3 aprile 2012

Fotografia della Canon EOS 60Da
Canon ha presentato la Canon EOS 60Da; derivata dalla Canon EOS 60D, è rivolta agli astrofotografi che necessitano di una maggiore sensibilità ai raggi infrarossi.


La Canon EOS 60Da è stata appositamente progettata per l'astrofotografia:
  • Sensibilità alla luce con lunghezze d'onda elevate: la EOS 60Da offre un'elevata sensibilità alla luce della lunghezza d'onda H-a, caratteristica che rende il modello perfetto per le applicazioni in campo astronomico. Un filtro ottico passa-basso modificato migliora di circa tre volte la registrazione di fenomeni infrarossi, come le nebulose diffuse, rispetto al modello EOS 60D;
  • Risoluzione elevata: il sensore CMOS da 18 megapixel si avvale di un processore di immagini DIGIC 4 a 14 bit per offrire immagini con rumorosità ridotta anche negli scatti con lunghe esposizioni o a sensibilità ISO elevata (valore max ISO 6.400, espandibile fino a ISO 12.800);
  • LCD orientabile: il display LCD Clear View orientabile da 7,7 cm (3"), con rapporto 3:2, permette di inquadrare e mettere a fuoco comodamente da qualsiasi angolo, anche quando la fotocamera è applicata al telescopio;
  • Scatti Time Lapse: per registrazioni di filmati Time Lapse, EOS 60Da è compatibile con il telecomando TC-80N3 opzionale (mediante l'adattatore RA-E3 fornito in dotazione). Le funzionalità di controllo e scatto della fotocamera a distanza sono possibili da qualsiasi PC o Mac utilizzando il software EOS Utility in dotazione;
  • Alimentazione: la Canon EOS 60Da può essere alimentata, tramite trasformatore, anche dalla rete elettrica, per consentire la maggiore autonomia di scatto richiesta dalle lunghe esposizioni notturne.
Il prezzo, sul mercato americano, sarà di 1.499$, circa 200$ in più della Canon EOS 60D.

0 commenti:

Posta un commento