6 gennaio 2013

Fuji presenta ufficialmente la Fuji X100s e la Fuji X20, entrambe dotate di sensore X-Trans ibrido e di un sistema autofocus più veloce.
(di Giovanni B.)

L'anticipazione di ieri (sabato 5 gennaio) si è rivelata azzeccata: Fuji ha, infatti, presentato oggi ufficialmente la X100s (destinata a sostituire la X100) e la Fuji X20 (che sostituisce la X10). In entrambi i casi il comunicato stampa è, stranamente, scomparso dal sito, ma può essere letto sul sito fuji rumors (evidentemente qualcuno ha pubblicato qualcosa che non doveva puubblicare!.

Fujifilm X100s - principali caratteristiche
La X100s eredita l'estetica, il corpo e l'ottica della X100 (un progetto già ottimamente riuscito, qui le mie impressioni). Le novità, però, ci sono, e sono estremamente interessanti:
  • il sensore è il nuovo X-Trans CMOS II da 16,3 megapixel, che integra dei pixel per la rilevazione della fase. Secondo Fuji, il nuovo sensore, accoppiato al processore EXR Processor II, permette di ridurre del 30% circa il rumore rispetto al modello precedente e aumenta la risoluzione del 30%;
  • stando alle dichiarazioni di Fuji, il sensore ibrido permette alla X100s di vantare il più veloce autofocus attualmente in produzione (0,08 secondi);
  • il processore EXR II garantisce migliori prestazioni complessive (accensione in 0,5 secondi, shutter lag di 0,01 secondi, raffica di 6 fotogrammi al secondo alla massima dimensione d'immagine);
  • Fuji ha lavorato anche alla messa a fuoco manuale, introducendo la funzione digital split image che, da quanto ho capito, funziona come i vecchi sistemi a "immagine spezzata" (in questo video se ne vede il funzionamento), e la possibilità di visualizzare, in fase di messa a fuoco manuale, le zone a fuoco e quelle fuori fuoco (c.d. focus peak highlight;
  • il mirino rimane sempre il fantastico ibrido ottico/elettronico, ma la parte elettronica è stata migliorata con l'adozione di un pannello LCD ad alta definizione da 2.360K punti;
  • completa questo sintetico quadro il Fujinon 23mm f/2 (35 mm equivalente), ottica da 8 elementi in 6 gruppi.

Fujifilm X20 - principali caratteristiche
Fotografia della Fuji x20 colore argento e nero
Con la X20, Fuji entra con determinazione nel mercato delle compatte "serie". Se, infatti, l'estetica rimane pressochè quella della X10 (con la possibilità, però, di scegliere la bella variante "silver"), sotto il vestito cambia tutto:
  • le principali novità riguardano anche in questo caso il sensore, che rimane sempre da 2/3", ma ora è un X-Trans CMOS II da 12 megapixel che, anche per la X20, integra dei pixel per la rilevazione della fase: il nuovo sensore garantisce, secondo Fuji, un 20% di rumore in meno rispetto al modello precedente e migliori prestazioni del sistema di messa a fuoco (il tempo di messa a fuoco è stimato in 0,06 secondi). Anche per la X20 è disponibile la modalità "focus peacking", per una migliore messa a fuoco manuale;
  • il processore è l'EXR II e i tempi di risposta del sistema sono, come per la X100s, interessanti: 0,5 secondi all'accensione e shutter lag di 0,01 secondi;
  • l'ottica rimane il 28-112mm (equivalente) f/2-2.8 stabilizzato, con nuovi trattamenti antiriflesso e una modalità Super Macro Mode che permette di avvicinarsi fino ad 1 cm dal soggetto.

In entrambi i casi, i prezzi non sono stati comunicati.

0 commenti:

Posta un commento