17 ottobre 2016

10/17/2016
Sony ha presentato la prima RX100 4 anni fa, nel 2012. Dire che fu una rivoluzione forse (forse) è esagerato, ma di sicuro non passò inosservata: corpo piccolo, sensore da 1", prestazioni elevatissime.

Da allora, ogni anno è arrivata, puntuale, una nuova versione della RX100; oggi siamo alla Sony RX100 V, e la capacità di stupire di questo modello non è esaurita grazie ai suoi numeri da primato (315 punti AF, 24fps con AF e AE, buffer da 150 scatti, Video 4k), in un corpo compatto e leggero tale da essere veramente tascabile.
Ovviamente, anche il prezzo rimane sbalorditivo: si parla di 1.200 euro.

Fotografia della Sony RX100 V su sfondo nero

Lascio a te decidere, dopo aver letto le caratteristiche, se è una richiesta folle o se è giustificata dalle prestazioni promesse dalla RX100 V.
Ciao
Giovanni B.

Principali caratteristiche tecniche della Sony RX 100V

Sensore CMOS Exmor RS da 1" (13,2 mm x 8,8 mm), 20.1mp e sensori AF integrati sul piano focale
Processore Bionz X
Ottica Zeiss Vario-Sonnar T* 24/70mm (equivalente)  f/1.8-2.8, 10 elementi in 9 gruppi (9 elementi asferici)
Distanza minima di messa a fuoco di 5cm
Stabilizzazione ottica dell'immagine, con compensazione elettronica, anti rolling, per il video
AF ibrido, che combina AF di rilevamento di fase ad alta velocità e AF a rilevamento di contrasto estremamente preciso (con una velocità di messa a fuoco di 0,05s)
315 punti AF, con una copertura del 65% dell'area dell'immagine del nuovo sensore
Funzioni MF Assist (che ingrandisce l'area di messa a fuoco) e Peaking (che evidenzia l'area più nitida o a fuoco)
Funzione Eye AF in modalità AF-C, che mette a fuoco e traccia in automatico l'occhio del soggetto durante il movimento del volto
24 fps con AF e misurazione dell'esposizione attiva, anche scattando contemporaneamente RAW + JPEG
Buffer da 150 scatti
Filtro ND da 3 stop
Sensibilità da 125 a 12.800 iso, estendibile per le foto fino a 80 - 25.600iso
Otturatore meccanico fino a 1/2000s, otturatore elettronico anti-distorsione fino a 1/32.000 s
Riprese in slow motion a 960 fps
Riprese video 4K, con lettura completa dei pixel
Profilo immagine gamma S-Log2
Mirino elettronico XGA OLED Tru-Finder retrattile da 0,39", 2.359k punti e ingrandimento 0,59x, con regolazione delle diottrie
Monitor LCD TFT inclinabile di circa 180° verso l'alto, e 45° verso il basso, da 3" (7,5 cm) e 1.229k punti

Il dorso della Sony RX100 V con il monitor basculante

WiFi, con funzione NFC o QR code
Controllo da remoto tramite smartphone o tablet
Flash integrato
Registrazione nei formati jpeg e raw, per le foto; XAVC S e mp4 per i video
Funzione di acquisizione di foto per estrarre foto da 8mp da un video 4K
Ghiera di controllo sull'obiettivo, per il controllo della velocità dell'otturatore, dell'apertura etc.
Dimensioni di 58,1x101,6x41mm
Peso di 272 grammi, solo corpo, 299 con batteria e scheda Memory Stick Duo)
Disponibile da novembre al prezzo di 1.200€.

Sony ha inoltre presentato una custodia impermeabile (MPK-URX100A) per l'utilizzo sott'acqua, fino a 40 metri di profondità, di tutte le fotocamere Sony RX100. Sarà disponibile dalla fine di novembre al prezzo di  360€

Comunicato stampa della Sony RX100 V

Il nuovo modello RX100 V vanta ben tre primati mondiali nella categoria delle fotocamere compattei: l’autofocus più veloce [Tra le fotocamere digitali con obiettivo fisso e sensore da 1”. Dati aggiornati all’ottobre 2016, in base alle ricerche Sony], il numero di punti AF più alto e la velocità di scatto continuo più elevata

Fotografia di tre-quarti della Sony RX100 V

Sony presenta il nuovo modello di punta della gamma di fotocamere compatte RX100: la Cyber-shot RX100 V (modello DSC-RX100M5).

Il nuovo ingresso apre la strada a nuovi livelli di performance e velocità di messa a fuoco nel mercato delle fotocamere compatte. Tutto merito del sistema Fast Hybrid AF, che vanta la velocità di acquisizione AF più elevata al mondoi, pari ad appena 0,05 secondi [Standard CIPA, misurazione interna, f=8,8 mm (grandangolo), EV4.7, Automatica programmata, modalità di messa a fuoco: AF-A, area AF: ampia], e il più alto numero di punti AF sul sensore, ben 315 distribuiti su circa il 65% dell’inquadratura. La fotocamera permette anche di effettuare scatti continui fino a 24 fps [con modalità scatto continuo impostata su “Hi”], la velocità più alta al mondo per un modello compattoi, alla risoluzione piena di 20,1 megapixel circa (effettivi) e con funzione di tracking AF/AE, per un massimo di 150 scatti continui [con modalità scatto continuo impostata su Hi" e qualità immagine impostata su “Fine”].

La RX100 V è dotata del sensore di nuova concezione CMOS Exmor RS™ da 1” di tipo “stacked” con chip DRAM, di un obiettivo ad ampia apertura ZEISS® Vario-Sonnar T* 24-70 mm [35mm equivalente] F1.8 – 2.8, e di un avanzato sistema di elaborazione delle immagini che, grazie al nuovo chip d’acquisizione LSI, massimizza la velocità di elaborazione, amplia il buffer di memoria e ottimizza la qualità d’immagine, in particolare alle impostazioni ISO elevate. L’apparecchio permette, inoltre, di registrare video 4K con lettura completa dei pixel (senza pixel binning) [Registrazione continua possibile per circa 5 minuti. La durata di registrazione può variare a seconda delle condizioni di ripresa] e di realizzare filmati in super slow motion fino a 1000 fps con durata di registrazione prolungata, oltre a offrire numerose altre novità.


Velocità di messa a fuoco e di scatto
Novità assoluta per le fotocamere della serie RX100 di Sony, il nuovo modello RX100 V integra il sistema Fast Hybrid AF, che unisce i vantaggi dell'autofocus a rilevamento di fase sul piano focale a quelli dell’autofocus a rilevamento di contrasto, e che consente di bloccare la messa a fuoco in appena 0,05 secondi. Questa elevata velocità di messa a fuoco rappresenta il complemento perfetto per i 315 punti AF che coprono il 65% del sensore, così da permettere di catturare il soggetto con prontezza e precisione, anche quando si muove rapidamente e in direzioni imprevedibili.


Anche la velocità di elaborazione è aumentata sensibilmente, grazie all’introduzione del chip di acquisizione LSI a supporto del processore d’immagine BIONZ X™ della fotocamera. Insieme al potente sistema AF, questi due componenti consentono di scattare senza interruzioni fino a 24 frame al secondoiii, alla risoluzione di circa 20,1 megapixel (effettivi), per un massimo di 150 scatti con tracking AF/AE. Nella modalità di scatto ad alta velocità, inoltre, è stata ridotta al minimo la latenza del mirino tra gli scatti, in modo da migliorare nettamente la capacità del fotografo di seguire le azioni veloci e immortalare le scene clou. Negli scatti ad alta velocità è poi possibile attivare la modalità Silent Shooting. [La modalità “Silent Shooting” è disponibile con le impostazioni "Tipo di otturatore: elettronico” e “Segnali audio: Off”]

Tra i miglioramenti apportati alle prestazioni della messa a fuoco automatica della nuova RX100 V figura anche l’aggiunta della modalità AF-A, che consente all’apparecchio di passare automaticamente dall’autofocus a scatto singolo a quello a scatto continuo e viceversa. È anche possibile selezionare manualmente se visualizzare in tempo reale sullo schermo, durante un’inquadratura, le aree con AF continuo e quelle con AF a rilevamento di fase.

Il modello RX100 V è dotato di un otturatore anti-distorsione ad alta velocità (velocità massima pari a 1/32000 secondi) che riduce al minimo l’effetto “rolling shutter”, normalmente associato ai soggetti in movimento veloce. L’elevata velocità dell’otturatore permette, inoltre, di ottenere immagini nitide e cristalline anche a diaframma spalancato, con livelli di esposizione fino a EV19 [Con filtro ND integrato]. Scattando alle ampie aperture con l’otturatore ad alta velocità, fotografi e videomaker possono realizzare immagini splendide, con soggetti perfettamente a fuoco e bellissimi effetti di sfocatura dello sfondo, anche nelle difficili condizioni di luce piena.

Un’ulteriore novità della fotocamera RX100 V è la possibilità di selezionare liberamente il rapporto di ingrandimento iniziale quando si scatta in modalità focometro, scegliendo se posizionare quest’ultimo nel “punto di messa a fuoco” oppure al “centro del display”.


Funzionalità video professionali
La compatta RX100 V è ricca di funzionalità capaci di soddisfare i videomaker più esigenti.

Grazie al sistema Fast Hybrid AF, il sensore AF a rilevamento di fase sul piano focale assicura prestazioni di messa a fuoco e di tracking del soggetto eccellenti, persino nelle riprese 4K. La velocità di azionamento e la sensibilità di tracking dell'autofocus sono regolabili dal menu a seconda delle preferenze di messa a fuoco, nel segno della flessibilità.


In modalità 4K, la lettura completa dei pixel, senza pixel binning, garantisce una resa impeccabile dei dettagli, con effetti moiré e a scalino (jaggies) minimi. Risultati straordinari che si ottengono grazie all’uso del codec XAVC S, che registra fino all'elevato bit rate di 100 Mbps in risoluzione 4K e a 50 Mbps nelle riprese Full HD [Per la registrazione in formato XAVC S è necessaria una scheda di memoria SDHC/SDXC di Classe 10 o superiore e per la registrazione a 100 Mbps è necessaria una scheda UHS di Classe 3].

Profili immagine, S-Log2 /S-Gamut e modalità Full HD 100p sono solo alcune delle altre funzioni video di livello professionale. Dai filmati registrati è poi possibile selezionare manualmente un frame e salvarlo come file immagine da circa 8 megapixel in caso di riprese 4K, oppure da 2 megapixel in caso di riprese HD.


Infine, la Cyber-shot RX100 V è in grado di registrare video in super-slow motion [L'audio non può essere registrato durante le riprese in slow motion. È necessaria una scheda di memoria SDHC/SDXC di classe 10 o superiore], a un rate 40 volte più lento di quello normale, e per quasi il doppio della durata rispetto al modello RX100 IV. Il tempo di registrazione prolungato permette di riprendere attimi velocissimi e fuggenti con livelli incredibili di definizione, risoluzione e chiarezza.

Prima di avviare le riprese, si può scegliere tra i frame rate 1000 fps, 500 fps e 250 fps e tra i formati di riproduzione 50p e 25p, per ottimizzare la registrazione in base alla velocità del soggetto in movimento, con l’ulteriore possibilità di usare il pulsante di registrazione video come comando di avvio o di arresto delle riprese.


Design tascabile, prestazioni di prim’ordine
La nuova Cyber-shot RX100 V mantiene le stesse pratiche dimensioni tascabili degli altri modelli della famiglia RX100 ed è munita di mirino ad alto contrasto Tru-Finder™ XGA OLED da 2,35 milioni di punti, garanzia di estremo realismo sia nell’anteprima sia nella riproduzione delle immagini. Il mirino elettronico, che può ritrarsi o sporgere dal corpo macchina a seconda delle preferenze d’uso, vanta elementi ottici con trattamento ZEISS® T*.

La Sony RX100 V con il mirino retrattile

La nuova fotocamera è inoltre dotata di connettività Wi-Fi® e NFC™ ed è compatibile con la sempre più ricca gamma di servizi offerti da PlayMemories Camera Apps di Sony

Un’altra pratica novità è la possibilità di scegliere liberamente i primi tre caratteri dei nomi dei file salvati, per agevolare le operazioni di selezione e organizzazione.

Tra gli accessori opzionali, una nuova custodia subacquea (modello MPK-URX100A), progettata esclusivamente per le fotocamere della serie RX100 e impermeabile fino a 40 metri di profondità.

La nuova fotocamera compatta Cyber-shot RX100 V di Sony (modello DSC-RX100M5) sarà disponibile a partire da novembre.

0 commenti:

Posta un commento