3 giugno 2013

La Canon EOS M ha sofferto di parecchi problemi di gioventù:
  • un modulo autofocus molto molto lento (vedi il confronto con la E-M5);
  • un prezzo esageratamente alto;
  • due sole ottiche dedicate, il Canon EF-M 22mm f/2 STM ed il Canon EF 18-55mm IS STM (anche se con l'adattatore è possibile usare qualsiasi ottica Canon EF od EF-S).

Fotografia della Canon EOS M

Sul fronte dell'autofocus non c'è nulla da fare, se non aspettare un nuovo modello; il mercato ha poi pensato a ridimensionare drasticamente il prezzo della EOS M, che si trova oggi a meno di 450 euro in kit con l'ottica zoom EF-M 18-55 mm f/3.5-5.6 IS STM ed il flash 90 EX, meno della metà del prezzo di listino - per il medesimo kit - alla presentazione (915,06 €).

Quanto alle ottiche, Canon dovrebbe presentare tre nuovi obiettivi con attacco EF-M entro la fine del 2013, e si consolidano le voci secondo le quali una di queste dovrebbe essere il Canon EF-M 11-22mm f/4-5.6 IS STM, uno zoom grandangolare specificamente progettato per la EOS M.

0 commenti:

Posta un commento