24 aprile 2013

Ecco la Panasonic Lumix LF1, una compatta veramente tascabile con mirino elettronico e ampio zoom piuttosto luminoso.

Fotografia di tre quarti della Panasonic LF1

Panasonic, per la sua compatta high end, non punta sul sensore di grandi dimensioni ma sulle dimensioni contenute ed una dotazione ricchissima. La Panasonic LF1 (qui le caratteristiche tecniche) sembra, infatti, essere la sintesi di tutti i desiderata fotografici, centrifugati e assemblati per andare bene al pubblico più vasto possibile:

Vuoi un'ottica grandangolo e un tele? La LF1 ce l'ha
La LF1 è dotata di un obiettivo LEICA DC VARIO-SUMMICRON stabilizzato (Power O.I.S.) con zoom ottico 7,1x (equivalente a un 28-200mm di una fotocamera a pellicola 35 mm) e luminosità f/2-f/5.9.

Vuoi i 12800 ISO? La LF1 ce l'ha
Grazie al sensore MOS (1/1,7") ad alta sensibilità da 12,1 megapixel ed al nuovo processore d'immagine Venus Engine, la sensibilità va da 80 a 12800 ISO.

Vuoi un otturatore veloce? La LF1 ce l'ha
L’otturatore può lavorare con tempi compresi tra i 60 sec. e 1/4000 di secondo; si possono fare quindi delle lunghe esposizioni così come bloccare i movimenti più veloci.

Vuoi la connettività Wi-Fi e/o NFC? La LF1 ce l'ha
La possibilità di connessione NFC e Wi-Fi permette di condividere immagini e video con i dispositivi connessi, di utilizzare smartphone e tablet per il controllo remoto della fotocamera, di caricare e condividere immagini e video sui  social network o di archiviarli automaticamente sul PC di casa attraverso il proprio access point wireless (router).

Vuoi il controllo manuale? La LF1 ce l'ha
I controlli manuali sono facili da usare grazie all'anello di controllo, sulla base del barilotto dell’obiettivo, che rende diretto e intuitivo l'uso delle impostazioni utilizzate più frequentemente come lo zoom, l'apertura, la sensibilità ISO o i filtri del comandi creativi.

Fotografia della Panasonic LF1 con l'anello di controllo

Vuoi il mirino elettronico? La LF1 ce l'ha
La Lumix LF1 è dotata di mirino elettronico da 0,2" con risoluzione di 200.000 pixel e copertura del 100%.

Vuoi il monitor? La LF1 ce l'ha
Lo schermo Intelligent LCD da 3" e 920K pixel, dotato di rivestimento antiriflesso, regola automaticamente su 7 livelli la luminosità dello schermo appena la luminosità dell'ambiente varia.

Fotografia del dorso della LF1 con il monitor ed il mirino elettronico

Vuoi una guida per la composizione? la LF1 ce l'ha
La nuova guida alla composizione aiuta nella composizione dell'immagine, proponendo schemi diversi: regola dei terzi, linee diagonali, tunnel, raggi 1 e 2, e forma a S.

Vuoi i filtri creativi (che fanno tanto instagram)? La LF1 ce l'ha
Le modalità Creative Control e Creativ Retouch mettono a disposizione 15 effetti filtro, 13 dei quali ossono essere applicati anche alle foto panoramiche della modalità Creative Panorama.

Vuoi scattare in RAW? Con la LF1 puoi
Con la LF1 puoi salvare le immagini in formato RAW o JPEG.

Vuoi registrare Video FullHD? Con la LF1 puoi
Nonostante le sue dimensioni ridotte, la LF1 registra video Full HD 1920 x 1080 50i, nei formati AVCHD Progressive e MP4.

Vuoi una fotocamera da mettere in tasca? Con la LF1 puoi
La LF1 pesa 192 grammi con batteria e SD Memory Card (quanto una pesca Stark Redgold) e misura 10,3x6,2x2,8cm (la Panasonic LX7, per restare in casa Panasonic, pesa 298 grammi e misura 11,1x6,8x4,6cm).

Fotografia dall'alto della Panasonic LF1

Tutto perfetto dunque?
E' da vedere: sulla carta la Panasonic Lumix LF1 sembra molto interessante, ma bisognerà verificare se Panasonic è riuscita a fare una sintesi efficace di tutti questi elementi o se ha dovuto trovare dei compromessi, ed eventualmente quali e con quali conseguenze.
Spero, quindi, di avere presto l'opportunità di provarla dal vivo* per rispondere a queste domande.

(*) Aggiornamento: ecco qui la mia prova della Panasonic LF1.


Giovanni B.

3 commenti:

  1. Ho acquistato la LF-1 e ho avuto modo di provarla in diverse occasioni; premetto che in precedenza ero stato possessore di LX-3 nonché di D-Lux 3, D-Lux 4 e D-Lux 5. La LF-1 ha la stessa qualità della LX-3, la stessa luminosità di obiettivo alla focale wide, lo stesso sensore della D-Lux 5, ma offre anche il tele fino a 200mm. con una perdita trascurabile di qualità ravvisabile soltanto alla massima focale; il mirino è piccolo e con poca risoluzione ("solo" 200.000 pxl) ma assolve egregiamente al suo dovere. La qualità costruttiva della macchina è pari alle cugine già citate, e poi c'è la ghiera intorno all'obiettivo con determinazione dei diaframmi o degli ISO ravvisabili con una meravigliosa grafica sul display. Unico neo: la batteria di ricambio ancora non si trova facilmente sul mercato. Promossa a pieni voti.

    RispondiElimina
  2. Ah, dimenticavo... mentre nelle LX3 e LX4 il tappo obiettivo bisognava agganciarlo delicatamente col rischio di graffiare l'obiettivo, adesso l'ottica si chiude automaticamente a lamelle. Wow!

    RispondiElimina
  3. Grazie delle indicazioni

    RispondiElimina