats risale a un momento in cui ero un giovane romantico, gli scatti di The Vanities quando ero, non indurito, ma un ironico umanista.

Larry Fink - The Beats and The Vanities
Armani / Silos, Via Bergognone 40, Milano
Fino al 30 luglio
Info

0 commenti:

Posta un commento