8 agosto 2013

Interessanti i dati forniti da Roger Cicala dal suo osservatorio privilegiato di Lens Rentals: analizzando le informazioni disponibili sugli interventi di manutenzione richiesti per ciascun obiettivo fotografico, in rapporto alle settimane di noleggio, ha stillato una classifica delle 18 ottiche più delicate, indicando anche i problemi riscontrati più frequentemente.


E' una classifica da analizzare, più che da sfoderare in un duello tra fanboy; i dati, infatti, si riferiscono a ottiche usate intensamente e spedite frequentemente, condizioni d'uso quindi molto, molto diverse da quelle riservate all'ottica di un fotoamatore.
Inoltre, maggiore è il numero di componenti meccanici ed elettronici, maggiore è la possibilità di un guasto: è evidente che uno zoom autofocus con stabilizzatore d'immagine ha più probabilità di dover ricorrere ad un centro di assistenza di un'ottica fissa senza stabilizzatore (con le dovute eccezioni).
Infine, non è da trascurare il prezzo di acquisto: in testa a questa classifica ci sono i Rokinon che, tuttavia, offrono un ottimo rapporto qualità prezzo, al punto che lo stesso Cicala afferma di possederne un paio ("sono un ottimo affare con un'ottica sorprendentemente buona"). A dimostrazione del fatto che i dati forniti devono essere letti, interpretati e ragionati.
L'articolo si conclude con l'analisi (riferita al mercato statunitense) dei costi e tempi medi di riparazione per i marchi principali.

Detto questo, ti lascio all'articolo "Lensrentals Repair Data: 2012-2013", di Roger Cicala.

0 commenti:

Posta un commento