31 luglio 2014

7/31/2014
Dal prossimo 26 settembre, e fino al 6 gennaio 2015, il Museo dell'Ara Pacis a Roma ospiterà la mostra "Henri Cartier-Bresson" a cura di Clément Chéroux, ora in corso al Centre Pompidou di Parigi.

Fotografia di Henri Cartier Bresson

La mostra, presentata a dieci anni dalla morte del fotografo francese, propone una nuova lettura del lavoro di Cartier-Bresson: fino ad ora, le mostre retrospettive dedicate ad HCB hanno cercato di dimostrare il senso di unità del suo lavoro, sottolineando la sua abilità nel cogliere i “momenti decisivi”; questa esposizione vuole, invece, mostrare come ci sia stato non uno ma diversi Cartier-Bresson.

Le oltre 500 tra fotografie, disegni, dipinti, film e documenti coprono, infatti, l'intero percorso professionale di Cartier-Bresson: il fotografo, vicino al movimento Surrealista intorno agli anni Trenta, il militante documentarista della Guerra civile spagnola e della Seconda guerra mondiale, il reporter degli anni Cinquanta e Sessanta e infine, cominciando negli anni Settanta, l’artista più intimista.

Roma, Museo dell'Ara Pacis
Dal 26 settembre 2014 al 6 gennaio 2015
Martedì-domenica 9-19 (la biglietteria chiude un'ora prima - chiuso il lunedì)
Info

0 commenti:

Posta un commento