4 gennaio 2017

1/04/2017
4
Presentata a metà gennaio 2016, la Fuji X-Pro2 è la macchina fotografica che Fuji ha scelto per festeggiare i primi 5, straordinari anni della Fuji serie X (e, a Tokyo, tra le foto selezionate per l'occasione ce ne era anche una mia!).

La Fuji X-Pro2 si è presentata con tante novità:
nuovo il sensore da 24,3mp,
nuovo il mirino ibrido ottico/elettronico,
nuovo il processore d'immagine,
nuova la modalità video (finalmente degna di questo nome),
nuova ed (al momento) esclusiva la modalità di simulazione pellicola ACROS,
nuovo il corpo che, ora, è tropicalizzato.

© Akira Sakamoto

Nonostante tutte queste novità, il progetto iniziale (che negli anni ha riscosso ampi consensi) non è stato snaturato; il che, stando alle recensioni che ho letto (e che trovi di seguito), dovrebbe consentire anche alla X-Pro2 di fare breccia nel cuore degli appassionati.

Da gennaio 2017 la Fujifilm X-Pro2 è disponibile anche nella versione Graphite, con le medesime caratteristiche tecnologiche della versione nera e una texture raffinata di colore metallico, ottenuta con un rivestimento multistrato. Questa versione è proposta in kit con il Fujinon XF23mm F2 R WR del medesimo colore del corpo macchina.

La Fujifilm X-Pro2 Graphite con il 23mm f/2 dedicato

Prima di proseguire, ti ricordo che acquistando la X-Pro2, o qualsiasi altro prodotto, su Amazon tramite questo link mi dai una mano a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!
Ed ora, buona lettura e buona visione (perchè sì, ci sono anche tanti video!).

Gallerie fotografiche:

NEW


Andy Gawlowski su Fuji Rumors
«Mi consideravo un fotografo da "full frame" duro e puro, e le fotocamere con sensore APS-C neppure le consideravo. Ma sono contento di avere cambiato idea. La X-Pro2 è una fotocamera da viaggio professionale e di alto livello, che soddisfa - e in parte supera - i miei requisiti in termini di qualità d'immagine, maneggevolezza e velocità. E il peso e le dimensioni contenute erano quello di cui avevo bisogno. Ma l'aspetto più importante è che la Fuji ha portato la mia passione per la fotografia in una nuova dimensione. E questo è la cosa più importante di tutte. E più che compensa i piccoli svantaggi rispetto ad una full frame, ad esempio il bokeh meno morbido e un po' più di rumore digitale.»


Riccardo Masini
«OK, cos’è che mi piace così tanto? Che questa benedetta e modernissima macchina ha lo stesso identico feeling delle vecchie Leica a telemetro alle quali chiaramente si ispira, ma è più leggera, risponde meglio e se la tira meno (e le ho provate le Leica digitali, la mitica Monochrome prima tra tutte… non vedevo l’ora di tornare dalla mia “giapponesina”).
Il punto di forza principale è costituito ovviamente dal mirino ottico, che inquadra tutto il campo visivo “dal vivo” e senza mediazioni elettroniche, posizionando un riquadro sulla porzione effettivamente inquadrata. ...
Vedere di più e non di meno di quello che andrete a scattare è un vantaggio fenomenale negli scatti di reportage o di street photography, perché vi consente di aggiustare al momento la composizione per eliminare questo o quel dettaglio fuori campo, prevedendo i movimenti dei soggetti fuori scena e più in generale mantenendovi “dentro” l’azione senza filtri esterni o visuali forzate (una sensazione aumentata dal fatto che il corpo della fotocamera l’avete di lato e non frapposto tra voi e il soggetto)»


Thomas Fitzgerald
«Girare un video con la X-Pro2 è un'esperienza quantomeno interessante. So che ci sono fazioni opposte su questo tema, quindi cercherò di non dire nulla di troppo opinabile! Le potenzialità video della X-Pro2 sono buone, ma non eccelse. Ci sono un paio di problemi, probabilmente risolvibili con un aggiornamento del firmware, che rendono l'esperienza un po' frustrante. Nessuno di questi è un problema veramente dirimente, ma complica inutilmente la gestione del gestione della ripresa video. ...
1. Se stai inquadrando dal mirino mentre inizia a registrare, quando ti sposti l'immagine non passa sul monitor. ...
2. Non essendoci una modalità video dedicata, non hai la possibilità di vedere l'inquadratura fino a quando non inizi a registrare. Le proporzioni per la foto sono 3:2, quelle per i video 16:9 quindi, quando inizi a registrare, spesso devi ricomporre l'inquadratura. Una soluzione puà essere quella di impostare il rapporto 16:9 anche per la fotografia, ma questo è un po' fastidioso se fai tante foto e video assieme. ...
3. In alcune casi, la luminosità della scena è cambiata dopo aver iniziato la registrazione del video. ...
4. Se inizi a registrare con l'autofocus, non puoi passare alla messa a fuoco manuale senza interrompere la registrazione.»


Imaging Resource
«La Fuji X-Pro2 è migliorata in tutti i punti deboli che avevamo trovato nel modello precedente, in particolare l'autofocus e lo scatto continuo. Ma, per fortuna, Fuji non si è limitata a questo, ed ha migliorato la X-Pro2 anche in quegli aspetti nei quali la X-Pro1 era già forte. La qualità d'immagine è ancora migliore grazie al nuovo sensore e le prestazioni agli alti ISO sono a livello delle migliori APS-C sul mercato.»




FujiLove - Joey Spadoni
«La Fuji X-Pro2 amalgama in modo perfetto vecchio e nuovo: ti può ingannare, con quel suo bel corpo austero e dal disegno semplice, ma non crederle: questa macchina fotografica nasconde una tecnologia molto potente. ...
La Fuji X-Pro2 è una fotocamera fantastica. Fuji ha risolto molti dei problemi dei modelli più vecchi. In questo articolo non ho parlato della qualità dei vide, ma stai tranquillo che anche nei video ha fatto un bel passo in avanti. ...
La Fuji X-Pro2 è una fotocamera che si sente a casa sia nelle mani dell'appassionato, sia quando è afferrata dalle zampacce di un anziano professionista.»


Thomas Fitzgerald



Reviewed
«In parole povere, la Fuji X-pro2 non ci ha deluso neppure un poco. E se stai cercando una degna erede della X-Pro1, non resterai deluso neppure tu. In studio è un mostro, sul campo è eccellente, ed è uno spettacolo per gli occhi.
Se vuoi una macchina fotografica in grado di adattarsi facilmente a differenti situazioni, che ti permetta di approcciare il medesimo soggetto da più punti di vista, la X-Pro2 è la macchina fotografica che fa per te.»





PhotoMadd
«Voglio essere chiaro, mi piace la X-Pro2. E se fai street photography, o qualcosa di simile, sono sicuro che ti troverai benissimo, ma se tutto ciò di cui hai bisogno è una macchina fotografica per fare street, allora prendi una serie X100, o la X-Pro1, andranno altrettanto bene. Se la X-Pro2 fosse stata presentata 3 anni fa, l'avrei elogiata per tutto ciò che può fare, ma il tempo non si ferma.
Non c'è nulla di male nella X-Pro2, è un'ottima macchina fotografica, solo che è stata inutilmente circoscritta ad una nicchia di mercato ed ad uno specifico target di fotografi, il che mi sembra che le abbia impedito di sviluppare le sue potenzialità. Avrebbe potuto essere la mia sola macchina fotografica; avrebbe potuto essere la scelta definitiva per molte persone.
Ma se pensi che al prezzo della X-Pro2 la concorrenza offre prodotti in grado di fare tutto, non si capisce perchè si debbano spendere altri 1399£ per la X-T2, per accedere a quel "tot" di funzioni in più necessarie per avere un serio strumento di lavoro.
A meno che tu non faccia, professionalmente, fotografia in un settore molto specifico, la X-Pro2 si colloca più nella categoria del "bello" più che dell' "utile", ed è un lusso che molti non si possono permettere.»


Karin Gottschalk (articolo che consiglio di leggere per intero soprattutto a chi è interessato agli aspetto "video")
«Mentre mi stavo documentando per scrivere questo articolo, ho notato che molti altri fotografi che usano la X-Pro2 avevano scritto non un solo post, ma spesso un'intera serie di articoli su questa macchina fotografica. Perchè?
La X-Pro2, a prima vista, appare semplice, ma c'è molto di più di quello che si vede, c'è ben altro nel menù della fotocamera e nelle sue molte funzioni e caratteristiche.
Così tanto, ho scoperto, che mi ci sono voluti diversi giorni per scoprirle, e per capire come trarre il meglio da questa fotocamera unica e molto promettente, una delle poche "telemetro" oggi disponibili.»

© Akira Sakamoto

Digital Photography School
«L'otturatore arriva a 1/8000 di secondo, addirittura 1/32000 con l'otturatore elettronico, è aumentato il range della sensibilità, l'autofocus è stato ampiamente migliorato, e la resistenza a polvere e umidità molto migliorata; tutto questo rende la X-Pro2 una seria alternativa per i fotografi professionisti.
Se pensi di investire in una mirrorless Fuji ad ottiche intercambiabili, difficilmente puoi sbagliare con la X-Pro2.
Diventerà facile trovare delle occasioni sulla più vecchia X-Pro1, ma considerati i significativi aggiornamenti della X-Pro2 è preferibile investire in quest'ultima, se hai qualche soldo da parte.»


Shutterbug
«Punti di forza:
- Immagini ad alta risoluzione con il nuovo sensore X-Trans CMOs
- Sistema Autofocus veloce
- Esclusivo mirino ibrido
- Riproduzione dei colori molto piacevole

Punti di debolezza:
- Assenza del monitor orientabile
- Mancanza di un flash integrato (anche se sono disponibili diverse unità flash esterne con misurazione TTL)
- Gamma dinamica in modalità video insufficiente»


Ken Rockwell
«La Fuji X-Pro2 non mi ha entusiasmato. E' bella, con ghiere e pulsanti piacevoli e precisi ed un ingegnoso mirino ottico-elettronico, ma il nuovo menù mal realizzato, l'AF scadente e l'imprecisa regolazione della luminosità del mirino elettronico la mettono agli ultimi posti tra le fotocamere che desidero utilizzare. Probabilmente Fuji risolverà alcuni di questi aspetti con un aggiornamento del firmware, o forse no, ma al momento non è di nessun aiuto.»


Thomas Fitzgerald



Riflessi Fotografici
«La X-Pro2 rappresenta per Fujifilm molto più di un nuovo modello di macchina fotografica immessa sul mercato.
È una nuova era nella quale Fujifilm conferma la sua forte volontà di continuare ad evolvere tale sistema.
Sappiamo sin da oggi, che l’evoluzione non si ferma qui, e nuove sorprese potremo vederle forse a breve termine.
Alla X-Pro2 è davvero difficile chiedere di più. Personalmente ritengo che offra molto di più rispetto alle reali necessità degli utenti di questo inimitabile mezzo fotografico. Ma tant’è.
Una volta tanto ci possiamo godere cotanta abbondanza.
Almeno fino all’uscita del prossimo modello di macchina fotografica che, sicuramente, laverà il bianco così bianco che più bianco non si può.»


Mirrorlessons
«Mi piace anche il fatto che la X-Pro2 non vanta specifiche pazzesche quanto a megapixel o punti di messa a fuoco. E' una combinazione perfetta di prestazioni e qualità d'immagine, e non ho esitazioni a definirla la migliore mirroless APS-C di fascia alta sul mercato. E' sostanza, più che specifiche.»


Patrick La Roque



Imaging Resource
«Provo a riassumere le mie valutazioni sulla Fujifilm X-Pro2 in tre punti.
Primo: rappresenta un passo avanti significativo rispetto alla X-Pro1? E' evidente che la risposta è "assolutamente sì". Conferma tutti i punti di forza della X-Pro1 e ne corregge tutti i principali punti deboli, a partire dall'autofocus e dalle prestazioni.
Secondo: è adatta all'appassionato che fa street, o fotografia di viaggio o reportage (come l'estetica da telemetro farebbe supporre)? Anche in questo caso, direi di sì - le sue prestazioni, versatilità, l'originale mirino ibrido e la notevole gamma di ottiche a disposizione, la rendono una fotocamera assolutamente adatta a questo genere di fotografia. Personalmente, mi sono trovato male con il pulsante per l'AF, e questo per me è un problema, ma sono sicuro che non lo sarà per la stragrande maggioranza dei fotografi.
Terzo: la Fuji X-Pro2 è adatta ad un uso professionale a tutto tondo? In questo caso, la mia risposta è "sì", ma con qualche precisazione. E' adatta alla maggior parte dei lavori professionali. Di sicuro, tuttavia, non sarebbe la mia prima scelta per la fotografia sportiva, e non ho avuto modo di mettere alla prova il sistema flash, una cosa che farei prima di usarla per fotografare un evento.
In conclusione, la Fujifilm X-Pro2 mantiene le promesse della X-Pro1, e offre un mirino ibrido unico, controlli professionali, un corpo compatto e ben realizzato senza veri punti deboli.»


The Verge
«Sono queste piccole cose, assieme ad il suo incomparabile mirino, che mi fanno amare la X-Pro2. Ma questo non vuole dire che io ti stia consigliando di acquistarla. Ci sono un sacco di situazioni "professionali" nelle quali la X-T1 si mostra più a suo agio, ed è difficile pensare che, a breve, non vedremo una X-T2 con il sensore da 24mp ed il joystick per l'autofocus. E se non ti dispiace abbandonare il mondo Fuji, con pochi euro in più puoi comprarti una Sony full frame.
Ma quello che le Sony non hanno è la focalizzazione totale delle Fuji a massimizzare il momento dello scatto.
La Fuji X-Pro2 è pensata per essere piacevole da usare - una fotocamera che si adatta a qualsiasi situazione fotografica. Non penso, quindo, che il nome "X-Pro" sia inadeguato; probabilmente non è la scelta migliore per un reporter di guerra o un fotografo sportivo, ma perchè si rivolge ad un diverso target di fotografi professionisti. Il fotografo di strada, il documentarista, l'artista - tutti quelli per i quali la fase di scatto è importante quanto il risultato.
E' per questo che la X-Pro2 esiste, ed è per questo che la X-Pro2 è la mia fotocamera preferita nel panorama digitale odierno.»




Lens Rentals
«La Fuji X-Pro2 è divertente, veloce e facile da usare. Più leggera di una reflex, è trendy e con una notevole qualità d'immagine. ...
Non la sceglierei per la mia attività professionale unicamente perchè sono attaccato alla qualità d'immagine dei sensori full frame, e mi trovo bene con le reflex, ma penso che sia una valida alternativa per chi non vuole portarsi dietro tanto peso, e apprezza la maggiore offerta di ottiche che il sistema mirrorless Fuji offre rispetto a quello Sony.
La X-Pro2 ha anche un po' di margine per i fotografi naturalistici o sportivi che prediligono i sensori APS-C, anche considerando che lo zoom Fujino 100-400mm offre un bel po' di lunghezza focale in più rispetto al Sony FE 70-300mm. E se non la sceglierei per svolgere un lavoro editoriale, le sue prestazioni, assieme alla gamma di ottiche disponibili e al suo look, ne fanno una fotocamera che mi piacerebbe portarmi in viaggio, o che userei per fotografare un evento, o da tenere nelle borsa come secondo corpo.»


Camera Labs
«La Fujifilm X-Pro2, come il modello precedente, occupa una posizione unica nel mercato. E' una delle pochi fotocamere "telemetro"  digitali con obiettivi intercambiabili, in un segmento dove la concorrenza la fa la Leica M.
La Leica ha un sensore full-frame più grande e un parco di ottiche leggendarie, ma la Fuji ha un mirino ibrido, AF nettamente superiore, in particolare per l'autofocus continuo, scatto in sequenza più veloce, tempi di esposizione più lunghi, Wi-Fi incorporato e, oh, costa circa un terzo della Leica.
E anche se il sensore è "solo" APS-C, non ho assolutamente alcuna lamentela quanto a qualità delle immagini, né tanto meno rispetto alla sempre più ampia gamma di eccellenti lenti Fuji con innesto X.
In effetti, non riesco a pensare ad un altro modello in grado di offrire una migliore qualità d'imagine direttamente dalla macchina fotografica, e penso che saresti un pazzo se, volendo scegliere una telemetro, acquistassi una Leica M al posto della X-Pro2.»


Riccardo Dalle Luche (su Blog Fuji)
«
Nella foto naturalistica la nitidezza e la resa del dettaglio sono molto importanti, diventano quasi la priorità. Ogni Fotografo naturalista è alla continua ricerca di fotocamere che lo soddisfino nell’affidabilità dell’autofocus,la velocità dello scatto, la quasi mancanza di grana nelle alte sensibilità e della praticità delle impostazioni. La Fuji X-Pro2 tutte queste qualità le possiede, grazie alle migliorie che sono state apportate nella disposizione dei pulsanti, tutti raggiungibili con il dito pollice destro senza distogliere mai l’occhio dal mirino.»


FujiLove
«Che ne penso della Fuji X-Pro2? In sintesi, è la migliore Fuji X di sempre.
Nell'ultimo mese l'ho usata intensamente, sia per lavoro che per fare street photography, la mia passione. Sul lavoro l'ho usata per fotografare delle feste (in condizioni di poca luce), ritratti, pef tografare arredamenti ed esterni di abitazioni. Come vedi, situazioni un bel po' diverse, ideali per testare la nuova arrivata.
Come se l'è cavata? Senza alcun problema, in tre sole parole.»

© Akira Sakamoto

findingrange
«La Fuji X-Pro2 è indubbiamente migliore e più completa della X-Pro1 ma l'aspetto migliore è che non ha perso il carattere della progenitrice. Ha il fantastico mirino ibrido, e gli stessi controlli manuali per cambiare le impostazioni al volo. E ha mantenuto la maneggevolezza ed il fascino delle telemetro.
La cosa più importante, è che è coinvolgente come la X-Pro1; ovviamente, può essere usata professionalmente, ed è all'altezza del nome "Pro" che porta, ma è anche la fotocamera adatta a chi, semplicemente, ama la fotografia e desidera immergersi completamente nel processo fotografico.
In altre parole, è una di quelle fotocamere che rende piacevole fotografare. Tutte le nuove caratteristiche e miglioramenti hanno reso la X-Pro2 più facile da usare e più potente. Complessivamente, è valsa la pena aspettare 4 anni perchè, a mio parere, questa e una delle migliori e più complete Fuji.»


EOSHD
«Non ho apprezzato nessuna macchina fotografica più della Fuji X-Pro2, sia per fare foto che per fare video. La presa, la finitura e la qualità di questa fotocamera è semplicemente superba. La reattività, la disposizione dei comandi e il superbo menù la rendono molto più facile da usare del modello precedente, la vecchia X-Pro1.
Utilizzavo la X-Pro1 con le mie ottiche Leica M e con lo straordinario obiettivo SLR Magic 50mm T0.95, sempre con innesto M... ma la X-Pro1 era veramente lenta sia come reattività generale, sia per la messa a fuoco manuale, sia per l'AF. Ora tutto questo è cambiato. Ed anche la migliore qualità video aiuta ad avere immagini in live-view più dettagliate e nitide, sia nel mirino elettronico, sia nel monitor posteriore da 1.6m (che è di qualità superba, a livello di quello della Nikon D5).»




Peta Pixel
«La Fuji X-Pro2 è veloce, il menù e la ghiera di compensazione dell'esposizione sono migliorati, può ospitare due schede di memoria, ha un mirino ibrido di alto livello, e produce fotografie straordinariamente belle. Sta in una tasca ed è piacevole da impugnare anche per periodi prolungati. Soprattutto, è dannatamente sexy.»


Admiring Light
«In breve, la X-Pro2 è una fotocamera eccellente, con una grande qualità d'immagine, un'eccellente reattività ed una grande ergonomia, e un mirino ibrido molto ben fatto. E' una fotocamera che appagherà molte persone, anche se chi non ha bisogno di un mirino ottico farebbe, probabilmente, meglio ad aspettare la X-T2, o attendere che il prezzo scenda un po'.»


The Phoblographer
«Non c'è alcun dubbio, mi comprerò la X-Pro2. Perchè?
per la tropicalizzazione;
per la fantastiche prestazioni agli alti ISO, le migliori in assoluto;
ottimo autofocus anche con poca luce;
buona ergonomia.
Ci sono un sacco di motivi per i quali vale la pena fare questo salto. L'unico motivo che può trattenere è il prezzo. Per qualche euro in più, puoi prenderti una full frame. Ma non aspettarti che le prestazioni siano a livello di quelle della X-Pro2.
Questa è la fotocamera di cui ha bisogno ogni fotografo professionista che usa il sistema Fuji. Senza alcun dubbio.»


Gordon Cahill su Peta Pixel
«Guarda, se stai considerando una mirrorless come alternativa alle DSLR per la fotografia di matrimonio, la X-Pro2 è da prendere in considerazione. La Fuji non ha più gap per quanto riguarda l'AF in condizioni di poca luce o le opzioni a disposizione per il flash. Le ottiche sono favolose. Ottiche e corpo sono piccole, leggere e sufficientemente economiche. La mia Leica SL con un obiettivo costa più di tutto il mio sistema Fujifilm. E' veloce e più intuitiva da usare. E se non ottieni belle foto, la colpa non è certamente della fotocamera.»


Kevin Mullins
«So che questa fotocamera non è rivolta ai video-operatori professionisti, ed è piuttosto evidente, ma penso che produca dei video di una qualità più che adatta per riprese professionali o piccoli progetti.»



Admiring Light
«Nella gestione del rumore, la differenza tra le due (la Sony A7 II e la Fuji X-Pro2) non si nota fino ai 3200iso circa, dove la Sony mostra una grana leggermente più fine e dettagli leggermente più chiari.
Entrambe le fotocamere restituiscono un buon livello di dettaglio fino ai 12.800iso, con la Fuji che inizia a perdere qualche dettaglio dai 25.600iso. Da 6400iso in giù, la gestione del rumore è molto simile tra le due fotocamere... la differenza è più o meno 1/3 EV, o meno. A 12.800iso e 25.600iso la differenza è un po' più marcata, ma sempre meno di uno stop, il che penso mostri le ottime prestazioni della X-Pro2.»




the FX works
«Ho usato per la prima volta la X-Pro2 per fotografare un matrimonio lo scorso fine settimana, e tutti sappiamo bene che i matrimoni invernali, ne Regno Unito, possono essere una sfida. ... Molte delle foto sono scattate ad alti ISO, fino al temuto 6400iso che, con un po' di ritocco, funziona bene, ma sarebbe fantastico poter andare anche un po' oltre, ed è questo il motivo per il quale ho acquistato la Fuji X-Pro2, ed è fenomenale!, i 12.000iso sono a livello dei vecchi 6400iso e la messa a fuoco è assolutamente incredibile, non ho sbagliato uno scatto, sono felice come una Pasqua.»


dpreview
«La X-Pro2 è una Fuji X di fascia alta con sensore da 24mp, il cui fascino è inestricabilmente legato all'innovativo mirino ibrido ottico/elettronico. Offre una qualità d'immagine eccellente e tra i migliori file jpeg sul mercato prodotti direttamente in camera. E' costruita bene, è elegante e ci sono un sacco di comandi manuali. La qualità video è buona, ma non eccelesa, sia in termini di qualità, sia in termini di caratteristiche.»




Fuji Love
«Il mio giudizio finale sulla X-Pro2 con l'XF 35mm f/2 WR? Notevoli. E' una combinazione valida sia per il professionista che ha bisogno di uno strumento di lavoro serio, sia per l'appassionato che vuole una fotocamera (un po' sovradimensionata) da portarsi appresso tutti i giorni.
Puoi fotografare un matrimonio nel pomeriggio, e poi andartene a far foto sulla spiaggia con la tua famiglia. Non hai più bisogo di tornare a casa per mollare la pesante attrezzatura professionale e prendere la fotocamera piccola e divertente. La X-Pro2 svolge bene entrambi i ruoli, il che è piuttosto raro per una fotocamera di fascia alta. ...
Il nuovo XF35mm WR ha le dimensioni e la focale giusta per la X-Pro2, che richiamano, nel disegno e nel funzionamento, le vecchie telemetro degli anni '60 e '70. Sì, se usi una Leica digitale, sto parlando a te. E anche se usi di solito la pellicola, ti consiglio di provare la nuova X-Pro2. La modalità di simulazione pellicola è fantastica, e puoi facilmente applicare il tuo profilo pellicola preferito con il convertitore RAW della fotocamera e condividere l'immagine sui social media tramite il WiFi.»




Bokeh by DigitalRev
«Con un sensore ed un processore di questo livello, i fotografi possono rilassarsi e semplicemente godersi la corsa. E con una fotocamera così beo progettata ed intuitiva, la fotografia torna ad essere un gesto viscerale ed intimo. E' la vittoria dell'emozione sulla logica.»


Cameras Reviewed
«Ad essere sinceri, mi sono divertito di più con la X-Pro2 che con qualsiasi altra telemetro, compresa la Leica M Monochrom da 7.450$ (che adoro). Come la Monochrome e altre telemetro, la X-Pro2 ti obbliga a rallentare ed a comporre lo scatto con calma nel mirino ottico, con la tranquillità di poter contare sul mirino elettronico quando serve velocità ed è necessario stare sul pezzo. Per molti aspetti, la X-Pro2 raggiunge un equilibrio quasi perfetto tra le telemetro del passato e i più moderni ed efficienti strumenti per la creazione di immagini.»


© Akira Sakamoto


PetaPixel (confronto tra la X-T1 e la X-Pro2)
«Anzitutto, la X-Pro2 è l'ammiraglia Fuji, ed è più recente della X-T1. Sul monitor della fotocamera, è difficile notare le differenze nella qualità d'immagine delle due fotocamere. Ma sul computer, una accanto all'altra, le immagini scattate con la X-Pro2 sembrano più vivaci di quelle della X-T1. La X_pro2 mi ha, inoltre, dato l'impressione di essere più veloce e più resistente della X-T1.
Se hai ancora una X-Pro1 e vuoi cambiare, scegli la X-Pro2, senza dubbio.
Ma se hai un qualsiasi altro modello, la scelta è difficile (ancora di più con la X-T2 all'orizzonte).
Se ti trovi bene con lo stile delle fotocamere a telemetro, hai bisogno di più megapixel, o scatti a sensibilità molto alte, allora scegli la X-Pro2.
In caso contrario, la X-T1 o addirittura la X-T10 (che condivide il sensore della X-T1) vanno più che bene, e puoi investire il denaro risparmiato in ottiche. In conclusione, sono entrambe ottime fotocamere.»




Digital Camera World
«La X-Pro2 ha tante qualità che te la faranno apprezzare. Dal punto di vista delle immagini, hai tutti i benefici di un sensore con una maggiore risoluzione, una misurazione dell'esposizione più affidabile e dei file jpeg molto buoni, con l'aggiunta del joystick per la selezione del punto di messa a fuoco e di altre migliorie che contribuiscono a renderla più raffinata. In più c'è un AF più veloce, e un mirino con una migliore risoluzione; le ampie possibilità di personalizzazione dei comandi e del menu sono la ciliegina sulla torta.
D'altro canto, non tutti i cambiamenti apportati ai comandi ne hanno migliorato il funzionamento e la presa, la ghiera di compensazione dell'esposizione e il pannello posteriore possono creare qualche fastidio. Anche nella modalità di funzionamento standard le prestazioni della batteria non sono impressionanti e, anche se è possibile fare più scatti di quelli dichiarati, è probabile che si abbia bisogno di una seconda batteria nel corso di una giornata di scatti. Anche l'assenza di un monitor basculante è una vergogna.»


© Akira Sakamoto


What Digital Camera
«Fujifilm ha avuto il suo bel da fare per realizzare una fotocamera con caratteristiche superiori a quelle della fantastica X-t1, e che fosse all'altezza delle nostre già alte aspettative. Ma con l'X-Pro2 c'è riuscita, ed è andata oltre - è una fotocamera stupefacente che, possiamo dirlo senza timore di smentita, si è guadagnata il ruolo di ammiraglia della serie X.»


Eric Kim
«Quanto a caratteristiche, funzionalità e fronzoli vari, la X-pro2 è senza alcun dubbio la migliore Fujfilm sul mercato. Ha tutte le caratteristiche che un fotografo professionista può desiderare, ed è più resistente (della X-pro1, ndr), con un menù più intuitivo, un AF più velcoe, senza perdere il suo tratto distintivo da fotocamera a telemetro.
Non credo che ci sia nulla che può essere migliorato sulla X-pro2. Fuji ha fatto un ottimo lavoro collaborando con tutti quei fotografi da ogni parte del mondo per realizzare una superba, versatile fotocamera che può adattarsi ad ogni esigenza.»


© Akira Sakamoto


preview
«I video sono stati, in precedenza, uno dei principali punti deboli delle Fuji serie X, ma con la X-Pro2 è cambiato tutto. ...
Le specifiche del comparto video della X-Pro2 sono sostanzialmente invariate rispetto al modello precedente ma ka qualità ha fatto un impressionante balzo in avanti. Non siamo ancora a livelli professionali ma ora è più che competitiva per quello che riguarda il FullHD. Consdiera anche la possibilità di applicare la "simulazione pellicola" ed il video della X-pro2 diventa tutta un'altra storia.»


Kai (digitalrev)



Prima di salutarti, ti ricordo che acquistando la X-Pro2, o qualsiasi altro prodotto, su Amazon tramite questo link mi dai una mano a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!

Per ora, questo è tutto. Non ti dimenticare, però, che aggiornerò questo post non appena troverò nuove recensioni o video interessanti.

Ciao
Giovanni B.

4 commenti:

  1. Ogni tanto mi sento in dovere di ringraziare per i sempre preziosi e interessanti riassunti che proponi.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Walker.
      Non hai idea di quanto possa essere gratificante un grazie non richiesto, e non dovuto.

      Ciao
      Giovanni

      Elimina
  2. Grazie per avermi citato! Sono felice che le mie impressioni siano risultate interessanti!

    RispondiElimina
  3. Ciao Riccardo. Le tue considerazioni sull'utilità del mirino ottico sono molto interessanti; quindi, grazie a te!
    Giovanni

    RispondiElimina