6 novembre 2012

Canon ha presentato il Canon EF 24-70mm f/4L IS USM, uno zoom versatile con luminosità costante (F/4) particolarmente adatto alle fotocamere EOS a pieno formato.
(di Giovanni B.)

Fotografia del Canon EF 24-70mm f/4L IS USM


Il Canon EF 24-70mm f/4L IS USM è lo zoom della serie L che Canon ha specificamente pensato per la Canon EOS 6D, l'entry level (passatemi il termine) Canon nel paradiso del full frame.

Di fatto, si propone come valida alternativa allo straordinario, ma ben più costoso, EF 24-70mm f/2.8L II USM, rispetto al quale perde in luminosità (F/4 vs F/2.8) ma guadagna in peso (600g vs 805g) e dimensioni (è più corto di 2 centimetri) e... diametro del filtro (77mm vs 82mm, una differenza che si traduce in un minor costo dei filtri). La distanza minima di messa a fuoco è di 38 cm con un formato massimo di riproduzione di 0,7x (0,21x per il 24-70mm f/2.8L), caratteristica che sarà apprezzata da chi ama la fotografia ravvicinata. Lo stabilizzatore d'immagine (assente sul 24-70mm f/2.8L) permette di "recuperare" fino a 4 stop e rileva automaticamente il panning, disattivando la stabilizzazione nella direzione di scatto.
Il motore AF ultrasonico ad anello assicura una messa a fuoco veloce e silenziosa e consente di intervenire manualmente in qualsiasi momento sulla messa a fuoco. Le numerose guarnizioni garantiscono la resistenza dell'obiettivo a polvere e umidità.
Sulle fotocamere EOS con sensori APS-C (ad esempio la 7D o la 650D), offre un meno interessante angolo di visuale simile a quello che si ottiene con uno zoom da 39-112mm.

Sul sito della Canon potete trovare ben tre fotografie scattate con Canon EOS 5D Mark III e il Canon EF 24-70mm f/4L IS USM.

0 commenti:

Posta un commento