4 novembre 2016

11/04/2016
La Sony A6300, presentata a febbraio 2016, sostituisce la A6000 dopo due anni di onorata carriera.
A guardarle, più che sorelle sembrano sorelle gemelle; le novità, infatti, della Sony A6300 sono (quasi) tutte sotto il vestito e riguardano, principalmente, il sensore, il mirino, il monitor, la velocità dell'autofocus (la caratteristica più pubblicizzata) e il caratteristiche video.

Per l'elenco completo delle caratteristiche ti rimando al post scritto in occasione della presentazione della Sony A6300, con le caratteristiche ed i video ufficiali.

Qui, invece, mi interessa concentrarmi sulle impressioni e valutazioni di chi la Sony A6300 l'ha provata dal vivo.

Fotografia della Sony A6300
La Sony A3000 con lo zoom pancake 16-50mm f/3.5-5.6 stabilizzato

Prima di proseguire, ti ricordo che acquistando la Sony A6300, o qualsiasi altro prodotto, su Amazon tramite questo link mi dai una mano a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!
Ed ora, buona lettura.



Finding Range
«La cosa fantastica è che, nonostante le dimensioni compatte, questa Sony è tremendamente potente: è più piccola della Fuji X-E2s, ma ha un sensore APS-C da 24mp, contro i 16mp, e l'elettronica è a livello della concorrenza. E' anche versatile; ti dà il pieno controllo di tutte le funzioni, o puoi metterla in modalità completamente automatica, il che è utilissimo quando devi chiedere a qualcuno di scattarti una foto (il che, a mio parere, è importante quando sei in vacanza). In tutta onestà, è la fotocamera ideale da portare in vacanza, ...»




Trevor Finney su Lens Rental
«Dal mio punto di vista, e per quanto riguarda i video, la Sony A6300 è una fantastica, piccola mirrorless e, nella sua fascia di prezzo, è difficile trovarne una migliore e con le sue caratteristiche.»


Shutterbug
«Pro: sistema AF veramente veloce; corpo compatto a maneggevole; eccellente gamma dinamica; mirino elettronico ad alta risoluzione; flash integrato; WiFi integrato, inclusa la funzione NFC; monitor basculante; video 4K.
Contro: monitor basculante e non completamente articolato; tendenza a saturare eccessivamente i colori, tipica di Sony.»




Mirrorless Curation
«Uso la Sony A6300 da un po' di tempo, e non posso fare a meno di essere impressionato da quello che Sony è riuscita a fare in un periodo di tempo piuttosto breve. In quello che è un corpo macchina quasi tascabile, Sony è riuscita a mettere il 4K a 30fps, lo slow motion a 120fps in FullHD, il più evoluto sistema AF ibrido sul mercato, una velocità di scatto fino a 11fps, e un mirino elettronico con il Live View fino a 8fps, e molto altro ancora, ad un prezzo molto competitivo.»


Mann & Frau Schmidt
«L'autofocus ed il nuovo mirino elettronico sono i due elementi che mi fanno amare questa fotocamera. Questi, oltre alle dimensioni ridotte e all'otturatore silenzioso, la rendono un'arma segreta per la fotografia di matrimonio non in posa.»




DxOMark
«La Sony A6300 ha raggiunto, nella nostra scala di valutazione, 85 punti, e si conferma come la migliore fotocamera APS-C nella gamma Sony.
Le prestazioni sono migliori rispetto al sensore da 24mp della Sony A6000, della A77 II e della sempre straordinaria NEX-7 (presentata addirittura nel 2011!).
Il sensore della A6300 mostra, ai bassi ISO, livelli di rumore ridotti ed un'ampia gamma dinamica di +13,7 EV, e mantiene una gamma dinamica relativamente ampia e un rumore molto contenuto anche agli alti ISO, soprattutto se confrontati con i risultati dei modelli precedentemente citati.»


Imaging Resource
«Nel complesso, la Sony A6300 offre un bel po' di miglioramenti significativi, e conserva molte della qualità che hanno reso molto popolare il modello precedente, a partire dalla leggerezza e dalle dimensioni compatte.
Migliorare la A6000 era una bella sfida, ma Sony ci è riuscita. La qualità costruttiva è migliorata, la qualità dell'immagine è migliorata, la qualità dei video è migliorata, e migliori sono le prestazioni.
Certo, ci sono anche degli aspetti negativi, ad esempio le poche ottiche a disposizione, la mancanza del monitor tattile ed il menù poco chiaro, ma, secondo noi, gli aspetti postivi sono ben più rilevanti di quelli negativi.
A poco meno di 1000$ per il solo corpo, la Sony A6300 mette a segno un bel colpo sia quanto a caratteristiche, sia quanto a prestazioni.»




Mirrorlessons
«Ho iniziato a lavorare a questa recensione con la speranza di innamorarmi della Sony A6300, e la concludo entusiasta solo per un paio di aspetti.
Le prestazioni dell'autofocus e del mirino elettronico sono, ad oggi, incomparabilmente migliori rispetto alle altre mirrorless presenti sul mercato, e il tutto in uno dei corpi più compatti tra le mirrorless di fascia alta.
Se sei un fotografo sportivo o naturalista e stai cercando un sistema compatto, la Sony A6300 dovrebbe essere la tua prima scelta.
Il girato in 4k è tra i migliori disponibili. I motivi per i quali non consiglierei la A6300 a chi fa video professionalmente riguardano altri aspetti, il primo dei quali è la tendenza a surriscaldarsi. Un'alternativa molto più affidabile (ed economica) potrebbe essere la nuova Panasonic GX80 che, oltre al 4k, ha la stabilizzazione del sensore su 5 assi, non surriscalda ed ha a disposizione una gamma di ottiche migliore.
Tutto il resto è rimasto praticamente invariato, o avrebbe bisogno di una rinfrescata.
La qualità d'immagine del nuovo sensore APS-C da 24,2mp è eccellente - ma la maggior parte delle macchine fotografiche moderne offre risultati straordinari, inclusa la più economica Sony A6000 - e penso che siamo tutti d'accordo sul fatto che è arrivato il momento che Sony non solo riveda l'ergonomia delle sue fotocamere APS-C (ad esempio introducendo un monitor tattile e orientabile, aggiunga delle ghiere e posizioni meglio i pulsanti ), ma anche che aggiorni il menù della fotocamera.
Il nuovo menù che Fuji ha pensato per la X-Pro2 è la prova che si può fare, e si può fare bene.
Probabilmente, la cosa migliore che Sony può fare a questo punto è raccogliere consigli i indicazioni dai fotografi professionisti per migliorare l'usabilità delle sue fotocamere, per trasformarle in veri strumenti di lavoro, piuttosto che in gadget pensati per impressionare.
La tecnologia c'è,  manca il tocco del fotografo.»


Cinema 5D
«Considerato il prezzo, questa è veramente una bellissima fotocamera da acquistare. Avrei voluto un'immagine più pulita ai frame rate più elevati, e che gli aspetti relativi all'audio fossero stati gestiti in un'ottica più professionale, ma penso che questi due "limiti" siano inevitabili considerato il prezzo. Complessivamente, sia per l'uso familiare che come strumento di lavoro professionale, la Sony A6300 è uno strumento di lavoro molto potente. Assolutamente raccomandata!»



the Phoblographer
«Per molti aspetti, la Sony A6300 è una fotocamera eccellente. Elevata qualità d'immagine, file RAW molto versatili, piccole dimensioni, ottimo autofocus, e molto altro. Cos'altro si potrebbe desiderare? I miei unici dubbi riguardano il fatto che le prestazioni agli alti ISO iniziano ad essere inferiori alla concorrenza, e che l'ergonomia deve fare, a questo punto, un bel passo avanti. Per il resto, è un'ottima fotocamera.»


Fotografia della Sony A6300
Le dimensioni compatte della Sony A6300


Ken Rockwell
«La A6300 è una fantastica, piccola fotocamera. Se ci stai pensando, te la consiglio - ma assicurati prima che le ottiche che desideri siano disponibili. A differenza di Nikon e Canon, la scelta di ottiche per la Sony è relativamente piccola.»




News Shooter - EBU test
«Questa fotocamera non è adatta all'uso televisivo, se non per quelle situazioni particolari dove può trarre vantaggio dalle sue ridotte dimensioni o dalla forma.»


dp review
«La Sony A6300 è una fotocamera polivalente dalle straordinarie qualità. Le immagini fotografiche sono tra le migliori del suo segmento, l'autofocus è altrettanto straordinatio e le caratteristiche e la qualità video non hanno confronti in questa fascia di prezzo. Mi sono trovato, in passato, ad ammirare le Sony per le loro caratteristiche più di quanto me le godessi, ma le nuove caratteristiche e funzioni video come l'Eye-AF mi permettono di godermela nonostante il menù un po' poco pratico.
Ci sono solo un paio di punti che potrebbero offuscare un po' gli splendidi risultati a tutto campo della A6300: la selezione di lenti piuttosto ridotta e spesso costosa, e la disponibilità della meno costosa ma molto valida A6000.
E anche se la A6300 è migliore sotto ogni aspetto possibile, la A6000 è ancora un'ottima opzione, soprattutto per il prezzo competitivo. D'altrocanto, la A6300 è la migliore del suo segmento, e penso che avvertirei la mancanza di tutta la miriade di migliorie della A6300 se scegliessi il modello più economico.
Complessivamente, quindi, la A6300 è una fotocamera che richiede impegno per poterla sfruttare a fondo. E ne vale la pena, dal momento che è probabilmente la migliore fotocamera che io abbia mai usato, sia per la fotografia che per i video.”




Mike Kobal
«La A6300 può essere considerata una piccola A7r II? La risposta è sì, ma con delle serie limitazioni per quanto riguarda l'ergonomia. E la grande domanda per tutti quelli che vogliono viaggiare leggeri, anche se per lavoro, è se può essere un valido back up. Nel mio caso, certamente sì, può essere una fantastica seconda fotocamera 4k, ottima da utilizzare su di un piccolo stabilizzatore. Ottima per i paesaggi, ritengo i 24mp più che sufficienti, e in tutte le situazioni dove non ricerchi quella minima profondità di campo che solo un full frame ti può dare e lavori in un ambiente controlato dove hai tutto il tempo che vuoi per districarti tra i pulsanti ed il menù per cambiare le impostazione. E va bene anche per la street photoghraphy (tutto ciò di cui hai bisogno è un buon 18mm f/2 con autofocus)»


Fotografia della Sony A6300
Il monitor basculante della Sony A6300, e le ghiere di comando posteriori


Camera Labs
«Sono veramente entusiasta delle nuove prestazioni della A6300. L'ho provata poco, ma l'AF mi è sembrato più veloce e preciso nel seguire il soggetto, e sono ben felice di rinunciare a 3fps della velocità di scatto per i 120fps del nuovo mirino elettronico. Se funziona come mi aspetto, passerò sicuramente al nuovo modello»


Camera Labs
«In definitiva, mi congratulo con Sony per la tecnologia dei suoi sensori, che corre avanti rispetto alla concorrenza. Le prestazioni AF e video del sensore della A3000 sono semplicemente impressionanti; eliminato il ritardo di visualizzazione del minirino, hanno anche eliminato uno degli ultimi benefici delle refelx sulle mirrorless. Sarebbe stato fantastico se avessero investito altrettanto nello sviluppo dei comandi e dell'ergonomia, aspetti che mi trattengono dall'assegnarle il primo premio.»




RedShark News
«A questo prezzo, la A6300 e la fotocamera ideale da avere sempre con se, per l'alta qualità sia delle fotografie che dei video, che possono competere con quelli delle videocamere Sony Super35.»



engadget
«Sony ha fato un fantastico lavoro con la Sony A6300. E' piccola, elegante e veloce e, cosa più importante, produce immagini e video straordinari. Con le giuste ottiche, non ha problemi a confrontarsi con le Alpha più costose, o con le reflex digitali di fascia media. Se rientrano nel tuo budget, ti consiglio di prendere una lente "G Master": la qualità d'immagine vale la spesa. Tuttavia, non è fondamentale, perchè ottieni ottimi risultati anche con le meno costose ottiche "E"»


Fotografia della Sony A6300
Le due ghiere di comando superiori della Sony A6300

E se sei interessato alla Sony A6300, ti ricordo che se la acquisti su Amazon, tramite questo link (ma anche se acquisti un qualsiasi altro prodotto tramite il medesimo link) mi aiuti a far crescere questo blo, senza spendere in centesimo in più. Grazie.

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento