23 novembre 2016

La Panasonic Lumix DMC-G80 è, sulla carta, una delle novità più interessanti di questo 2016 (qui puoi leggere tutte le caratteristiche). Le novità rispetto alla G7, che pure mi era piaciuta, sono tante e tutte sostanziali, a partire dalla tropicalizzazione del corpo macchina e dal sistema di stabilizzazione Dual IS 2.

La Panasonic G80 con il 12-60mm tropicalizzato

La dotazione di funzioni, poi, e di primo livello: video 4K stabilizzato, 4K Photo, Focus Staking, Post Focus. C'è tanto con cui divertirsi e, soprattutto, tanto per assecondare la propria creatività.
Ora si tratta di vedere come si comporta "sul campo".
E, questo, bisogna chiederlo a chi l'ha già provata.
Buona lettura.


Nota: se hai letto di problemi al sistema di stabilizzazione della Panasonic G80, che creano video poco fluidi, puoi stare tranquillo che il tutto è stato risolto con un aggiornamento del firmware rilasciato il 15 novembre 2016. Qui trovi i dettagli.


Marco Crupi    NEW
«Considero la Panasonic Lumix G80 perfetta per chi fa fotografia di viaggio, soprattutto per via del suo corpo impermeabile, per chi invece intende usare la funziona video a scopo professionale consiglio di puntare su modelli come la GH4, poiché la fotocamera dispone di un ingresso per il microfono ma non per le cuffie.»


Imaging Resource
«La Panasonic G80 è una mirrorless ad ottiche intercambiabili molto robusta, piacevole da usare e potente.»


dpreview 
«Guardando alle prestazioni, all'ergonomia e alle potenzialità, la Panasonic G80 è la fotocamera che consiglierò agli appassionati nel prossimo futuro. Il motivo? Ad oggi, e fino alla GH5, è la fotocamera Panasonic più convincente e completa. L'ho già detto quando ho provato la GX80 (una fotocamera molto simile), ma la G80 porta il tutto un passo avanti.
Inoltre, la G80 è quella che, rispetto alla concorrenza, offre il pacchetto di funzioni più completo e interessante. Tralasciando la sorellina GX80, la G80 è una delle poche fotocamere in questa fascia di prezzo ad offrire il video 4k. Sì, è vero, anche la Sony A6300 fa video 4k, ed ha un sistema AF più sofisticato, ma non ha la stabilizzazione del sensore, l'ergonomia è frustrante (si avverte la mancanza delle due ghiere di controllo sulla calotta) e la gamma di ottiche disponibili è ridotta. Dall'altro lato, l'Olympus E-M5 Mk II ha la stabilizzazione del sensore, ha la doppia ghiera di controllo ed ottiche a volontà, ma non ha il 4k. Con la G80, hai tutto quello che ti serve.
C'è solo un'area dove fa veramente fatica: la qualità dei JPEG. Questo non vuole dire che i JPEG prodotti "in camera" siano sgradevoli ma, quando nella stessa fascia di prezzo hai la Fujifilm X-T10 che sforna dei JPEG con colori fantastici, quelli della Panasonic ti fanno dire "beh...". Nonostante questo, sono convinto nel dire che la Panasonic G80 esprime quasi interamente il pieno potenziale delle moderne mirrorless Panasonic (se solo avesse quel nuovo sensore da 20mp...). E' molto divertente da usare, ed è una di quelle fotocamere che prenderei senza esitazioni.»


Camera Jabber - Prime impressioni
«Le ultime fotocamera Panasonic non hanno ottenuto tutta l'attenzione che meritavano. Ed è strano, perchè hanno tutto quello che un fotografo può richiedere - un buon mirino, tanti controlli diretti, un ottimo monitor tattile e una buona qualità d'immagine. Lo attribuisco alla mancanza di controlli "retrò" e alla loro costruzione leggerina, in confronto a fotocamere quali la Fuji X-T10, la Fuji X-T2 e l'Olympus OM-D E-M1. La G80 è bella e sembra solida, ed è tropicalizzata, così puoi usarla tranquillamente sotto la pioggia, come ho fatto io. Le due ghiere sono molto reattive e consentono di cambiare le impostazioni rapidamente, senza dover spostare la macchina fotografica dall'occhio. Può non avere il fascino delle Olympus o delle Fuji, ma ha dato buona prova di se nelle ore che l'ho avuta con me.
Fino ad ora, la G80 mi ha impressionato; è chiaramente capace di produrre immagini di alta qualità, e sono curioso di mettere alla prova la funzione di focus stacking




Amateur Photographer - Prime impressioni
«Complessivamente, di primio acchitto, mi viene da dire che, per molti aspetti, la G80 sembra la migliore fotocamera micro 4/3. A meno che tu non dedichi seriamente ai video, è probabilmente una scelta migliore anche della sorella maggiore, la GH4. E in confronto alla più piccola, e più economica, GX80, ha un mirino più ampio ed uno schermo completamente orientabile più utile.»


Reviewed.com
«panasonic si è fatta un nome, negli anni, non solo per la sua tecnologia, ma anche per offrire fotocamere molto competitive. La Lumix G85 è un'altra eccellente fotocamera, che diventa ancora migliore se scegli il kit con il 12-60mm. Con questo nuovo kit, interamente tropicalizzato, puoi uscire ed affrontare la pioggia. Sembra impossibile a 1.000$, soprattutto tra le mirrorless. Per ottenere le stesse prestazioni e la stessa resistenza all'acqua con una Olympus, devi pagare molto di più.»




Shutterbug
«Pro:
- Qualità d'immagine molto buona (risoluzione, riproduzione del colore)
- Sistema di stabilizzazione Dual I.S.
- Mirino elettronico OLED ad alta risoluzione
- Sistema AF molto veloce
- Wi-Fi
- Monitor LCD tattile e orientabile
- Caratteristiche di fascia alta

Contro:
- Manca un sistema GPS (per le geolocalizzazione si usa la connessione WiFi con lo smartphone)
- Assenza di un'uscita audio per le cuffie per le riprese video»




Tech radar
«Probabilmente la G80 non è la più rivoluzionara tra le fotocamere Panasonic, ma sembra senza dubbio la fotocamera meglio riuscita.»




Pocket-lint
«Con caratteristiche che la pongono quasi alla pari con l'ammiraglia GH4, ma ad un prezzo molto inferiore, la G80 è sotto ogni punto di vista una fotocamera pronta a tutto. E non voglio dire che è una "tuttofare"; con la stabilizzazione su 5 assi, l'autofocus preciso, il monitor tattile orientabile, l'otturatore silenziosissimo, la buona qualità d'immagine e la possibilità di riprendere video 4K, c'è molto di cui essere contenti.»


ePhotozine
«La Panasonic Lumix G80 mette a disposizione un interessante set di funzioni, assieme ad una notevole qualità sia delle foto che dei video. Con un disegno da reflex, il corpo tropicalizzato, la notevole gamma di ottiche a disposizione, ed un prezzo molto competitivo la G80, tra tutte le mirrorless presentate ultimamente, è senza alcun dubbio una delle migliori.»




Richard Wong
«La Panasonic Lumix G80 è un gradito aggiornamento della serie "G" di Panasonic. La G7 non era affatto male, ma l'aggiunta della stabilizzazione del sensore, di un mirino elettronico più grande, la resistenza a polvere e spruzzi, e l'assenza di vibrazioni dall'otturatore rendono la G80 una macchina fotografica ben più versatile sia per chi fa foto, sia per chi fa video. E probabilmente la scelta perfetta per quelli tra voi che fanno regolarmente sia foto che video. Il prezzo ufficiale della G80, qui in Nuova Zelanda, è molto simile al prezzo attuale della GX8, e un po' inferiore a quello attuale della GH4. Sia la GX8 che la GH4, con il loro corpo interamente in metallo, in mano sembrano più robuste. Offrono anche un mirino ellettronico più ampio (la GX() e funzionalità video più avanzate (la GH4) della G80. Ma, con la stabilizzazione del sensore e la funzione Dual I.S. 2, la G80 è probabilmente la scelta più logica e sensata, a meno che tu non abbia proprio bisogno di una delle funzioni specifiche della GX8 o della GH4»





The Viewfinder
«La prima cosa che mi ha colpito usando la G80 è il peso (è piuttosto leggera) e l'ottima impugnatura offerta dal battery grip. E' una macchina fantastica da usare, sia per le foto che per i video. Il monitor, tattile e orientabile, funziona veramente bene, praticamente ho girato tutto usando il monitor al posto del mirino. La messa a fuoco è facile da sistemare ed è veloce.»




Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento