11 marzo 2015

Il jumplapse, evidentemente è una delle nuove tendenze nel mondo dei video. Ce ne siamo già imbattuti nel time-lapse di Dubai di Rob Whitworth segnalato qualche giorno fa, ma in questo "A taste of Austria" (Film Spektakel), un breve e intenso tour del Paese alpino, diventa prorompente.


Ma l'ampio (a mio parere, forse troppo ampio) ricorso al jumplapse non è l'unico elemento distintivo di questo video, che si fa notare anche per l'assenza assoluta della musica di sottofondo, elemento fondamentale nella maggior parte dei time-lapse, che è qui sostituita da suoni, voci (compresa quella, originale, del base jumper Felix Baumgartner) e rumori ambientali (che poi ambientali non sono, ma provengono da librerie on-line di effetti sonori).


In definitiva, "A taste of Austria" è indubbiamente un bel concentrato di immagini, idee e tendenze per gli amanti dei time-lapse e dei viaggi.
Non pensate, tuttavia, che realizzare un video del genere sia una passeggiata: si parla di due anni di riprese e circa 600 clip grezze per un totale di 5 terabyte. Senza contare le ore dedicate al montaggio.


Giovanni B.


PS: la fotografia che ho inserito c'entra poco con l'Austria: l'ho scattata, infatti, al Lago Ritorto, sopra Madonna di Campiglio. Lo scelta perchè mi serviva una foto che avesse, almeno, un vago sapore austriaco (ok, andrebbe bene per qualsiasi zona alpina), e perchè mi sono divertito a pasticciare l'originale con DxO FilmPack 3, e il risultato mi piace.

0 commenti:

Posta un commento