18 giugno 2013

DxOmark ha testato le prestazioni del sensore della Panasonic Lumix DMC-GF6, ed i risultati non sono esaltanti (almeno dal punto di vista marketing-commerciale).

Fotografia della Panasonic GF6

Le prestazioni della GF6 sono infatti allineate con quelli della "sorella" GX1 (che adotta il medesimo sensore) e della Nikon 1 S1 (che adotta un sensore ben più piccolo!), ma nettamente inferiori a quelle della Olympus E-PL5 (una delle migliori realizzazioni di sensore microquattroterzi) e della Sony NEX-3N (con sensore APS-C):
Come fotocamera entry level la Panasonic GF6 offre alcune caratteristiche interessanti, ma le prestazioni del sensore sono molto carenti, almeno se confrontate con quello che propone la concorrenza, che adotta sensori più recenti e performanti. La GF6 fa al caso vostro se la vostra priorità è la possibilità di condividere le immagini (o il controllo a distanza della fotocamera) via WiFi, ma se parliamo di performance del sensore ci sono scelte migliori disponibili
Fortunatamente ho ancora tra le mani una GX1 (che, come visto, ha performance poco superiori a quelle della GF6), quindi il prossimo week end mi riprometto di vedere cosa significano questi "numeri" dal punto di vista pratico. Al momento posso anticipare che le fotografie scattate fino ad ora mi hanno complessivamente soddisfatto.
Di seguito i risultati delle valutazioni di laboratorio di DxOmark per la Panasonic GF6, la Nikon 1 S1, l'Olympus PEN E-PL5, la Panasonic GX1 e la Sony Nex-3N.

Punteggio complessivo
Panasonic GF6: 54
Nikon 1 S1: 56
Olympus E-PL5: 72
Panasonic GX1: 55
Sony NEX-3N: 74

Profondità colore (bit)
Panasonic GF6: 20,7
Nikon 1 S1: 21,4
Olympus E-PL5: 22,8
Panasonic GX1: 20,8
Sony NEX-3N: 22,8

Gamma dinamica (EV)
Panasonic GF6: 10,6
Nikon 1 S1: 11,1
Olympus E-PL5: 12,3
Panasonic GX1: 10,6
Sony NEX-3N: 12,5

Sensibilità (ISO)
Panasonic GF6: 622
Nikon 1 S1: 397
Olympus E-PL5: 889
Panasonic GX1: 703
Sony NEX-3N: 1067


Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento