13 settembre 2016

9/13/2016
Presentata il 29 gennaio 2014, l'Olympus OM-D E-M10 è il modello più economico della linea di fotocamere OM-D; "economico", non "scadente".
Per ridurre i costi, infatti, i progettisti hanno ovviamente dovuto rinunciare a qualche cosa, ad esempio alla straordinaria stabilizzazione del sensore su 5 assi o alla tropicalizzazione del corpo macchina. Ma, per il resto, non ci si può proprio lamentare.


L'Olympus E-M10, infatti, ha caratteristiche di primo-piano:
  • il corpo è in lega di magnesio;
  • il sensore 4/3 della Olympus E-M5, privo del filtro anti-aliasing e con qualche ammodernamento;
  • il processore è il TruePic VII già visto sull'ammiraglia E-M1;
  • il sistema di stabilizzazione, integrato nel corpo macchina (e quindi con movimento del sensore), lavora su tre assi ed opera sia in modalità fotografica che video, quale che sia l'ottica utilizzata;
  • il sistema AF è a rilevamento del contrasto su 81 punti;
  • il monitor, da 3 pollici (7,6 centimentri) e 1.037k punti, è tattile e basculante;
  • i tempi di scatto vanno da 60 secondi a 1/4000 di secondo, e lo scatto in sequenza può arrivare a 8 scatti al secondo;
  • il mirino elettronico vanta 1.440k punti e la regolazione diottrica;
  • l'esposizione è misurata su 324 zone;
  • la sensibilità varia da 100 a 25600 ISO (in modalità estesa);
  • è possibile acquisire video FullHD;
  • il flash, integrato, permette il controllo wireless dei flash esterni (4 canali e 4 gruppi);
  • integra la tecnologia WiFi, per il trasferimento delle immagini a smartphone o tablet ed il controllo remoto della fotocamera.
Oltre a questo, l'Olympus OM-D E-M10 mette e disposizione funzioni piuttosto interessanti quali: il focus peak highlight, a supporto della messa a fuoco manuale; la modalità autofocus "face detection" (rilevazione del volto), che rileva i volti presenti nell'inquadratura e permette di scegliere l'occhio sul quale mettere a fuoco (o di affidare alla fotocamera il compito di mettere a fuoco su quello più vicino); la funzione Live Bulb, che consente di scattare immagini con esposizione prolungata seguendone lo sviluppo, in tempo reale, sul monitor o nel mirino.


Non male, su carta. Ma anche nella vita reale, almeno leggendo le recensioni pubblicate da chi l'Olympus E-M10 l'ha provata sul serio.

Prima di proseguire, ti ricordo che acquistando la E-M10 (è un modello non più recente, e si trova a prezzi interessanti), o qualsiasi altro prodotto, su Amazon tramite questo link mi dai una mano a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!


Jasper Tejano su The Inspired Eye   NEW
«E' molto compatta, il che mi permette di fotografare per strada senza attirare attenzione. Non mi sono mai pentito di questo acquisto, ed entrerà a far parte della mia collezione personale»


DXOmarx
«Con l'introduzione dei modelli OM-D, Olympus ha giustamente raccolto un sacco di elogi. Se l'E-M1 si rivolge agli appassionati più incalliti, è probabile che la E-M10 attragga quegli stessi utenti che erano rimasti affascinati dall'E-M5. In merito, la E-M10 offre un'ottima qualità d'immagine, che si avvicina a quella delle attuali mirrorless APS-C Alpha di Sony, con tutti i vantaggi del sistema Micro Quattro Terzi. L'unico svantaggio è il sistema di stabilizzazione a 3 assi, rispetto ai 5 della E-M5, ma dato che la E-M10 offre la maggior parte delle funzioni della E-M5, per circa 100 dollari in meno (solo corpo), tutto sommato sembra un piccolo scotto da pagare.»

Fotografia della Olympus OM-D E-M10


Mirrorlessons
Confronto tra il sistema di stabilizzazione a 3 assi della E-M10 e quello a 5 assi della E-M5.


dpreview
«L'Olympus OM-D E-M10 è la fotocamera entry level della gamma OM-D, anche se ha molte delle funzioni delle sorelle maggiori. Prende a prestito l'impressionante qualità d'immagine della E-M5, senza la tropicalizzazione, e vi aggiunge la funzione Wi-Fi. L'E-M10 offre un incredibile di controllo diretto delle funzioni in un corpo macchina leggero e compatto.»

Fotografia della Olympus OM-D E-M10 dall'alto


Steve Huff
«Per alcuni, la E-M10 può essere troppo piccola ma, come ho detto, è sufficiente aggiungere l'impugnatura aggiuntiva...
A mio parere, la E-M10 è eccezionale e, accoppiata con il 12-40mm, è una delle più - se non la più - divertenti e affidabili combinazioni macchina-obiettivo da me provate.
Grazie alle sue dimensioni è LEGGERA. L'ottica (il 12-40mm, ndr) è grande rispetto all'obiettivo, quindi forse un'ottica pancake è la compagna ideale per renderla tascabile. Provate a pensare al 17mm f/1.8 o al 20mm f/1.7 sulla fotocamera. La si può mettere nella tasca del cappotto e averla sempre a portata di mano. E la qualità batte qualsiasi iPhone :) ...
Andiamo al sodo. Se stai pensando a un sistema micro 4/3 ma non vuoi andare in bancarotta con la E-M1, prendi la E-M10. E' una fotocamera FANTASTICA che può fare tutto ciò che desideri.»

Fotografia del monitor basculante della Olympus OM-D E-M10


ePHOTOzine
«La qualità delle immagini è impressionante con colori saturi e brillanti ed eccellenti livelli di dettaglio. La stabilizzazione del sensore aiuta a ottenere buoni scatti in condizioni di scarsa luminosità, e a stabilizzare i video ripresi con questa fotocamera. ...
La Olympus OM-D E-M10 offre una qualità d'immagine a livello delle migliori fotocamera Micro Quattro Terzi e, grazie al compatto corpo in metallo, si infila tranquillamente in tasca!»


Prima di salutarti, ti ricordo che acquistando la E-M10, o qualsiasi altro prodotto, su Amazon tramite questo link mi dai una mano a far crescere questo blog, senza spendere un centesimo in più. Grazie!

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento