8 luglio 2016

7/08/2016
Una guida di 51 pagine, scaricabile gratuitamente, per domare e sfruttare il sofisticato sistema di messa a fuoco della Canon EOS 7D Mark II.

Guida al sistema AF della Canon EOS 7D Mark II
La Canon EOS 7D ha uno dei sistemi AF più evoluti sul mercato

Una delle caratteristiche più interessanti della nuova Canon EOS 7D Mark II è, indubbiamente, l'evoluto sistema di messa a fuoco automatica, uno dei tratti distintivi della serie 7D sin dal primo modello.

Prima di proseguire, mi permetto di ricordarti che se acquisti su Amazon la Canon EOS 7D Mark II, o un qualsiasi altro prodotto tramite questo link, mi aiuti a far crescere il blog senza spendere un centesimo in più. Grazie!

Le caratteristiche del sistema AF

Le principali caratteristiche del sistema AF della Canon EOS 7D Mk II sono:
  1. i 65 punti di messa a fuoco tutti "a croce", il che migliora la capacità del sistema di agganciare il punto di messa a fuoco;
  2. la capacità di operare anche in condizioni di luminosità estremamente ridotta (fino a -3EV);
  3. l'impiego della tecnologia EOS iTR (Intelligent Tracking and Recognition Auto Focus), già vista sull'ammiraglia EOS 1D X, per la messa a fuoco dei soggetti in movimento.
Il terzo punto è quello un po' più ostico. Ma è anche quello che, se ben gestito, permette di sfruttare a fondo l'incredibile AF della 7D Mk II.

Le informazioni visibili nel mirino della Canon EOS 7D Mark II
I 65 punti AF della Canon EOS 7D Mk II

Cos'è la tecnologia EOS iTR

La tecnologia EOS iTR (Intelligent Tracking and Recognition Auto Focus), utilizzando le informazioni disponibili su colori e volti, permette al sistema AF della fotocamera di "riconoscere" e seguire i soggetti mentre si spostano all'interno del fotogramma; la possibilità di impostare i parametri del sistema autofocus ne massimizza la flessibilità, e permette di mantenere sempre a fuoco il soggetto principale, anche quando è temporaneamente oscurato da altri elementi e in ambienti e con soggetti differenti.

Canon non ha fatto grandi sforzi per mostrare, nella pratica, i benefici di questa tecnologia, ma se guardai questo video, al minuto 0:55, te ne fai rapidamente un'idea.


Mentre quest'altro video, dal minuto 1:05 circa, ti permette di dare un'occhiata alle funzioni di personalizzazione delle modalità di funzionamento del sistema autofocus.



Come impostare i parametri AF della 7D Mk II

Per fortuna, Canon ha pubblicato una guida completa all'uso ed alla personalizzazione del sistema autofocus della  Canon EOS 7D Mk II,  per mettere gli acquirenti di questa macchina fotografica nella condizione di sfruttare al meglio le potenzialità del sistema; sono 51 pagine, e questo la dice lunga sulla quantità di parametri disponibili per adattare il funzionamento del sistema alle proprie esigenze. La guida la puoi scaricare cliccando qui.

Per quella che è stata la mia esperienza con la 7D, per ottenere il meglio da queste fotocamere è necessario un bel po' di studio; con un po' di pazienza iniziale e con le ottiche giuste, la 7D Mark II mostrerà poi rapidamente tutta la potenza e precisione del suo sistema di messa a fuoco.

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento