15 settembre 2013

Fujifilm X-E1, Olympus OM-D E-M5, Panasonic Lumix DMC GX7, Sony Alpha NEX-7: un quartetto d'assi e, molto probabilmente, 4 tra le migliori mirrorless (con prezzo inferiore ai 1.000 euro) al momento in vendita.
In comune hanno il mirino elettronico e almeno due ghiere per la regolazione delle principali impostazioni; due hanno un sensore APS-C di "grandi" dimensioni e due condividono lo standard micro quattro terzi. Per il resto, ogni produttore ha scelto strade differenti e, nonostante si caratterizzino piuttosto marcatamente, scegliere non è facile.

Estremizzando un po', fino ad ora le mie valutazioni sono le seguenti:
  • la Fuji X-E1 ha probabilmente la migliore qualità di immagine in assoluto, ottiche fisse eccezionali (e a prezzi abbordabili), controllo "manuale" delle principali impostazioni (tempo, diaframma, compensazione dell'esposizione) e funzione focus peaking, ma non ha il monitor touch screen, il sensore non è stabilizzato e l'autofocus è sicuramente meno performante delle altre;
  • l'Olympus OM-D E-M5 ha il corpo tropicalizzato e il migliore sistema di stabilizzazione sul mercato, ma non ha la funzione di focus peaking (che potrebbe, comunque, essere implementato con un aggiornamento del firmware);
  • la Panasonic GX7 è la proposta più recente, ha una straordinaria versatilità foto/video e sembra sommare quanto di meglio si possa desiderare. Ma il sistema di stabilizzazione (sul sensore) è su due assi (non su cinque come l'Olympus) e non è tropicalizzata;
  • la Sony NEX7 ha un ottimo sensore, enorme risoluzione, tre ghiere per controllare ISO, diaframma e tempi, un buon autofocus (ma meno veloce e preciso di quello della Olympus), ma il sensore non è stabilizzato e - al momento - trovo l'offerta di ottiche meno interessante di quella di Fuji e del sistema micro quattro terzi.
Intendiamoci bene: queste sono tutte mirrorless straordinarie, ognuna con il proprio carattere e capaci di prestazioni sicuramente superiori alle mie capacità. Come ho detto, scegliere non è facile.

Prezzo (solo corpo, media 4 migliori prezzi on-line a metà settembre agosto)
X-E1: 690 €
E-M5: 828 €
GX-7: 999 € (prezzo di vendita consigliato)
NEX7: 867 €
Voci di corridoio danno per possibile l'arrivo dell'erede della X-E1 (che adottando il sensore della X100S potrebbe chiamarsi X-E1S) e della nuova NEX 7, che potrebbe essere una NEX 7N. Entrambe potrebbero essere presentate entro la fine dell'anno; se così fosse, il prezzo della X-E1 e della NEX 7 potrebbe scendere nei prossimi mesi. Tutti questi "potrebbe" dicono chiaramente che, al momento, di certo non c'è nulla.
Comunque, per il prezzo sceglierei, ovviamente, la Fujifilm X-E1

Fotografia della Fuji X-E1
La Fujifilm X-E1

Data di presentazione
X-E1: 09.2012
E-M5: 02.2012
GX-7: 08.2013
NEX7: 08.2011
Fuji ha dimostrato di "saper tenere in vita" i suoi modelli con importanti aggiornamenti del firmware. Quindi, un punto a Fujifilm.

Tipo e risoluzione del sensore
X-E1: CMOS, 16.3mp (4896 x 3264)
E-M5: CMOS, 16.1mp (4608 x 3456)
GX-7: CMOS, 16 mp (4592 x 3448)
NEX7: CMOS, 24.3mp (6000 x 4000)
Io non sono abituato a ritagliare l'immagine dopo lo scatto (non pretendo che sia "più giusto", mi sono semplicemente abiutato così), e rarissimamente stampo fotografie di dimensione superiore al formato A4. Quindi, 16 megapixel mi sono più che sufficienti; tuttavia, in base al vecchio detto  "a caval donato non si guarda in bocca", un punto lo assegno a Sony.

Dimensioni del sensore
X-E1: APS-C (23,6 x 15,6 mm)
E-M5: Quattro terzi (17,3 x 13 mm)
GX-7: Quattro terzi (17,3 x 13 mm)
NEX7: APS-C (23,5 x 15,6 mm)
La dimensione del sensore, uno dei fattori che incide sulla profondità di campo, è uno degli elementi di scelta per me più importanti. Io amo poter disporre di "poca profondità di campo", quindi la mia preferenza va per i sensori più grandi (per contro, qualcuno potrebbe obiettare che un sensore micro 4/3 permette di disporre di più profondità di campo quando si è obbligati a lavorare con diaframmi molto aperti).
Ma per quanto mi riguarda, per le dimensioni del sensore scelgo Sony NEX7 o Fujifilm X-E1.

Qualità dell'immagine
(valutazione DxOMark: complessiva, profondità colore, range dinamico, sensibilità)
X-E1: n.d.
E-M5: 71; 22,8 bit; 12,3 ev; 826 iso
GX-7: n.d.
NEX7: 81; 24,1 bit; 13,4 ev; 1016 iso
Non sono disponibili i dati di laboratorio per la X-E1 e la GX7. Da quanto ho letto e visto credo di poter dire due cose:
1) la X-E1 ha, probabilmente, la migliore qualità d'immagine in assoluto;
2) siamo, comunque, a livelli molto elevati e, difficilmente, una di queste quattro fotocamere può deludere sotto l'aspetto della qualità d'immagine.
Per la qualità d'immagine scelgo la Fuji X-E1.

Fotografia della Panasonic GX7
La Panasonic Lumix DMC-GX7

Fattore di moltiplicazione della focale
X-E1: 1,5x
E-M5: 2x
GX-7: 2x
NEX7: 1,5x
Fattore ininfluente

Sensibilità
X-E1: 200-6400 ISO (100-25600 in modalità estesa)
E-M5: 200-25600 ISO
GX-7: 125-25600 ISO (in modalità estesa)
NEX7: 100-16000 ISO
Passati gli 800 ISO (800 ISO!, non bazzecole) i sensori APS-C sono una spanna avanti, probabilmente con un leggero vantaggio della Fuji su Sony.
Comunque, dovendo sceglierei direi Fujifilm per l'usabilità degli ISO più alti. 

Sistema di stabilizzazione
X-E1: sull'ottica
E-M5: sul sensore (5 assi)
GX-7: sul sensore (2 assi)
NEX7: sull'ottica
Vince l'Olympus OM-D E-M5, non inizio neppure a discutere.

Messa a fuoco
X-E1: a rilevazione di contrasto
E-M5: a rilevazione di contrasto
GX-7: a rilevazione di contrasto
NEX7: a rilevazione di contrasto
L'Olympus E-M5 è velocissima, e precisissima; della Panasonic GX7 non ho ancora letto nulla, ma l'autofocus di Panasonic è storicamente veloce. Segue Sony e Fuji, notevolmente migliorata con i nuovi firmware. Dai numerosi video disponibili on-line, comunque, non si notano differenze marcate tra la migliore e la peggiore del gruppo.
Le cose cambiano quando parliamo di messa a fuoco manuale:  l'Olympus, infatti, è l'unica del gruppo priva della funzione di focus peaking. Considerato che Fuji ha regalato questa comoda funzione alla X-E1 non si capisce perchè Olympus non faccia altrettanto.
Per il sistema di messa a fuoco, comunque, scelgo Olympus.

Monitor
X-E1: TFT, fisso, 2.8", 460k punti, non touch screen
E-M5: OLED, basculante, 3", 610k punti, touch screen (capacitivo)
GX-7: LCD, basculante, 3", 1.040k punti, touch screen
NEX7: basculante, 3", 921k punti, non touch screen
Panasonic, per quello che riguarda la possibilità di operare tramite il monitor touch screen, è fantastica. Quindi qui voto Panasonic, ed è un fattore importante nel mio processo di scelta.

Mirino
X-E1: elettronico, 2.360k punti
E-M5: elettronico, 1.440k punti
GX-7: elettronico, 2.764k punti
NEX7: elettronico, 2.360k punti
Sony, Fuji e soprattutto la recentissima GX-7sono una spanna avanti.
Un punto alla Panasonic.

Fotografia della Olympus OM-D E-M5
L'Olympus OM-D E-M5

Tempi di scatto
X-E1: 30 - 1/4000 sec
E-M5: 60 - 1/4000 sec
GX-7: 60 - 1/8000 sec
NEX7: 30 - 1/4000 sec
Quando si usano ottiche luminose è comodo poter disporre di tempi di scatto brevissimi: 1/4000 è brevissimo, 1/8000 ancora di più.
Altro punto per Panasonic.

Flash integrato
X-E1: sì
E-M5: no
GX-7: sì
NEX7: sì (ng: 6m)
Ininfluente.

Controllo wireless di flash esterni
X-E1: no
E-M5: sì (4 canali)
GX-7: no
NEX7: sì
Da quello che ho capito, Sony ha comunque bisogno di un trigger e permette poi di impostare i parametri di lavoro dal corpo macchina. L'Olympus, invece, permette di controllare altre unità tramite il flash FL-LM2 in dotazione.
Un punto per Olympus.

Velocità syncro
X-E1: 1/180 sec
E-M5: 1/250 sec
GX-7: 1/320 sec
NEX7: 1/160 sec
Altro punto per la Panasonic GX-7. E se volete capire una volta per tutte cosa si intende per velocità X-syncro, o syncro flash, questa è la spiegazione più chiara che ho trovato: "Sincronizzazione flash".

Velocità di scatto
X-E1: 6 fps
E-M5: 9 fps
GX-7: 5 fps
NEX7: 10 fps
La Canon EOS 7D ha una velocità fino a 8fps, e non li ho mai utilizzati. Però (forse, magari, chissà) potrebbero anche servire.
Un punto a Sony.

Misurazione dell'esposizione
X-E1: multiarea, media, spot
E-M5: multiarea, media ponderata al centro, spot
GX-7: multiarea, media ponderata al centro, spot
NEX7: multiarea, media ponderata al centro, spot
Parità assoluta

Compensazione dell'esposizione
X-E1: ±2 (at 1/3 EV steps)
E-M5: ±3 (at 1/3 EV, 1/2 EV, 1 EV steps)
GX-7: ±5 (at 1/3 EV steps)
NEX7: ±5 (at 1/3 EV steps)
La compensazione dell'esposizione sulla Fuji è sempre a portata di... "pollice".
Un punto a Fuji.

Esposizione a forcella
X-E1: (at 1/3 EV, 2/3 EV, 1 EV steps) 
E-M5: (2, 3, 5, 7 frames at 1/3 EV, 1/2 EV, 2/3 EV, 1 EV steps)
GX-7: ±3 (3, 5, 7 frames at 1/3 EV, 2/3 EV, 1 EV steps)
NEX7: (at 1/3 EV steps) 
Ininfluente

Fotografia della Sony NEX7
La Sony Alpha NEX-7

Formato e risoluzione video
X-E1: H.264; 1920 x 1080 (24 fps), 1280 x 720 (24 fps) 
E-M5: H.264, Motion JPEG; 1920 x 1080 (60 fps), 1280 x 720 (60, 30 fps), 640 x 480 (30 fps) 
GX-7: AVCHD, MPEG-4; 1920 x 1080 (60p, 60i, 50p, 50i, 30p, 24p), 1280 x 720 (60p, 30p), 640 x 480 (30p)
NEX7: AVCHD, MPEG-4; 1920 x 1080 (60, 24 fps), 1440 x 1080 (30 fps), 640 x 480 (30 fps) 
Non giro video, ma se fosse un'aspetto importante sceglierei Panasonic: la GX7 sembra essere al livello della GH3, e la scelta di ottiche è impressionante.
Un punto alla GX7.

Audio
X-E1: stereo
E-M5: stereo
GX-7: stereo
NEX7: stereo
Ininfluente

Supporti di memoria
X-E1: SD/SDHC/SDXC
E-M5: SD/SDHC/SDXC
GX-7: SD/SDHC/SDXC
NEX7: SD/SDHC/SDXC/Memory Stick Pro Duo/ Pro-HG Duo 
Ininfluente

Dimensioni
(lungh. x alt. x prof.)
X-E1: 129 x 75 x 38 mm
E-M5: 122 x 89 x 43 mm
GX-7: 123 x 71 x 55 mm
NEX7: 120 x 67 x 43 mm
Se consideriamo il volume delle 4 mirrorless (semplificando molto), sorprendentemente le più compatte sono le due fotocamere con il sensore di maggiore dimensione: la Sony NEX 7 e la Fuji X-E1 (6% in più della Sony); l'Olympus, in questo confronto, è evidentemente "svantaggiata" dal mirino (26% in più della Sony), ma sorpendentemente la più ingombrante è la Panasonic GX7 (28% in più della Sony). Tornando nel mondo reale, sono tutte e tre molto compatte (qui il confronto su Camerasize, con la EOS 70D come riferimento per il mondo reflex).
Un punto a Sony.

Peso
(con batteria)
X-E1: 350g
E-M5: 425g
GX-7: 402g
NEX7: 400g
Anche se guardiamo al peso, le più leggere sono le due fotocamere con sensore APS-C; la più leggera in assoluto è la Fuji, seguita dalla Sony (+14%). Segue ad un'incollatura la Panasonic (+15%) e buona ultima la Olympus (+21%), l'unica di questo quartetto tropicalizzata. Con una reflex, però, ci porteremmo dietro quasi il doppio del peso: la Canon EOS 70D, ad esempio, pesa 755 grammi, e la Canon EOS 7D, la prima "tropicalizzata" nell'offerta Canon, 820 grammi.
Un punto, quindi, a Fuji.

Durata della batteria
(standard CIPA)
X-E1: 350
E-M5: 330
GX-7: 350
NEX7: 430
Monitor e mirini elettronici succhiano le energie della batteria con una discreta velocità. In ogni caso mi sembra necessario prevedere l'acquisto di una batteria di riserva, ma un punto va a Sony (sulla fiducia).

Tropicalizzazione
X-E1: no
E-M5: sì
GX-7: no
NEX7: no
Sapere di avere il corpo macchina (e magari anche le ottiche) resistente a umidità, polvere e spruzzi dà molta tranquillità quando si usa la macchina fotografica all'aperto.
Un punto assolutamente meritato ad Olympus.

Riepilogando
prezzo: X-E1
data di presentazione: X-E1
tipo e risoluzione del sensore: NEX7
dimensioni del sensore: X-E1; NEX7
qualità dell'immagine: X-E1
fattore di moltiplicazione della focale: ininfluente
sensibilità: x-E1
sistema di stabilizzazione: E-M5
messa a fuoco: E-M5
monitor: GX-7
mirino: GX-7
tempi di scatto: GX-7
flash integrato: ininfluente 
controllo wireless di flash esterni: E-M5
velocità syncro: GX-7
velocità di scatto: NEX7
misurazione dell'esposizione: ininfluente
compensazione dell'esposizione: X-E1
esposizione a forcella: ininfluente
formato e risoluzione video: GX-7
audio: ininfluente
supporti di memoria: ininfluente
dimensioni: NEX7 (lungh. x alt. x prof.)
peso (con batteria): X-E1
durata della batteria: NEX7
tropicalizzazione: E-M5

E, in sintesi
X-E1: 7
E-M5: 4
GX-7: 5
NEX7: 5
In base a queste valutazioni la Fujifilm X-E1 è, probabilmente, la mirrorless sotto i 1000 euro che più si avvicina alle mie esigenze. Ma basta spostare un poco le preferenze e i risultati cambiano rapidamente, senza considerare l'ovvio aspetto che, nella realtà, ogni elemento ha un peso diverso nel processo di scelta.

Per concludere qui sotto trovate, per ciascuna macchina fotografica, il link ad un fotografo che la usa professionalmente: 
GX-7: deve ancora arrivare sul mercato. Ma qui ci sono le impressioni di Thomas Dworzak e Ian Berry, entrambi fotografi dell'agenzia Magnum.


Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento