15 luglio 2013

Fujifilm Italia per il lancio della nuova Fuji X-M1 ha cercato testimonial che rappresentassero mondi stilistici e generazionali diversi: oggi è il tunro di Giulia Torra, classe 1989, chiamata a incarnare l’anima e le esigenze dei giovani fotografi. Ecco il suo parere sulla Fuji X-M1:
Ho trovato la Fujifilm X-M1 leggera e pratica. Lo schermo orientabile è veramente comodo, permette di scattare foto da punti di vista insoliti e altrimenti poco agevoli, come a raso terra o in pianta. X-M1 ha una nitidezza impressionante, e una quasi totale assenza di rumore anche ad ISO elevati. La mancanza di parti interne mobili permette di scattare a mano libera anche con tempi non troppo brevi.
Oltre all'obiettivo in dotazione ho provato anche il 35mm f/1.4. Bellissimo e molto divertente da usare, non ha aberrazioni o distorsioni, ha un fantastico bokeh, e anche usato a tutta apertura, l'immagine che ne esce è veramente molto incisa.
Un'altra caratteristica davvero molto utile è il focus peaking, per me totalmente nuova. Non avevo mai provato una macchina che ce l'avesse e devo dire che è stata una rivelazione. Anche in modalità di fuoco automatico si comporta molto bene, anche in situazioni solitamente un po' difficili, come per esempio la messa a fuoco di un soggetto in controluce. Divertente anche la possibilità di creare scatti in doppia esposizione e le simulazioni delle classiche pellicole Fujifilm.
Non avevo mai provato una mirrorless e devo dire che ne sono rimasta piacevolmente colpita. È il punto di incontro ideale tra chi cerca la praticità di una compatta e la professionalità e le possibilità creative di una reflex.
Ed queste sono le sue fotografie con la Fuji X-M1.

Fotografia di ragazza in un campo

Fotografia di scooter vespa con campo

Fotografia di Fiat 500 con doppia esposizione

Fotografia di ragazza che beve una Coca cola con la cannuccia

Fotografia di piedi di ragazze tra i coriandoli

Fotografia di mano di ragazza con smalto viola

0 commenti:

Posta un commento