27 gennaio 2016

Olympus presenta la PEN-F, una mirrorless ricca di tecnologia e con un'estetica "da paura"; a lei il compito di sfidare la Panasonic GX8 e la Fuji X-E2s (sei curioso di sapere "come si comporta"? Clicca qui per tutte le recensioni sull'Olympus PEN-F).

Fotografia della Olympus PEN-F

Olympus ha presentato la prima fotocamera della seria PEN nel 2009: era l'E-P1 ed è il modello che, con il sostanziale contributo della Panasonic GF1 (presentata poco dopo), ha dato il via alla rivoluzione delle fotocamere mirrorless.


Negli anni successivi, tuttavia, la gamma di fotocamere PEN ha sempre più faticato a trovare una propria strada, "affogata"
dalle diverse varianti (la mini, sigla E-PM, e lite, sigla E-PL) che ne hanno annacquato l'identità,
dal travolgente successo della OM-D E-M5 e E-M10 e
dalla concorrenza della Panasonic (con la GX7 prima e la la GX8 poi) e Fuji (con la serie X-E).



Oggi, presentando la nuova Olympus PEN-F, che integra finalmente un mirino elettronico (come Panasonic e Fuji), Olympus risponde alle sfide interne ed esterne, con una fotocamera
esteticamente splendida,
compatta e leggera,
dal sempre attuale look retrò (sul quale la campagna promozionale indulge un po' troppo, quanto ad atmosfere),
con la fantastica stabilizzazione del sensore - da 20mp - su 5 assi (marchio di fabbrica Olympus)
e un comodo monitor completamente orientabile e tattile.

Particolare non indifferente, l'Olympus PEN-F può accedere, ovviamente, all'immensa riserva di ottiche con attacco micro-quattroterzi.

Fotografia della Olympus PEN-F colore nero

Fotografia della Olympus PEN-F colore argento

Arriva troppo tardi? Personalmente, credo di no.
Il segmento delle mirrorless, nonostante il molto "rumore", ha ancora ampi margini di crescita.
E l'Olympus PEN-F può rappresentare un'ottima scelta per chi già possiede una qualsiasi fotocamera con innesto micro quattro terzi.
O, grazie all'eccellente stabilizzazione del sensore, per chi ama usare ottiche "vintage" senza dover rinunciare alla comodità del digitale.

Giusto per la cronaca, Thom Hogan, di Sans Mirror, la pensa in modo completamente diverso.

La calotta della Olympus PEN-F con le principali ghiere di controllo


Il prezzo non è basso: 1.199 euro per il solo corpo. Che, a guardare il listino Olympus, non stona neppure tanto: 1.099 euro l'OM-D E-M5 Mark II;  1.290 euro l'OM-D E-M1; 1.039 euro la PEN E-P5.

Il dorso della Olympus PEN-F con il mirino e il monitor orientabile


Però la Panasonic GX8 - che ha sempre un sensore da 20mp (probabilmente il medesimo, vedi anche questo confronto tra il sensore della Olympus PEN-F e quello della Panasonic GX8), ha il mirino basculante, è tropicalizzata e può registrare video 4k - è stata presentata a 1.199 euro e si trova, ora, tranquillamente ad un centinaio di euro in meno; e la Fuji X-2s, che ha uno dei migliori sensori APS-C in circolazione, anche se solo (!) da 16mp, costa 719 euro.
Insomma, se vedo una qualche difficoltà per la PEN-F, la vedo nel suo prezzo.

Di seguito le principali caratteristiche tecniche e un bel po' di foto.
Perchè bella, l'Olympus PEN-F, è veramente bella.



Specifiche tecniche dell'Olympus PEN-F
Corpo macchina in alluminio
Sensore 4/3" da 20mp
Processore TruePic VII
Mirino elettronico da 2.360k punti
Correzione diottrica -4 / +2 diottrie
Stabilizzazione dell'immagine a spostamento del sensore su cinque assi. Recupero fino a 5 EV
Sistema AF a rilevamento del contrasto
81 punti di messa a fuoco
Messa a cuoco manuale con area di messa a fuoco allargata o focus peaking (a scelta nei colori bianco, nero, rosso, giallo, e tre livelli di intensità)
Funzione di face detection
Modalità focus bracketing
Misurazione dell'esposizione su 324 zone
+/- 5EV di compensazione dell'esposizione (il monitor e il mirino elettronico visualizzano fino a ±3 EV)
Braketing HDR fino a 7 fotogrammi
Bracketing espozione fino a 7 fotogrammi
Bracketing ISO fino a 3 fotogrammi
Esposizione multipla
Sensibilità da80 a 25.600 iso
Otturatore meccanico ed elettronico
Tempi di scatto da 60s a 1/8000s (1/16000s con otturatore elettronico) + modalità bulb fino a 30 minuti
Scatto ad alta risoluzione equivalente a un sensore da 50 megapixel (8 scatti prodotti mediante lo spostamento del sensore e riuniti in un’unica immagine JPEG)
Modalità anti-shock (otturatore con prima tendina elettronica)
Bracketing del bilanciamento del bianco
Scatto in sequenza fino a 10fps (max 16 fotogrammi RAW)
Controllo alte luci e ombre
Flash rimovibile in dotazione, NG 12.9 (ISO 200)
Velocità X-sync a 1/250s (1/8000s in modalità Super FP)
Controllo wireless del flash esterno su 4 canali e 4 gruppi
Monitor LCD tattile orientabile da 3" e 1.037k punti
Livella elettronica
Wi-Fi
Video fino a Full HD a 60p con stabilizzazione sui 5 assi e possibilità di controllo manuale dell'esposizione
Formato di registrazione MOV (MPEG‑4AVC/H.264) o AVI (Motion JPEG)
Dimensioni di 124,8x72,1x37,3 mm
Peso di 427 g (con batteria e scheda di memoria incluse), 373 g il solo corpo macchina.

Fotografia della Olympus PEN-F colore nero

Fotografia della Olympus PEN-F colore silver

Fotografia della Olympus PEN-F colore argento

Fotografia della Olympus PEN-F colore nero

Fotografia della Olympus PEN-F colore nero

Fotografia della Olympus PEN-F colore nero


Prima di salutarti, ti ricordo che acquistando la PEN-F, o qualsiasi altro prodotto, su Amazon tramite questo link mi dai una mano a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento