19 dicembre 2012

Kevin Systrom, co-fondatore di Instagram, ha chiarito oggi che Instagram non intende vendere le fotografie caricate dagli utenti, precisando che - per evitare pericolose ambiguità - alcuni punti delle nuove Condizioni di Servizio saranno rivisti.

Le rassicurazioni di Instagram sono gradite ma, per decidere il "da farsi", aspetto di vedere come saranno effettivamente riscritte le Condizioni di Servizio.
Al momento, mi limito a rilevare che anche il National Geographic - giusto per citare qualcuno che, probabilmente, ha degli avvocati in grado di interpretare correttamente le nuove e vecchie Condizioni - ha sospeso la pubblicazione su Instagram:
@NatGeo is suspending new posts to Instagram. We are very concerned with the direction of the proposed new terms of service and if they remain as presented we may close our account.
Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento