10 giugno 2016

6/10/2016
Ricoh mi ha spiazzato. Non solo me, a dire il vero: mercoledì girava la voce che la Pentax K-70 sarebbe stata presentata in tempo per il Photokina e giovedì mattina, BAM!, eccoti la Pentax K-70 in carne ed ossa.
RICOH IMAGING COMPANY, LTD. è lieta di annunciare il lancio della fotocamera digitale SLR PENTAX K-70. Con il suo corpo compatto è resistente sia alla polvere che a tutte le condizioni atmosferiche, anche le più estreme, progettato per ogni condizione di shooting in esterni, questa fotocamera offre moltissimi vantaggi, con caratteristiche di facile utilizzo, di solito disponibili soltanto nei modelli top di gamma. (dal comunicato stampa Ricoh)

Fotografia del sensore della Pentax K-70

Ma i tempi di presentazione non sono stati l'unico motivo di stupore: la K-70 ha delle caratteristiche molto interessanti considerato il suo prezzo o, viceversa, un prezzo molto interessante considerate le sue caratteristiche.
Parto dal prezzo: 650$ per il mercato statunitense (quelli per il mercato italiano non sono riuscito a trovarli). ovviamente, il prezzo, nudo e crudo, non dice nulla.
E, come detto, a quel livello di prezzo sono interessanti le caratteristiche:
  • sensore immagine CMOS di formato APS-C da 24 MP
  • basso rumore e alta sensibilità fino a ISO 102400
  • scatto in sequenza da 6fps
  • pixel Shift Resolution con Motion Correction
  • sensore APS-C senza filtro AA; la riduzione dell’effetto moiré è affidata ad un sistema di simulazione del filtro AA / Anti Aliasing che funziona come un filtro ottico AA
  • a prova di polvere e intemperie
  • resiste fino a -10°C
  • funzione Shake Reduction con guadagno di 4,5 tempi di posa
  • tempo di posa 1/6000 sec. massimo della categoria
  • monitor LCD orientabile da 3" e 921k punti
  • impostazioni Outdoor View e Night Vision
  • mirino ottico con copertura al 100%
  • livella elettronica,
  • correzione automatica orizzonte
  • AF ibrido in Live View
  • modulo AF operativo fino a -3 EV
  • Wi-Fi incorporato

La PENTAX K-70 è stata progettata per essere utilizzata in qualsiasi condizione atmosferica, grazie alla sua elevatissima resistenza sia alla polvere che alle condizioni climatiche avverse, ha una performance unica di resistenza e utilizzo anche alle basse temperature fino a – 10° C. Incorpora una innovativa unità di accelerazione che riduce il noise (rumore di fondo) anche agli altissimi ISO e, in accoppiata con il processore d’immagine PRIME MII, consente di scattare anche ad altissime sensibilità fino a 102400 ISO. La K-70 dispone anche di un nuovissimo sistema ibrido AF, che unisce i vantaggi del sistema a rilevamento di fase con quelli del sistema a contrasto, in modo da assicurare la massima velocità e precisione in modalità autofocus anche in Live View. Fornisce inoltre una gamma di caratteristiche innovative e di alto livello, a cominciare dal Pixel Shift Resolution System proprietario di Pentax; un innovativo sistema di simulazione del filtro AA / Anti Aliasing che consente la riduzione dell’effetto moiré esattamente come un filtro ottico AA; il mirino ottico assicura quasi il 100% di visione dell’area effetivamente inquadrata; il sistema di riduzione delle vibrazioni è integrato nel corpo macchina, equivalente a 4.5 tempi di scatto più veloce rispetto a quello utilizzato. Per l’impiego con attivazione dello scatto a distanza e il trasferimento delle immagini agli smartphone e tablet, è incorporato un modulo wireless LAN (Wi-Fi). (dal comunicato stampa Ricoh)
Il tutto in un corpo molto compatto, con dimensioni (126 x 93 x 74 mm) che iniziano ad avvicinarsi a quelle di alcune mirrorless.
Prendendo, per un confronto, due mirrorless con corpo tropicalizzato, la Fuji X-T1 misura 129 x 90 x 47 mm mentre l'Olympus Om-D E-M5 Mk II 124 x 85 x 45 mm.

Fotografia della calotta della Pentax K-70

Quanto al peso, la differenza con le mirrorless c'è ancora, quasi il 50% in più: 688 g per la K-70, contro i 440 g della X-T1 e i 469 della E-M5 II.

Dove Pentax rimane un po' debole, rispetto alla concorrenza, è nella proposta video (che offre, comunque, l'autofocus continuo durante la ripresa video): c'è il FullHD, ma i 60fps sono solo interlacciati.

Per tutto il resto, la Pentax K-70 ha, sulla carta, un rapporto qualità / prezzo tremendamente interessante.


Buon fine settimana
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento