18 settembre 2014

... Instagram, nonostante tutto.

Qualche settimana fa, dopo mesi di assenza, sono tornato a pubblicare su Instagram. Nonostante le vicende passate rimane, infatti, una delle "piazze fotografiche" virtuali più popolate e attive del web.


Mi ero allontanato molti, molti, molti mesi fa, infastidito un po' dalle modifiche al regolamento, ma ben più dai risultati della pagina "esplora", che sarebbe fondamentale per scoprire nuovi fotografi ma diventa inutile se, di fatto, è una discarica di "lati b", facce da papera, selfie al bagno e/o vestitini appena comperati.

In questo ultimo periodo, però, è riemerso il desiderio di fotografare senza troppi pensieri e, per questo, mi sono messo alla ricerca di una app per condividere - semplicemente e rapidamente - le immagini scattate con lo smartphone ("la migliore macchina fotografica etc. etc. etc.").
Ecco, quindi, riapparire nel mio orizzonte Instagram, Flickr, VSCO e Google+.

Alla fine, come detto, l'ha spuntata Instagram.
Perchè? Essenzialmente per due motivi: 1) è l'app che carica le foto più velocemente e 2) la pagina "esplora" è stata riprogettata e inizia a fornire qualche risultato interessante.

Flickr mi ha dato diversi problemi di caricamento, sopratutto quando la connessione è debole, e per questo l'ho scartato per l'uso da smartphone. Grazie al suo terabyte di spazio gratuito è, tuttavia, abbastanza evidente che non ho nessuna intenzione di abbandonarlo (e, infatti, lo sto usando per fare il backup di tutto il mio archivio fotografico. E' fantastico avere tutte le proprie foto sempre disponibili on-line!).

Google+ lo uso "per inerzia", ma lo sono mai riuscito a digerire e i suoi gruppi fotografici, tranne (forse) un paio di eccezioni, sono piuttosto deludenti (anche se ci sono diversi fotografi molto interessanti). Ma, per me, è un binario morto.

VSCOGrid ha, al momento, un gruppo troppo ristretto, l'app è un po' macchinosa e... beh, diciamo la verità: il livello medio delle foto pubblicate è piuttosto alto, e mi sentirei a disagio :).

L'unico limite di Instagram, rispetto a Flickr e a Google+, è che accetta solo foto in formato quadrato, che a me piace (per carità!) ma non è sicuramente l'unico formato che utilizzo. Per fotografare, infatti, uso Roidizer, che restituisce foto in formato "Polaroid", Vignette, soprattutto per il 16:9, e VSCOCam, che utilizza il 4:3.
Di ritagliare le foto per adattarle al quadrato di Instagram non ci penso proprio, così ho scaricato Photo Editor, che uso per ridimensionare le foto, e  InstaSquareMaker, che aggiunge uno sfondo quadrato gradito a Instagram. Il tutto in pochi secondi e con pochi passaggi.


E questo è tutto. Se siete su Instagram, mi trovate come "giovanni_b"; passate a trovarmi!
Se usate un'altra piattaforma (VSCO, Google+, Flickr, 500px...), mi piacerebbe sapere come vi trovate.
E se usate lo smartphone per fotografare, mi piacerebbe invece sapere quali applicazioni usate.

Ciao!
Giovanni B.

2 commenti:

  1. Ciao Giovanni! E' sempre un piacere leggere i tuoi post!
    Le mie app (su android): per le foto al volo 'camera zoom fx', per foto più 'ragionate' camera fv-5, quickpic (la migliore galleria), VSCO Cam per i filtri.
    Piattaforme (ma posto pochissimo e quasi sempre in privato): google+ (comodo se ha un cell. android), flickr (buttalo via 1tb) ed Irista. Su Instagram e 500 px mi sono appena affacciato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, conosco appena la metà delle app che hai citato. In particolare, perchè sei approdato su Irista? Mi incuriosisce.

      Elimina