10 aprile 2015

4/10/2015
Qualche settimana fa, discorrendo di app per l'elaborazione delle fotografie sui tablet e smartphone, mi era stato consigliato di provare Snapseed.
In realtà, scaricai Snapseed non appena Google la rese gratuita, per poi scordarmela: pochi e radi gli aggiornamenti, di fronte ad una concorrenza (VSCO Cam, Instagram e Flickr) agguerrita e dinamica.

Oggi noto con piacere che il tempo non è passato invano: Google ha presentato Snapseed 2.0, una versione rinnovata dell'app, rivista nell'estetica, aggiornata (sembra) nel codice e arricchita di utili funzioni, nuovi filtri e, soprattutto, di una funzione di editing non distruttivo e della possibilità di "copiare" gli effetti da una foto all'altra.

Banner di Snapseed 2.0

Nel dettaglio, queste sono le novità di Snapseed 2.0:
  • elenco filtri per modificare di nuovo le immagini
  • copia le modifiche da un'immagine all'altra
  • 5 nuovi filtri, inclusi Sfocatura obiettivo, Contrasto tonale e Glamour
  • sfocatura obiettivo regolabile in tutte le direzioni
  • strumenti pennello per applicare effetti a sezioni di un'immagine
  • elimina imperfezioni, per ritoccare i dettagli
  • regola la prospettiva sulle assi verticale e orizzontale; riempi le aree vuote dopo la rotazione
La nuova versione di Snapseed è già disponibile, sempre gratuitamente, su Google Play e iTunes.
Ora non resta che rimetterla alla prova.

Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento