8 ottobre 2013

La Pentax K-3, presentata oggi, è una reflex digitale completa ed estremamente interessante, con alcune funzioni assolutamente innovative: si pone in concorrenza con la Canon 7D e con la Nikon D7100, ma (a mio parere) sono le concorrenti a dover avere paura.

Fotografia della Pentax K-3

Non avrà un sensore full frame, come in un primo tempo si era vociferato, ma per il resto alla Pentax K-3 non manca nulla: corpo a tenuta stagna con 92 guarnizioni indipendenti; sensore CMOS stabilizzato da 24 MP senza filtro AA; evoluta funzione anti moiré; esposimetro con 86.000 pixel RGB; scatti continui veloci a 8,3 fps; monitor LCD da 3,2" con 1.037k punti; doppio slot per schede SD; schermo di messa a fuoco intercambiabile; sensibilità da 100 a 51200 ISO; tempi di scatto da 30 secondi a 1/8000 di secondo; ingresso microfono stereo; regolazione dell'audio; uscita audio (in cuffia); controllo manuale dell'esposizione video (completamente manuale, a priorità dei diaframmi, a priorità dei tempi e dei diaframmi.

Devo andare avanti? In attesa di vedere come si comporta il sensore da 24 megapixel, e fino ad ora le Pentax non hanno affatto deluso su questo fronte, credo che la nuova K-3 offra più di un motivo per essere scelta. Canon e Nikon devono darsi una bella mossa.

I prezzi comunicati, per il mercato statunitense e britannico, sono di 1299$/1.099£ per il solo corpo; 1.699$/1.449£ per il kit con lo zoom 18-135 WR; 1.599$/1.399£ per il solo corpo nell'edizione limitata color argento.

Di seguito il dettaglio di alcune delle caratteristiche più interessanti (fonte: sito Ricoh), ad esempio la modalità di funzionamento del sistema di riduzione dell'effetto moiré. Sul sito Ricoh il dettaglio delle caratteristiche tecniche della Pentax K-3.

Sensore: La K-3 è equipaggiata con un nuovo sensore immagine CMOS di formato APS-C (23,5mm×15,6mm) con circa 24 megapixel effettivi. Accoppiando questo sensore privo di filtro anti-alias con il nuovo processore immagine PRIME III, in grado di trattare l'immagine e il rumore con la massima efficienza, la K-3 fornisce fotografie ad altissima risoluzione e con finissime gradazioni tonali. Viene inoltre offerta la sensibilità massima di ISO 51.200, per fotografare col massimo dettaglio anche in condizioni di illuminazione particolarmente ostili, oltre che per semplificare le riprese notturne a mano libera.

Fotografia scattata con la Pentax K-3

Sistema di stabilizzazione: la K-3 dispone del dispositivo SR (Shake Reduction) messo a punto da PENTAX, utilizzabile con qualsiasi obiettivo intercambiabile PENTAX compatibile. Grazie all'aggiunta di un servocontroller dedicato SR e all'aumentata forza magnetica che pilota l'unità SR, questo meccanismo assicura la compensazione del movimento più efficace che si sia mai vista, per cui si può contare su immagini ancora più stabili.

Simulazione della funzione anti-alias: messo a punto in modo specifico per la K-3, il simulatore anti-alias applica microscopiche vibrazioni al sensore immagine a livello inferiore al pixel nel corso dell'esposizione, generando lo stesso livello di riduzione del moiré che si avrebbe con un filtro anti-alias di tipo ottico. A differenza del filtro anti-alias ottico, il cui effetto è fisso, questo innovativo simulatore permette all'utente non solo di attivare e disattivare il filtro anti-alias, ma addirittura di regolarne il livello. In questo modo l'utente può impostare l'effetto ideale per una particolare scena o soggetto.

Autofocus: la K-3 dispone di un nuovo modulo AF SAFOX 11 con una più ampia copertura del campo immagine tramite 27 sensori AF (25 di tipo a croce disposti al centro). Il sensore centrale e i due sensori immediatamente sopra e sotto ad esso sono progettati per rilevare il flusso luminoso di un obiettivo F2,8, facilitando così la messa a fuoco di altissima precisione quando si usa un obiettivo di grande apertura. Questo nuovo modulo AF è altamente sensibile alla luce e copre un ampio campo di impiego da –3EV a +18EV. Dato che il modulo AF tiene conto dei dati forniti dai sensori esposimetrici RGB nel computo della messa a fuoco ottimale, la K-3 può fornire anche funzioni avanzate come una messa a fuoco di alta precisione nelle riprese di soggetti in movimento rapido, oltre alla modalità AF a selezione di zona per selezionare automaticamente il punto di migliore messa a fuoco possibile entro un'area prestabilita di nove sensori.

I sensori di messa a fuoco della Pentax K-3

Controllo dell'esposizione: la K-3 è equipaggiata con il nuovo PENTAX Real-Time Scene Analysis System, che comprende un sensore esposimetrico RGB con circa 86.000 pixel e un algoritmo migliorato. Questo consente non solo di controllare l'esposizione con un'accuratezza estrema, ma anche di utilizzare i dati ricavati dal sensore esposimetrico per migliorare ulteriormente l'accuratezza dell'autofocus e del bilanciamento del bianco. Questo ha portato a poter misurare l'esposizione partendo da un livello di luminanza minimo pari a –3EV.

Scatti continui veloci: la K-3 può eseguire scatti continui fino a 22 immagini nel formato RAW oppure 60 immagini nel formato JPEG per singola sequenza, ad una velocità massima di circa 8,3 immagini al secondo. Ciò è stato reso possibile usando diverse tecnologie innovative, tra le quali un meccanismo di controllo ad alta velocità e di alta precisione che regola l'otturatore, lo specchio e il diaframma in modo indipendente; un meccanismo di smorzamento che contiene entro valori minimi il colpo dato dallo specchio e un sistema di trasmissione dati ad alta velocità incorporato nel processore immagine PRIME III.

Mirino ottico: il pentaprisma in vetro della K-3 è stato trattato con un nuovo rivestimento che aumenta la riflettanza delle superfici, assicurando un'immagine molto più luminosa nel mirino. L'ottica dell'oculare è stata completamente riprogettata per assicurare un ingrandimento di circa 0,95 volte e offrire un più ampio campo immagine, facilitando al fotografo la verifica della messa a fuoco e la composizione accurata.

Registrazione video: la K-3 può acquisire video Full HD (1920 x 1080 pixel; frame rate 60i/30p) nel formato di registrazione H.264, che assicura filmati di alta qualità anche con soggetti in movimento rapido. È equipaggiata di un connettore per collegare un microfono stereo esterno e una presa per cuffia. L'utente può regolare manualmente il livello di registrazione audio e monitorare i livelli del sonoro nelle registrazioni con microfono. Oltre agli svariati modi per speciali effetti creativi, la K-3 fornisce un'ancora più aggiornata modalità per filmato intervallato (il cosiddetto time lapse), che cattura una serie di video clip a risoluzione 4K (3840 x 2160 pixel) ad un intervallo prefissato.

Gli ingressi e le uscite audio e video della Pentax K-3

Controllo da smartphone: tramite una scheda di memoria opzionale FLU CARD FOR PENTAX da 16GB nella K-3, l'utente può attivare lo scatto dell'otturatore, verificare l'immagine Live View e navigare o scaricare le immagini registrate sulla scheda usando uno smartphone.

Controllo remoto della Pentax K-3 tramite smartphone

Monitor: la K-3 presenta un nuovo monitor LCD ad alta risoluzione da 3,2 pollici con circa 1.037.000 punti (proporzioni 3:2). In aggiunta alla concezione wide view, questo monitor vanta un vetro protettivo temperato per una maggiore durata e un'esclusiva costruzione air-gapless nella quale è stata eliminata l'aria interposta tra gli strati dello schermo LCD, in modo da ridurre efficacemente i riflessi e le dispersioni luminose migliorando la visibilità nelle riprese in esterni. In riproduzione, la K-3 consente perfino all'utente di controllare le immagini registrate con ingrandimento alle dimensioni reali.

Fotografia del dorso della Pentax K-3

Corpo macchina tropicalizzato: l'involucro esterno della K-3 è realizzato in robusta e leggera lega di magnesio. Grazie alle 92 speciali guarnizioni nel corpo macchina, può vantare una costruzione a tenuta di polvere e intemperie, oltre che resistente al freddo, assicurando così prestazioni affidabili alle basse temperature fino a -10°C. Anche l'otturatore assicura un'elevata affidabilità, potendo arrivare a 200.000 scatti. Nonostante tutte queste caratteristiche di alto livello, la K-3 è stata progettata per essere compatta e maneggevole, assicurando eccezionale operatività e prontezza di risposta in azione sul campo.

Doppio slot SD: la K-3 dispone di due slot per le schede SD, con la possibilità di usare le due schede in sequenza, di salvare le immagini su entrambe (con una copia di backup, quindi), di salvare i file in formato RAW su di una scheda e quelli in formato JPEG sull'altra, o di copiare le immagini tra le due schede.

Il doppio slot per schede SD

0 commenti:

Posta un commento