23 novembre 2016

Quando 43rumors ha iniziato a parlare della Panasonic GX80 ho pensato che fosse il classico "pesce d'aprile", e le caratteristiche che trapelavano sembravano darmi ragione: si parlava di stabilizzazione del sensore su 5 assi e di video 4k in un corpo compatto e leggero ad un prezzo inferiore ai 700 euro!

Ovviamente, mi sbagliavo; la Panasonic Lumix DMC-GX80 è stata presentata un paio di settimane dopo, ed ha confermato le migliori aspettative.


Oltre al video 4k ed alla stabilizzazione del sensore su 5 assi (la GX8 è stabilizzata su 4 assi, per dire), abbiamo trovato
  • una nuova modalità monocromatica (che anche se non regge il confronto con i nuovi profili della X-Pro2 e della Pen-F, almeno secondo le prove pubblicate da mirrorlessons, sembra essere nettamente migliore della precedente),
  • la funzione foto 4K e post focus,
  • l'otturatore elettronico,
  • il WiFi,
  • il flash integrato
e molte altre funzioni interessanti, in un corpo veramente
  • compatto (misura 122x43,9x70,6mm) e
  • leggero (426 grammi, con scheda e batteria; 383 grammi il solo corpo macchina).
Ciliegina sulla torta, veniva confermato il prezzo anticipato: 700 euro per il solo corpo, o qualcosa di meno.

A questo punto, ero curioso di vedere se la propaganda progettata per la Panasonic GX80 trovava un riscontro nella vita reale, e così mi sono messo a caccia delle prime recensioni.
Lascio a te giudicare se Panasonic ha centrato, o meno, il suo obiettivo. :)


Prima di lasciarti alle recensioni, mi permetto di ricordarti che se acquisti su Amazon la Panasonic GX80 , o un qualsiasi altro prodotto, tramite il medesimo link, mi aiuti a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!




Camera Labs    NEW
«L'insieme dei miglioramenti ricevuti rende la GX80 (o GX85 come è denominata sul mercato nordamericano) una fotocamera più completa (rispetto alla GX7, ndr). E' vero, il sensore è sempre da 16mp e, molto probabilmente, è lo stesso che troviamo sulla G7 (leggi la prova) e sulla GX7 (leggi la prova). Ma, rimuovendo il filtro passa basso, le immagini sono onestamente un po' più nitide che in precedenza e, per quello che io posso vedere, nell'uso reale hanno una risoluzione sostanzialmente simile a quella del sensore da 20mp della GX8. Ho anche apprezzato il nuovo profilo bianco e nero "L Monochrome", più contrastato, mentre chi fa fotografia apprezzerà la funzione di focus stacking che permette di aumentare la profondità di campo.
L'autofocus è a rilevazione di contrasto, ma la funzione DFD sviluppata da Panasonic e l'aggancio del punto di messa a fuoco sono migliorate notevolmente, al punto che è la migliore micro 4/3 - tra quelle da me provate - per la fotografia d'azione. Non siamo sicuramente ai livelli della Sony A6000 (leggi le recensioni) o della Sony A6300 (leggi le recensioni), ma la percentuale di fotografie a fuoco a 6fps è decente anche con il Leica 100-400mm alla massima lunghezza focale. L'AF singolo rimane, inoltre, uno dei più veloci in circolazione, e lavora bene anche in condizioni di luce scarsa.»


Imaging Resource
«La Panasonic GX80 nasconde un sacco di caratteristiche evolute e di funzioni in un corpo compatto e leggero, il tutto ad un prezzo onesto. E anche se non è perfetta (nessuna fotocamera lo è), al momento è una delle migliori micro 4/3 sul mercato, per chi vuole una piccola ma potente fotocamera con ottiche intercambiabili.»




Saggiamente
«La piccola Panasonic GX80 si è dimostrata ben al di sopra delle aspettative. Non c’è dubbio che manchi qualcosa rispetto la GX8 – era necessario – ma le poche rinunce vengono bilanciate da un prezzo concorrenziale e qualche vantaggio. Nella lista dei contro, infatti, non andrò ad elencare cose come la mancanza di tropicalizzazione, perché assolutamente prevedibili. Tra i vantaggi ci sono la dimensione più compatta e il nuovo sistema di stabilizzazione a 5 assi. Quest’ultimo potrebbe essere una vera spina nel fianco per Olympus, che ha ora un rivale diretto decisamente più agguerrito. Inoltre funziona anche nel video e Panasonic ha il vantaggio di possedere un parco ottiche in cui sono numerose quelle stabilizzate e compatibili con il Dual IS.»




DxOMark
«Con un risultato di 71 punti nei test DxOMark, il sensore della GX80 si posiziona alla pari con molti altri sensori Micro 4/3 che abbiamo testato. E anche se non si posiziona tra i primi 10 sensori Olympus e Panasonic, i risultati sono molto vicini, e la GX80/85 si posiziona al terzo posto tra le mirrorless Panasonic, dietro il sensore da 20,3mp della GX8, con 75 punti) e al sensore da 16mp della GH4 (con 74 punti).»


Finding Range
«In conclusione, la Panasonic Lumix GX80 è impressionante. Il suo prezzo e la quantità di funzioni rendono la GX80 la rendono adatta ad un ampio pubblico.
La GX80 è la scelta giusta se stai cercando una fotocamera per fare street photography e vuoi mantenere un passo profilo, o se hai semplicemente bisogno di un secondo corpo da affiancare ad un sistema già esistente.
E' anche adatta a chi vuole iniziare a fotografare seriamente. Con tutte le sue funzioni, chi inizia - o anche un'appassionato con già un po' di esperienza -  può crescere con questa fotocamera. E anche se non hai nessuna ottica micro4/3, non è un problema, perchè lo zoom fornito in kit è più che adeguato per iniziare.
E non ci sono difetti? Ovviamente sì ma, a mio parere, considerando l'utilizzo cui è destinata, le sue caratteristiche ed il prezzo, questi difetti sono veramente secondari. Questa fotocamera ha veramente colto nel segno, è incredibilmente compatta, veloce e versatile. E tutto questo senza prosciugarti il conto correte bancario, il che la rende veramente difficile da battere nella sua categoria.»


Dan Bracaglia per dpreview
«In breve, ecco i motivi per i quali preferisco la Panasonic GX85 rispetto alla Sony A6000: una più ampia, e più economica, gamma di ottiche disponibili, ottima stabilizzazione del sensore (e, in più, il sistema Dual I.S.), uno straordinario monitor tattile con un'interfaccia di prima categoria e un'eccellente qualità video 4k. D'altro canto, scegliendo la Sony, hai un migliore mirino elettronico, complessivamente una migliore qualità d'immagine e il sistema AF ibrido. Anche se su questi ultimi due aspetti la Panasonic GX80 se la batte comunque bene.
E, alla fine, la GX80 è un'ottima fotocamera, con un paio di punti deboli, il mirino elettronico e i comandi migliorabili. Ma nel complesso, ha tantissimo da offrire. Al punto che non esiterei a consigliarla a chiunque sia alla ricerca di una leggera, ma potente, fotocamera ad ottiche intercambiabili.»




Marco Crupi
«Da utilizzatore della sorella maggiore, la Lumix GX8, posso dire che non ho notato differenze abissali in termini di qualità dell'immagine in condizioni di luce ottimali, ovviamente la GX80 soffre un po' di più agli alti ISO e certamente la maggiore risoluzione della GX8 si fa sentire soprattutto quando si ha bisogno di effettuare dei crop, stranamente non ho sentito la mancanza del display completamente articolato, quello solo inclinabile va alla grande per la maggior parte delle situazioni.
Altra piccola differenza con la GX8 è il mirino reclinabile, qui non è presente e in certe situazioni ne sento un po' la mancanza, ma considerando la grande differenza di prezzo tra le due consiglio assolutamente l'acquisto a tutti coloro che erano indecisi se comprare la GX8 per questioni di budget.»


dpreview
«E quindi, cosa ti porti a casa quando acquisti la Panasonic GX80? Hai una fotocamera con la quale puoi riprendere video 4k a mano libera grazie all'ottimo sistema di stabilizzazione. E anche una notevole macchina fotografica con una buona qualità d'immagine con la quale puoi, piuttosto facilmente, riprendere anche azioni veloci grazie al sistema AF veramente molto buono e allo scatto continuo da 6fps con AF-C. E un corpo progettato razionalmente, con un numero di pulsanti sufficiente per accontentare la maggior parte delle persone, un monitor basculante con un'eccellenta interfaccia tattile e una connessione WiFi molto facile da usare.
Cosa manca? Non è tropicalizzata, manca l'ingresso per il microfono e l'uscita per le cuffie, un carica batterie esterno e il sensore da 20mp di ultima generazione. Ma la maggior parte dei fotoamatori potrà sopravvivere anche senza queste caratteristiche.»


Camera Stuff Review
«"Dicono che si mangi le reflex Canon a colazione, e le Leica a pranzo. Tutto quello che noi sappiamo è che la chiamano Panasonic GX80".
Prova a buttare giù un elenco delle caratteristiche della tua macchina fotografica ideale. Ad esempio: prezzo, stabilizzazione del sensore, video 4k, monitor basculante, aspetto elegante e discreto, leggera e compatta e tuttavia maneggevole. E prova a spuntare queste voci per qualche fotocamera.
Ci sono buone probabilità che la Panasonic GX80 si piazzi molto bene. Non ho citato a caso lo Stig di top Gear: la Panasonic GX80 è molto più potente di quanto ci si possa aspettare giudicando dal suo aspetto.»


Camera Labs
«Il punto è che ha pochi difetti e tanti pregi, soprattutto se consideri il suo prezzo. Se stai cercando una fotocamera ad ottiche intercambiabili di fascia media, ci sono poche alternative che offrono, a questo prezzo, le sue funzioni e prestazioni. Panasonic, con la GX80, ha ritrovato il suo tocco magico, e la consiglio assolutamente.»


hybridcams
«Questa Panasonic Lumix GX80 è estremamente attraente sia per le foto che per i video. Certo, per quanto riguarda i video non siamo al livello della GH4 (in termini sia di ergonomia che di funzionalità disponibili), ma la qualità delle immagini prodottoe, le numerose funzionalità ed il prezzo contenuto della GX80 ne fanno un prodotto raro sul mercato foto e video, ma anche delle sole foto»



Mirror Lessons
«Ad essere sincero, è difficile trovare dei veri punti deboli in questa fotocamera e, di sicuro, non c'è nulla che non mi permetta di consigliarla. Di fatto, il mio disappunto nasce unicamente dal fatto che alcune caratteristiche che ho apprezzato sulla GX7 qui non ci sono più. Al momento, non riesco a pensare ad un affare migliore della GX80, soprattutto per chi sta acquistando la sua prima mirrorless e non vuole spendere troppo, anche grazie alle dimensioni molto compatte ed alla grande selezione di ottiche disponibili all'interno del sistema micro 4/3.»


Harrison Cline su Roberts Camera
«A 799$, la Panasonic GX80 si presenta come un bel concorrente nel mondo delle mirrorless, e può anche competere con le reflex della stessa fascia di prezzo, ma anche di livello immediatamente superiore.»


Richard Wong
«Mentre la provavo, continuavo a pormi la medesima domanda: qual è la migliore, la GX80 o la GX8? E' difficile risponde, La GX8 ha alcune funzioni chiave migliori, un mirino elettronico più grande, il nuovo sensore da 20mo, controlli leggermente migliori e un corpo tropicalizzato in lega di magnesio. D'altro canto la GX80, grazie al suo corpo più compatto e più leggero, al minor prezzo (...), al miglior sistema di stabilizzazione e al flash incorporato, è una fotocamera più versatile per l'uso quotidiano. Personalmente, io mi prenderei la GX8, perchè mi piace molto e amo il suo fantastico mirino elettronico. Ma, al contempo, mi rendo conto che la GX80 è la migliore scelta per molte persone. La GX80 probabilmente non eccelle in alcun settore, ma è una fotocamera molto versatile che puoi portarti appresso molto agevolmente.»




What Digital Camera
«Il corpo compatto, la stabilizzazione del sensore molto efficace e la registrazione video 4k formano un pacchetto unico. Per i fotgorafi interessati anche alla produzione di video, è un'opzione molto attraente.»


techradar
«Anche se il prezzo può sembrare un po' alto rispetto a fotocamere come la Fuji X-T10, la GX80 è una proposta intrigante che offre la possibilità di scattare 30 immagini da 8mp al secondo, oltre al controllo tattile.»


ePHOTOzine
«La Panasonic Lumix GX80 offre alcune delle migliori caratteristiche di tutto il segmento delle mirrorless ad un prezzo estremamente competitivo.»


Pocket-lint
«Nel complesso, la GX80 è una interessante mirrorless di fascia media. E' più compatta e meno costosa della sorella maggiore, ma questo non significa assolutamente che sia povera di funzioni - anzi, ne ha molte che non si trovano sugli altri modelli della serie G. E questo la rende una fotocamera piccola e potente.»


Expert Reviews
«La GX80 non porta novità radicali, ma sono spesso le fotocamere di fascia media, come questa, che offrono il miglio rapporto prezzo-prestazioni. Nel complesso, la GX80 è molto simile alla GX7 presentata nel 2013; rispetto a questa, ha il video 4k, una lente in kit più compatta e un prezzo molto più basso. ...
A confronto con la straordinaria Fujifilm X-T10, la GX80 impressiona grazie al suo migliore autofocus, allo schermo tattile, al video 4k e alle molte modalità di scatto disponibili. Sta a te decidere se queste caratteristiche valgono più del migliore controllo dell'esposizione della X-T10 e al suo minore livello di rumore delle immagini.»


The Hobby Photograph
«Se è scocciante che Panasonic abbia preferito il sensore da 16mp al posto di quello da 20mp, è invece interesante che abbia scelto di rimuovere il filtro anti-aliasing. Mi domando se è una mossa che verrà estesa a tutta la gamma. Rispetto alla GX8, manca il monitor orientabile, il mirino basculante e la ghiera per la compensazione dell'esposizione, ma la GX80 è molto più compatta e tutto quello che serve è sempre a portata di mano, tramite una ghiera, un pulsante o un rapido tocco sullo schermo. Può costituire un'alternativa popolare e più economica alla GX8.»




Permettimi di rubarti ancora un paio di secondi, prima di salutarti, per ricordarti che se acquisti su Amazon la Panasonic GX80 , o un qualsiasi altro prodotto, tramite il medesimo link, mi aiuti a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!

E con questo, ho veramente finito.
Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento