29 dicembre 2016

12/29/2016
Il giubileo in realtà è iniziato nel 2015… ma è probabile che il 2016 sarà ricordato come anno della misericordia.
Le due immagini che ho scelto probabilmente non sono le fotografie migliori che ho scattato in questi 12 mesi ma, per me, hanno un forte significato simbolico.
La prima è lo specchio di come la mia città ha vissuto questo evento sapendo unire sapientemente religione, istituzione, quotidianità e turismo.

La seconda invece rappresenta un passaggio… o almeno la speranza di un passaggio. La Porta Santa della Basilica di San Pietro ha un forte valore simbolico. Per me doppiamente simbolico visti i cartelli in bella mostra che ostentavano il divieto di fotografare.
In quell’attimo ho unito un atto religioso ad uno di disobbedienza. Perché ci vuole proprio tanta fede e un po’ di disobbedienza per continuare a credere nella professione di fotografo.
Professione che, proprio in questo momento storico ricco di immagini, sembra aver perso suo il vero valore originale.
C’è veramente bisogno di una speranza di un passaggio… di passare oltre.

Ciao
Max Angeloni

Fotografia di Max Angeloni

Fotografia di Max Angeloni

0 commenti:

Posta un commento