24 febbraio 2012

"Come si diventa fotografi per il National Geographic? Non è sufficiente essere dei grandi fotografi, ma bisogna anche possedere le seguenti qualità: competenza, passione, maturità, forza di volontà."
(Kent Kobersteen, direttore della fotografia della rivista National Geographic fino al 2005)

Se il vostro sogno nel cassetto si chiama "diventare fotografo del National Geographic" sapete già che il percorso non sarà facile, e che saper produrre belle fotografie è un requisito necessario ma non sufficiente.
Poichè i sogni vanno perseguiti, dovreste trovare molto utile questo articolo di Kent Kobersteen, ex direttore della fotografia della rivista National Geographic, che spiega quali sono - per la sua esperienza - i requisiti che deve possedere un fotografo del National Geographic.

4 commenti:

  1. In merito a questi utilissimi suggerimenti del direttore della fotografia del Nat Geo Kent Kobersteen, e alla pagina sul sito di The Photo Society (ottima risorsa per gli appassionati della fotografia d'avventura e di reportage, vorrei far presente che al link seguente è possibile trovare, in italiano, le interviste ad alcuni dei più Grandi Fotografi National Geographic:
    http://www.diventarefotografodavventura.it/grandi-fotografi-national-geographic/

    Fotoreporter del calibro di Joel Sartore, Paul Nicklen, Michael Nickols e Rich Reid spiegano come hanno fatto per diventare fotografi del National Geographic e cosa significa davvero intraprendere questo tipo di professione.

    Spero in questo modo di aiutare i tanti fotografi, professionisti o non, che vorrebbero emulare le gesta e lo stile di vita di questi grandi fotografi contemporanei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Matteo,
      grazie per la segnalazione, che "rinfresca" un po' questo post (oltre a portare un link utile a te ah ah ah)

      Ciao
      Giovanni

      Elimina
    2. Ciao Giovanni,
      e grazie a te per aver voluto pubblicare il mio commento.

      In effetti avevo cercato io stesso di rendere il link clickabile (così da far raggiungere più agevolmente la pagina sulle interviste ai fotografi del National Geographic) ma evidentemente non ci sono riuscito... puoi farlo te nello stesso commento precedente se ritieni il caso?

      Ad ogni modo ho deciso di "lasciare una traccia" perché spero davvero di far aumentare l'interesse verso la fotografia d'avventura e naturalistica, e visti i temi trattati da mag72 ho creduto fosse il posto giusto ;)

      Un saluto,
      e buona luce!

      Elimina
    3. Ciao Matteo,
      hai fatto bene a "lasciare una traccia"! Un blog serve a questo: io ho una idea, e la condivido. Tu arrivi, leggi e rilanci: nuove idee, nuovi stimoli, è così che funziona. Purtroppo non posso correggere il link ma, tutto sommato, basta copiarlo e incollarlo nella barra del browser.

      Adesso ti lascio che vado ad "iscrivermi" al tuo feed (così mi leggo subito quello che pubblichi)

      Ciao, e buon we
      Giovanni

      Elimina