20 gennaio 2013


La fotocamera digitale ha almeno un handicap rispetto alla fotocamera a pellicola: la dipendenza dall'energia elettrica. Se partite per un viaggio e sapete di poter contare - almeno ogni paio di giorni - su di una presa elettrica (in albergo, campeggio o rifugio) questo non è ovviamente un grande problema. Ma lo è se il vostro viaggio vi terrà, per parecchi giorni, lontano dalla civiltà.
In questo caso è necessario dotarsi di batterie di riserva oppure di un caricabatterie solare.

Il "Freeloader Pro" rientra tra le seconde soluzioni: è un accumulatore che, ricaricato tramite i propri pannelli solari (in 7-9 ore), permette - secondo il costruttore - di ricaricare completamente la batteria di una reflex digitale (in alternativa ai pannelli solari, può anche essere ricaricato tramite cavo USB da un qualsiasi pc).
Il "Freeloader Pro" deve essere abbinato il caricabatterie "CamCaddy" che, grazie all'ampio range di utilizzo (da 3.2 a 7.9 V) ed ai pin regolabili, è in grado di ricaricare la batteria di ogni fotocamera (sul sito del produttore è possibile verificare la compatibilità della batteria della propria fotocamera con il CamCaddy).

Fotografia del caricabatterie solare FreeLoader Pro con il CamCaddy
Il FreeLoader Pro ricarica la batteria della reflex con l'energia del sole
Il kit FreeLoader Pro + CamCaddy si trova in vendita ad un prezzo che oscilla, nei negozi on-line, tra i 119 ed i 150 euro.

0 commenti:

Posta un commento