21 ottobre 2013

Nikon potrebbe presentare nelle prossime settimane una reflex full frame ispirata allo stile delle Nikon FM2 / Nikon FM3a.

La Nikon FM3a

Dopo la grande abbuffata della scorsa settimana (Sony A7-7R, Panasonic GM1, Fujifilm X-E2 e Fujifilm XQ1) mi ero ripromesso di non scrivere più di macchine fotografiche per un po'.
Ma questa notizia mi emoziona (e più sotto capirete perchè): secondo nikonrumors, Nikon nelle prossime settimane (entro la fine di ottobre o al massimo la prima di novembre) potrebbe presentare una reflex digitale full frame con un design ispirato a quello delle Nikon FM2 / Nikon FM3a.

Le caratteristiche di quella che Nikon definisce una "fotocamera ibrida" (cosa vuole dire? non ne ho idea!) dovrebbero essere le seguenti:
  • sensore full frame della Nikon D4 da 16.2MP e da 36x23,9mm
  • processore Expeed 3
  • schede di memoria SD
  • controlli tramite ghiere (come le Fuji X-Pro1, E-E1/2, X100/100S per capirci)
  • pentaprisma
  • innesto F
  • sistema di misurazione dell'esposizione 3D color matrix
  • sensibilità da 100 a 12.800 ISO (da 50 a 108.200 ISO in modalità estesa)
  • nessuna capacità di acquisire file video
  • monitor LCD da 3.2"
  • scatto in sequenza da 5.5 fps (fino a 100 scatti)
  • dimensioni di 143,5x110x66,5 mm (superiori rispetto a quelle della FM2, che misurava 142x90x60)
  • peso di 765 grammi

Ora, "non fo per dire" (per dirla alla Carducci) ma il 20 luglio 2009, dopo un pomeriggio di foto con la FM3A, avevo espresso questo desiderio:

«... ho provato a pensare, in un epoca di Sigma DP2 e di Olympus PEN E-P1, ad una Nikon FM3A per l'era del digitale, uguale in tutto e per tutto alla sorellina "a pellicola" se non per la presenza del sensore e del monitor sul dorso della macchina:

  • stesso corpo, mirino e schermo di messa a fuoco della FM3A (l'ergonomia è perfetta);
  • innesto per le ottiche Ai Ai-s...
  • ... e quindi messa a fuoco manuale...
  • ... e unico automatismo la priorità dei diaframmi;
  • sistema di misurazione a media ponderata, senza tante complicazioni;
  • sensore full frame;
  • monitor da 3 pollici VGA.
Certo, non ci sarebbe più l'avanzamento manuale della pellicola (un gesto che amo), ma questo lo potrei sacrificare sull'altare della comodità dell'immagine digitale.»

Desiderio che nelle prossime settimane potrebbe, finalmente, essere accontentato.


Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento