7 maggio 2012

Il precedente post dedicato alla Olympus OM-D E-M5 era ancora caldo e già usciva un bel test di Steve Huff, che ha messo alla prova la E-M5 con tutte le ottiche desiderabili (Olympus 12mm f/2,Voigtlander 25 f/0.95, Voigtlander 17mm f/0.95, Olympus 45mm f/1.8, SLR Magic 11mm f/1.4 Toy Lens), scattando in jpeg e raw, di giorno e di notte, da ISO 200 a ISO 12.800, in casa e all'aperto.
Fotografia della fotocamera Olympus OM-D E-M5 bagnata da gocce di pioggia
Indubbiamente Steve Huff è un tipo che si entusiasma facilmente per i nuovi gingilli fotografici (e come non capirlo?), ma è anche un fotografo che ha provato tutte le mirrorless possibili e immaginabili, anche le piu recenti (inclusa la Fuji X-Pro1 e la Sony NEX 7). La sua opinione, quindi, è di quelle che contano:
«Even so, this camera rocks. No, it will not give you full frame quality. You will not get that Leica look nor will you have the capabilities of a Nikon D800. BUT if you want a small little well made powerhouse that does almost no wrong, the E-M5 is one of my TOP picks right now in the smaller camera/larger sensor market. In fact, I bought mine and am going to keep it to replace my E-P3 that I sold a little while ago. 
If you want a small system that offers fast AF, great metering and offers just about everything you could ask for including super HD video, the best IS system of any mirror less camera to date and well, a camera that just plain works, then take a long hard look at the E-M5.»
Insomma, promossa a pieni voti. Non la puoi confrontare con una full frame o con una Leica, ma tra le mirrorless è indubbiamente la migliore. E se state seriamente pensando di regalarvela, vi consiglio caldamente la lettura di tutta la prova.

0 commenti:

Posta un commento