28 agosto 2014

8/28/2014
Oggi Olympus ha presentato la PEN E-PL7, la fotocamera che sostituisce la PEN E-PL5 ereditando alcune soluzioni viste sulla OM-D E-M10.
Una macchina fotografica, deve essere ben chiaro, con le caratteristiche giuste per attirare molti appassionati di fotografia e pronta a fare concorrenza a fotocamere del calibro della Fujifilm X-M1, della Nikon 1 J4, della Panasonic GM1, della Samsung NX300 o della recentissima Sony A5100 (in rigoroso ordine alfabetico). E sapete come Olympus Italia l'ha presentata?

Fotografia della Olympus PEN E-PL7 argento

Partiamo dalle caratteristiche tecniche:

Dimensioni: Sottile al punto giusto per essere messa in borsa e per scattare foto fantastiche in tutta semplicità.
Materiale: Metallo di ottima qualità con raffinata impugnatura in similpelle
Creatività: 14 Art Filter, 9 Art Effect
Display LCD: Selfie facilissimi con il display LCD inclinabile verso il basso
Info essenziali: Design adorabile - Perfettamente sottile - Flessibilità di scatto tramite smartphone - Esprimiti e condividi con i tuoi amici grazie al Wi-Fi integrato

Giuro, non sto scherzando; ne è testimonianza quest screenshot dal sito Olympus Italia.

Caratteristiche della Olympus PEN E-PL7
Screenshot da Olympus.it

Ma andiamo avanti. Se siete dei fotoamatori appassionati e cercate una fotocamera con un ottimo sensore, caratteristiche evolute, compatta e leggera, non è escluso che abbiate aspettato con interesse la presentazione della E-PL7. Bene, l'Olympus PEN E-PL7 non fa per voi. Lo dice Olympus Italia non io, sia chiaro.
Ovviamente non mi credete, quindi vi chiedo un po' di pazienza e di leggere quello che si trova sul già citato sito Olympus:

«È splendido fare un giro di shopping a Parigi o a Milano, è qualcosa che adoro! Gli abiti eleganti, l’oro e gli accessori chic sono per me una vera passione, perché mi permettono di evidenziare la mia femminilità. Ed è esattamente questo che avevo in mente quando ho comprato la mia PEN E-PL7. Si adatta perfettamente al mio stile chic...»

«Insieme ai miei deliziosi accessori, la fotocamera si adatta perfettamente alla mia borsa, grazie al suo ridotto spessore. Ogni dettaglio, dal design dell'accattivante impugnatura al posizionamento delle ghiere, è stato creato per permettermi di apparire sempre elegante.»

«Non posso sapere chi incontrerò mentre faccio shopping o mi godo un caffè al tavolo di un bar. Per questo tengo sempre a portata di mano la mia PEN E-PL7. Mi fa scattare selfie grandiosi ed è super facile da usare!»

Per carità, ognuno è libero di promuovere i propri prodotti come vuole e la maggior parte dei fotoamatori sceglierà la PEN E-PL7 per le sue caratteristiche, e non certo per la strategia di comunicazione (che, poi, Olympus per la comunicazione internazionale ha scelto toni ben diversi. Misteri). Anche qui, screenshot a futura memoria.

Screenshot da Olympus.it

Ed ora, parliamo della Olympus PEN E-PL7 che, lo ribadisco, è una macchina fotografica adatta anche ai non "fashion blogger".

Fotografia della Olympus PEN E-PL7 nera

L'E-PL7 sostituisce la PEN E-PL5, dalla quale eredita il sensore - l'ottimo Live MOS da 4/3" e 16.1 megapixel - ma rispetto alla quale introduce rilevanti novità.
Anzitutto la stabilizzazione del sensore su 3 assi, un sistema che ha debuttato sulla E-M10 e che permette di recuperare 3,5 stop.
Nuovo anche il processore d'immagine (il True Pic VII), anche se sulla carta non emergono differenze quanto a velocità di scatto (8 frame al secondo) o a sensibilità (da 200 a 25600iso).
E' stato, inoltre, rivisto il sistema di otturazione, che permette ora di attivare la funzione "0-second" per eliminare, con l'intervento di un otturatore elettronico, le micro-vibrazioni indotte dal movimento dell'otturatore meccanico. Invariate le velocità di scatto, da 60 secondi a 1/4000 di secondo, e la velocità di syncro-flash a 1/250 di secondo.
Aumenta il range di compensazione dell'esposizione, da +5 a -5 EV (±3 in precedenza) a step minimi di 1/3 EV.
Il monitor è sempre da 3", tattile e inclinabile, ma la risoluzione è più che doppia (da 460k punti a 1.037k punti).

Il monitor basculante della Olympus PEN E-PL7 argento

Il sistema autofocus può contare ora su 81 punti di messa a fuoco, un bel passo in avanti rispetto ai precedenti 35, garantendo così una  maggior copertura dell'area inquadrata.
Il modulo Wi-Fi è ora integrato (802.11b/g/n) e, tramite l'app OI.Share, è possibile il controllo completo della fotocamera da remoto (smartphone o tablet).


Il flash, dal numero guida pari a 10 a 200 iso (7 a 100iso), non è integrato nel corpo della E-PL5 ma è comunque offerto nel kit base della fotocamera.
Nessuna apparente novità sul fronte video: è possibile, infatti, registrare video FullHD a 30fps, nei formati MOV (MPEG‑4AVC/H.264) e AVI (Motion JPEG)e con audio stereo.

Fotografia della Olympus PEN E-PL7 bianca

La nuova estetica della PEN E-PL7, molto più simile a quella della PEN E-P5 che a quella della PEN E-PL5, ha comportato un leggero aumento delle dimensioni e del peso (che rimangono, comunque, ben inferiori alle dimensioni della E-P5): 11,5x6,7x3,8 cm (11,1x6,4x3,8 cm per il modello precedente) e 357 grammi, batteria e schede di memoria incluse (contro i 325 del modello precedente).

L'Olympus PEN E-PL7 sarà in vendita da settembre al prezzo di €599 euro, in kit con il compatto obiettivo 14-42mm 1:3.5-5.6 EZ.

Fotografia di modella con Olympus PEN E-PL7 bianca


Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento