22 gennaio 2013

Oggi mi hanno segnalato (grazie Vitti!) Memoto, un'idea che, grazie ai fondi raccolti su Kickstarter, diventerà presto realtà.

Fotografia della fotocamera Memoto

Memoto è una piccola macchina fotografica "da indossare" che ogni 30 secondi* scatta una fotografia e la geolocalizza: le fotografie sono poi scaricate automaticamente sui server di Memoto e riorganizzate per formare la nostra timeline personale (per default, le fotografie sono considerate private e visibili solo dall'autore).

Le principali caratteristiche tecniche di Memoto si riassumono in: dimensioni contenute (36x36x9mm), discreta risoluzione (5 megapixel), geolocalizzazione delle fotografie, scatto automatico ogni 30 secondi, nessun pulsante, prezzo di vendita (in preordine) di 279$.

Mi rimane una domanda: a cosa (o a chi) può mai servire una sequenza di foto casuali scattate ogni 30 secondi?

Ciao
Giovanni B.


* Una foto ogni trenta secondi significa 120 fotografie in un'ora; se indosso Memoto ad una festa di compleanno (che dura, che ne so, 4 ore?) torno a casa con 480 fotografie scattate a caso. Se la indosso durante una camminata in montagna (quanto può durare, 6 ore?), ottengo 720 fotografie, sempre casuali.

0 commenti:

Posta un commento